ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Archive for gennaio 2021

AIROLA: MEDICO FISCALE BUSSA ALLA PORTA SBAGLIATA. L’AMMALATA DENUNCIA L’ACCADUTO ALL’INPS

Posted by redazione su 30 gennaio, 2021

Il Medico fiscale bussa alla porta sbagliata, nessuno apre e lascia la notifica di assenza. Ennesimo episodio di disservizio nella prassi di accertamento delle assenze dal lavoro da parte dell’Inps. E’ accaduto alla signora Filomena, dipendente del Miur, che abita alla periferia di Airola, in uno degli edifici del complesso residenziale di via Caracciano. Ora la malcapitata dovrà recarsi a Benevento presso gli uffici di competenza, nonostante la malattia in corso o il rientro a lavoro. Fastidi che forse avrebbero potuto evitarsi se il medico fosse stato più attento. La signora Filomena abita infatti in un appartamento diverso da quello della sorella, che porta lo stesso cognome e che all’arrivo del medico non era in casa. Proprio a quest’ultima infatti è stato notificato per iscritto il mancato accertamento. Sarebbe bastato fare più attenzione, accertandosi meglio dell’identità e l’ammalata si sarebbe presentata alla porta.
Non è la prima volta che accade, ma stavolta la signora Filomena ha deciso di inviare all’Inps una vibrata protesta nella quale ha denunciato l’accaduto: “Ero in casa – spiega la malcapitata nella missiva – cosi come lo sono stata per tutto il periodo di malattia, impossibilitata a muovermi per seri problemi di deambulazione. Il medico fiscale incaricato per la visita, ha lasciato comunicazione nella cassetta di posta di mia sorella, la quale abita nello stesso parco ove abito io, ma in palazzo diverso; pertanto ne deduco che non ha proprio cercato il mio numero civico, ma si è fermato al primo palazzo e ha citofonato al cognome omonimo, al quale, non ha risposto nessuno perché assenti. Mia sorella si è ritirata e immediatamente mi ha comunicato la presenza in cassetta della posta dell’avviso”. “Casi di questo tipo – commenta la signora Filomena – si verificano con una certa frequenza, ma la gente preferisce lasciar correre. Io invece ritengo che questi disservizi debbano essere segnalati. Il medico di controllo deve essere assolutamente certo di aver bussato alla porta dell’ammalato, prima di lasciare la notifica scritta”. Disservizi evitabili che andrebbero monitorati e controllati meglio dall’ente erogatore dell’accertamento, perché creano disagi e notevoli problemi all’utenza.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Mauro (Forza Italia): nel centro-destra serve una visione a lungo termine

Posted by redazione su 26 gennaio, 2021

Le recenti dichiarazioni dell’avv.Domenico Mauro (Forza Italia” scuotono gli ambienti del centro-destra sannita, chiedendo chiarezza sulle prossime scelte da fare in vista degli appuntamenti elettorali ormai alle porte: “In questi ultimi mesi – spiega l’esponente politico – ho osservato il susseguirsi degli eventi politici e le reazioni di Forza Italia. Rimanere in silenzio mi è stato utile a constatare che con il passare delle settimane alla confusione si è sostituita un’incertezza e una assenza di leadership senza precedenti. Purtroppo, sempre più, il partito nel quale ho militato e per il quale ho affrontato a viso aperto le battaglie per il territorio, è in uno stato comatoso, forse irreversibile, impantanato in un circolo vizioso fatto di lamentele, acrimonie personali e assenza di proposte, oltre che privo di slancio culturale. Ad oggi, infatti, soprattutto in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, non c’è una visione chiara, né la volontà di condividere progetti o iniziative. Le ultime dichiarazioni di alcuni esponenti sanniti, sulla creazione di percorsi amministrativi per le prossime comunali di Benevento, suonano come un tradimento ai migliaia di elettori che in Forza Italia hanno visto in questi anni, un partito responsabile orientato a garantire la governabilità di un territorio in grave sofferenza come il nostro. Abbiamo bisogno di una visione a lungo termine e una programmazione seria. Avviare guerre fratricide a pochi mesi, anche dal rinnovo del consiglio provinciale, oltre ad essere una manovra da irresponsabili, non ha alcun senso per molti elettori sanniti. Dobbiamo pensare al bene dei cittadini che per anni hanno creduto in Forza Italia e ci hanno appoggiato; vi è la necessità di fare scelte che garantiscano una effettiva possibilità di buon governo”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Ferrovie, 9 febbraio: proclamato da Or.S.A. lo sciopero nazionale dei lavoratori FSI

Posted by redazione su 23 gennaio, 2021

“Il giorno 09/02/2021 dalle ore 8.59 alle ore 16.59 incroceranno le braccia tutti i lavoratori del gruppo FSI. Le motivazioni sono ben note e sono le seguenti:
Sicurezza dell’esercizio ferroviario. Una problematica da tempo stiamo affrontando come organizzazione sindacale Orsa però non siamo per niente stati ascoltati.
Mancata sicurezza dell’esercizio che continua a produrre stragi, come si evince nella proclamazione di sciopero.
Lo scandalo della sentenza di Viareggio a distanza di 11 anni ha fatto scattare la molla. 32 vittime senza responsabili tutto questo rientra proprio nella problematica sicurezza dell’esercizio.
Poi ci sono state altre sciagure ferroviarie, dove hanno perso la Vita alcuni colleghi proprio per la mancanza di sicurezza.
Questo sciopero capita in un momento particolare del paese. Ci riferiamo alla pandemia: non mira a aggravare il disagio ma a denunciare qualcosa di molto importante la sicurezza dei viaggiatori e dei lavoratori.
Ci scusiamo per il disagio che lo sciopero potrà arrecare.
Inoltre denunciamo la grave situazione delle esternalizzazioni di lavorazioni in ambito della manutenzione rotabili da parte del gruppo FSI. La società giustifica tutto questo un abbattimento di costi, come sindacato denunciamo che queste esternalizzazioni di lavorazioni producono gravi danni soprattutto alla sicurezza perché vengono affidate a ditte poco professionalizzate vedi strage di Viareggio.
Quindi rivendichiamo internalizzazioni delle lavorazioni che devono essere affidate al personale del gruppo FSI.
Tutto questo assicurerebbe maggiore sicurezza sia dei viaggiatori che dei lavoratori.
Quindi il giorno 09 febbraio 2021 grande giornata di lotta per una maggiore sicurezza dell’esercizio nell’ambito del gruppo FSI e applicazioni di norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro”.
Sciopero con inizio dalle ore 8.59 alle ore 17.59 del giorno 9 febbraio 2021
Leggi il seguito di questo post »

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Santa Maria Capua Vetere: commercianti contrari alla ztl

Posted by redazione su 22 gennaio, 2021

La maggioranza dei commercianti del centro storico di Santa Maria Capua Vetere si dice contraria all’introduzione della zona a traffico limitato. In particolare preoccupa la pedonalizzazione, seppure parziale, di corso Garibaldi. E’ quanto è emerso dal questionario somministrato da Confcommercio Caserta ai negozianti della città del Foro. Temono un calo drastico degli incassi in un periodo già fortemente compromesso dall’emergenza Covid e chiamano in causa una precedente sperimentazione ‘che – sostengono – si dichiarò fallimentare su tutti i fronti’. Il provvedimento Ztl era stato annunciato dall’amministrazione comunale a dicembre ma non entrerà in vigore prima di qualche mese. Il Comune ha garantito infatti che prenderà visione delle osservazioni presentate dai commercianti, dalle associazioni e dai cittadini prima di procedere. L’appello di Confcommercio è quello di rivedere il piano della viabilità alla luce del parere negativo espresso dalla maggioranza degli esercenti. Il dispositivo, che prevede la pedonalizzazione del tratto compreso tra il Duomo e la villa comunale e che investirebbe in particolare via Mazzocchi, corso Garibaldi e corso De Carolis, era stato inserito anche nel nuovo Puc (Piano urbanistico comunale) in attesa di approvazione. Tra le ragioni del no, addotte dai negozianti, ci sono anche carenze di tipo strutturale. ‘Questa ztl sarebbe zoppa in partenza – spiegano – perché non supportata dai servizi fondamentali, quali i parcheggi, e caratterizzata da una pavimentazione a gobba d’asino che mal si presta alle passeggiate a piedi. L’unico risultato della chiusura della strada ai veicoli sarebbe quello di procurare ulteriori disagi alla popolazione, scoraggiandola a raggiungere il centro, e ai negozianti costretti a fare i conti con il rischio reale di una desertificazione del Corso e delle sue attività. Stiamo cercando con grande sacrificio di risalire la china dopo i danni drammatici della pandemia, non ci sembra proprio il momento di sperimentare, né di modificare le abitudini di una comunità’. Confcommercio Caserta facendosi portavoce delle istanze della categoria e tenendo fede ai contenuti del questionario, auspica pertanto che l’amministrazione comunale faccia un passo indietro nell’interesse della collettività

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Paduli, danneggiò due autovetture. Preso il responsabile

Posted by redazione su 22 gennaio, 2021

A seguito della denuncia di danneggiamento di due autovetture, avvenuto l’altra notte nel centro di Paduli, in particolare, l’autore aveva rotto il lunotto posteriore di entrambi i veicoli, due Suzuki, di proprietà di una coppia, i carabinieri della Stazione del luogo, avviate le indagini sono riusciti a risalire in tempi brevissimi all’autore. Infatti, i militari, sulla scorta degli elementi probatori raccolti sull’episodio, hanno denunciato in stato di libertà il presunto responsabile del danneggiamento, un uomo del luogo. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire alle motivazioni del gesto e dell’attrezzo utilizzato per l’atto sporadico di puro vandalismo, che presumibilmente potrebbe essere un’ascia.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Comuni di Cusano Mutri e Durazzano, indiziato il responsabile dell’area tecnica

Posted by redazione su 22 gennaio, 2021

Nella mattinata odierna, all’esito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Benevento e quelli del NIPAF del Gruppo Carabinieri Forestale di Benevento hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, con misura degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Benevento, a carico del responsabile dell’area tecnica urbanistica – lavori pubblici dei Comuni di Cusano Mutri e di Durazzano nei cui confronti sono stati ritenuti i gravi indizi di colpevolezza in ordine ai reati di abuso d’ufficio, falsità ideologica e materiale in concorso.
L’attività investigativa, svolta anche con l’ausilio di attività tecniche, ha fatto emergere una gestione quasi privatistica della cosa pubblica ad opera del p.u., con plurime condotte ritenute in contrasto con la normativa vigente in materia di appalti e contratti pubblici e in materia di edilizia, orientate alla realizzazione di un interesse collidente con quello pubblico, a compiere deliberati favoritismi e procurare ingiusti vantaggi a persone e ditte conosciute.
In particolare, il p.u., nello svolgimento delle proprie funzioni, dopo appena un mese dal proprio insediamento a capo dell’Ufficio Tecnico, in violazione dei principi di buon andamento e di imparzialità della pubblica amministrazione, procurava al legale rappresentante di una cooperativa di servizi ambientali di San Giorgio del Sannio (BN) un ingiusto profitto, consistente nell’affidamento diretto dei lavori relativi alla gestione e manutenzione dei depuratori del Comune di Cusano Mutri, omettendo di valutare un’offerta più vantaggiosa presentata da altra ditta.
Nello specifico per evitare di ricorrere alle doverose procedure concorsuali maggiormente concorrenziali, in violazione dell’art. 125 co. 13 D. Lgs. 163/2006, frazionava artificiosamente l’originario appalto unitario dell’importo di € 75.000,00 oltre i.v.a., approvando, in assenza di adeguata motivazione, un nuovo capitolato speciale di appalto della durata annuale con un corrispettivo annuo in euro 25.000,00 per poi affidare il servizio di gestione dei depuratori alla indicata Cooperativa e prorogandolo illegittimamente per due anni.
Veniva altresì accertato un ulteriore abuso d’ufficio commesso dal p.u. in concorso con l’amministratore unico di una società cooperativa con sede a Pomigliano d’Arco (NA), affidataria nel 2016 dell’appalto di “Progettazione, realizzazione e gestione in concessione dell’impianto di distribuzione del gas naturale” per l’importo di € 8.140.000,00, e con un imprenditore di Cusano Mutri quale subappaltatore.
In particolare, in violazione dell’art. 84 D. Lgs. 159/ 2011, il p.u. provvedeva all’aggiudicazione definitiva e alla successiva stipula del contratto di appalto in assenza della certificazione antimafia richiesta dall’art.83 commi 1 e 2 del d.lgs. cit., attestandone falsamente l’esistenza; inoltre, in violazione del bando e disciplinare di gara, veniva stipulato un contratto di subappalto con l’imprenditore locale, genitore di un assessore dell’Amministrazione Comunale che aveva peraltro approvato il progetto esecutivo relativo al Project Financing affidato alla ditta aggiudicataria.
L’indagine ha consentito infine di accertare molteplici condotte illecite poste in essere soprattutto nel settore dell’edilizia, concretizzatesi nel rilascio di più titoli autorizzativi illegittimi da parte del responsabile dell’area tecnica-lavori pubblici dei Comuni di Cusano Mutri e di Durazzano, sulla base di atti istruttori ideologicamente falsi, propedeutici e funzionali al rilascio dei permessi.
Più nello specifico è emerso come il p.u. abbia rilasciato molteplici permessi a costruire per nuove costruzioni in realtà realizzate parecchi anni prima oppure concessioni in sanatoria per abusi in realtà non sanabili, ora omettendo di compiere idonea istruttoria al fine di verificare la genuinità degli atti posti a fondamento delle relative richieste, ora suggerendo agli istanti il contenuto, in realtà mendace, delle dichiarazioni rese dagli stessi e dai tecnici nei propri elaborati, artatamente predisposti al fine di creare un presupposto formale e legale che consentisse di condonare gli abusi edilizi.
Tale attività illecita procurava intenzionalmente a diversi soggetti – proprietari degli immobili – che dovranno risponderne in concorso, un ingiusto vantaggio patrimoniale

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, lo aggrediscono sulle scale con pugni e calci. In due ai domiciliari

Posted by redazione su 22 gennaio, 2021

Nel pomeriggio odierno, all’esito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Benevento ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Benevento nei confronti di due soggetti attinti da gravi indizi di colpevolezza in ordine ai delitti di tentata estorsione e lesioni aggravate ai danni di un uomo nonché di violenza privata ai danni della compagna dello stesso.
In particolare, si accertava che martedì della scorsa settimana due soggetti si erano recati presso l’abitazione ove risiedeva la compagna della vittima e, previa minaccia di prendere un coltello o una pistola, si facevano aprire dalla donna terrorizzata e si introducevano all’interno dell’appartamento alla ricerca del compagno della stessa. Questi sopraggiungeva dopo pochi minuti presso lo stabile, gli indagati lo aggredivano immediatamente lungo le scale di accesso all’abitazione: in particolare, i predetti lo colpivano ripetutamente e violentemente con pugni e calci, anche quando l’uomo ormai era per terra, e lo minacciavano per costringerlo a farsi consegnare la somma di 2.000 euro, che la vittima aveva prelevato dal proprio conto corrente e che uno degli indagati riteneva invece di propria spettanza in virtù di un patto illecito esistente tra loro. I due aggressori conducevano poi la vittima a bordo della propria autovettura per dirigersi presso l’abitazione della di lui madre, alla quale lo stesso avrebbe dovuto chiedere in prestito la somma, ma la stessa si era già allontanata dall’abitazione. A seguito dell’aggressione, la vittima riportava tumefazioni al volto e trauma all’occhio sinistro e alle labbra.
La P.G. operante, intervenuta nell’immediatezza, procedeva ad effettuare il sopralluogo ed i rilievi sul luogo dei fatti e raccoglieva la denuncia della vittima che indicava e riconosceva i due aggressori che lui ben conosceva e assumeva le dichiarazioni della donna che confermava la dinamica del grave fatto.
Il G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, accogliendo la richiesta della Procura, ha ritenuto la sussistenza di un “imponente quadro di gravità indiziaria” a carico dei due indagati, disponendo la misura della custodia cautelare degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Carditello, mille gelsi per sostenere giovani agricoltori

Posted by redazione su 22 gennaio, 2021

Mille gelsi e una Reale Delizia per offrire una opportunità di lavoro ai giovani del territorio e stimolare le attività di gelsicoltura e bachicoltura.
La Fondazione Real Sito di Carditello, guidata dal presidente Luigi Nicolais, lancia una sfida a tutti i coltivatori con l’obiettivo di rinnovare l’antica arte serica, promossa nel casertano proprio dai Barbone.
Gli operatori che aderiranno alla manifestazione di interesse “Mille gelsi per Carditello” – pubblicata a partire da oggi sul sito fondazionecarditello.org – verranno coinvolti in un hub di imprese con un disciplinare da rispettare, cooperando con la Fondazione e con i partner Coldiretti Caserta, Coldiretti Giovani Impresa Caserta, Consorzio Rete San Leucio Textile e Club per l’Unesco di Caserta.
Un progetto molto ambizioso, dunque, che avrà ricadute sull’intera filiera produttiva: dal settore alimentare alla nutraceutica, dalla cosmetica al tessile.
“Puntiamo a costituire una rete permanente di imprese impegnate nella coltivazione di gelsi e allevamento di bachi – spiega Roberto Formato, direttore della Fondazione Real Sito di Carditello – e a realizzare economie di scopo e di scala, dando attuazione alle raccomandazioni della Convenzione di Faro. Siamo a disposizione di imprenditori e coltivatori per condividere attività di formazione, intercettare fondi per lo sviluppo rurale e definire programmi di produzione”.
Ma i nuovi progetti della Fondazione non finiscono qui. Avviata in settimana la stipula di un protocollo d’intesa con il centro CREA-API di Padova, punto di riferimento per l’apicoltura e la bachicoltura a livello mondiale, per realizzare attività di ricerca e formazione nel Real Sito di Carditello, già dotato di una stazione di biomonitoraggio e di numerose arnie per la produzione di miele e pappa reale

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Airola, il Rotary Sant’Agata de’ Goti ricorda Marilina Cirillo con un concerto

Posted by redazione su 19 gennaio, 2021

Venerdì 22 gennaio, alle ore 19,00 il Rotary Club Sant’Agata de’ Goti onorerà il ricordo della socia e dirigente scolastica, Marilina Cirillo, con il “Primo Concerto d’inverno”, un evento musicale a lei dedicato, che si terrà nella monumentale chiesa della SS. Annunziata di Airola. Il concerto, con la direzione artistica del maestro, Carmine Ruggiero, presidente dell’Associazione culturale “Progetto Musica” Acli, Arte e Spettacolo, prevede nella prima parte l’esecuzione di brani di musica classica tratti dal repertorio di Weber (oboe, Salvatore Ruggiero), Brahms (clarinetto, Agostino Napolitano, pianoforte Enza De Stefano)) accompagnati al pianoforte dal maestro Domenico Iadevaia, Nella seconda parte, “Quarteight”, due pianoforti a Otto mani (De Stefano, Iadevaia, Mancusi, Di Lorenzo) i musicisti si cimenteranno nel repertorio di Bach e Beethoven. Il Rotary Club Sant’Agata de’ Goti, di cui attualmente è presidente Lucia Gallo, intende in questo modo ricordare Marilina Cirillo, tra le socie fondatrici del sodalizio, e per diversi anni dirigente scolastica dell’Istituto superiore “Alessandro Lombardi”, rimarcandone le doti di saggezza e disponibilità che ne hanno contrassegnato la vita.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, gioca al videopoker e poi rapina il titolare di una sala slot

Posted by redazione su 9 gennaio, 2021

Nel pomeriggio di ieri, all’esito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, personale della Questura di Benevento ha eseguito una misura di sicurezza della libertà vigilata per anni 1, con obbligo di cura presso struttura sanitaria assistenziale di tipo residenziale, adottata dal G.I..P. del Tribunale di Benevento, nei confronti di un giovane ventiquattrenne, ritenuto responsabile del reato di cui all’art. 628 c.p. per essersi reso responsabile il 30 settembre del 2020 di una rapina ai danni di una sala slot di Benevento.
In particolare, l’indagato, dopo essersi trattenuto per circa venti minuti all’interno della sala slot come un normale avventore, intento a giocare al videopoker, usciva dalla stessa per farvi rientro, immediatamente dopo, travisato con cappellino e occhiali da sole; dopo aver chiesto al dipendente dell’esercizio commerciale di restituirgli i soldi che aveva precedentemente giocato, ritenendo che ci fosse stato un malfunzionamento delle apparecchiature, lo spingeva con violenza all’interno dell’ufficio e, dopo una colluttazione, durante la quale gli bloccava il collo e l’avambraccio, si impossessava della somma di euro 1000,00 custodita nella cassettiera riposta sotto il tavolo della scrivania per poi darsi alla fuga.
L’attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile di Benevento, basata principalmente sull’analisi delle immagini registrate dal sistema di sorveglianza della Sala Slot, consentiva di individuare l’autore del fatto criminoso.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »