ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Banca delle terre abbandonate: dall’Anci un’occasione per i giovani

Posted by redazione su 28 febbraio, 2021

L’Amministrazione comunale di Montella ha aderito al progetto di Sibater “Un’opportunità per i comuni del Mezzogiorno” che fa parte della programmazione luglio 2018 – giugno 2022, in cui ogni comune grazie al progetto gestito dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) “Banca delle Terre abbandonate e incolte”, può aderire e concedere ai giovani una nuova opportunità lavorativa.

L’Anci offre in maniera gratuita al comune di Montella un supporto ed un ausilio per la realizzazione del progetto, che ha come obiettivo principale la valorizzazione del patrimonio comunale. “I giovani assegnatari di queste terre potranno essere beneficiari di importanti incentivi per quanto riguarda il settore agricolo, finanziamenti ed incentivi Nazionali e Regionali annessi a questa misura”, afferma la consigliera comunale Angela Marano.

“C’è una duplice finalità nella realizzazione di questo progetto: – conclude – innanzitutto il comune di Montella con questo progetto riesce ad avere una maggiore contezza del proprio patrimonio e l’altra finalità, che è anche la più importanti è quella di favorire l’occupazione dei nostri giovani”.

L’Amministrazione comunale di Montella si impegna a fornire il supporto previsto in questo progetto ed ha individuato il giovedì dalle 10:00 alle 12:00 – dalle 16:00 alle 18:00 come giorno prestabilito per richiedere informazioni e ritirare tutta la documentazione.

Cos’è «Banca delle terre abbandonate e incolte»?

Con l’art. 3 della Legge n. 123\2017 “Banca delle terre abbandonate e incolte e misure per la valorizzazione dei beni non utilizzati nelle Regioni del Mezzogiorno”, il Governo ha istituito la «Banca delle terre abbandonate e incolte».

La BdT contiene terreni abbandonati e/o incolti e aree dismesse (ad uso industriale, artigianale, commerciale, turistico-ricettivo), nonché le relative unità immobiliari e/o fabbricati rurali, in stato di abbandono da lungo tempo e di proprietà comunale.

Destinatari della misura BdT sono i Comuni delle 8 Regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

I Comuni realizzano il censimento dei beni e pubblicano degli avvisi rivolti ai giovani in età 18-40 anni, per l’assegnazione in concessione dei beni censiti, sulla base della presentazione di progetti di valorizzazione.

Misure di sostegno all’imprenditorialità, in particolare giovanile: per il finanziamento dei progetti di valorizzazione presentati con «Banca delle terre», i giovani assegnatari dei terreni potranno accedere sia agli incentivi dedicati al settore agricolo (ad es. risorse FEASR), sia ai finanziamenti di “Resto al Sud” , sia agli altri incentivi nazionali e regionali per i quali abbiano gli ulteriori requisiti richiesti dalla misura specifica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: