ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Archive for febbraio 2020

L’Athletic Lab di Maddaloni si aggiudica il trofeo Dicearchia di Taekwondo

Posted by redazione su 24 febbraio, 2020

È l’Athletic Lab guidata dai maestri Aniello e Pierluigi Renga a vincere la terza edizione del trofeo Dicearchia, tenutosi a Giugliano in Campania, domenica 24 febbraio. 41 medaglia individuali, cui sia aggiunge l’oro dell’unica coppia in gara: è questo il bottino della spedizione composta da ben 54 atleti, tutti a gareggiare nella competizione delle forme. “Sono contentissimo – dichiara il maestro Aniello Renga – direttore tecnico della società che opera a Maddaloni e a Santa Maria a Vico – per il risultato raggiunto. I ragazzi sono stati tutti bravissimi ed hanno interpretato la gara nel migliore dei modi, dall’approccio alla competizione. Il merito è tutto loro, dai più piccoli agli istruttori che per l’occasione sono tornati ad essere atleti, gareggiando e portando a casa delle medaglie importantissime”. I risultati individuali hanno consentito di vincere diverse coppe per categoria: secondo posto nella categoria esordienti, primo posto nella categoria cadetti e ancora primo posto nella categoria seniores. “È stata una giornata bellissima – continua il maestro Renga, membro della commissione tecnica regionale per il freestyle – dove tutti hanno fatto squadra. Dopo il successo dello scorso anno a Maddaloni e di due anni fa proprio al dicearchia con 4 coppe su 4, non era certamente facile ripetersi”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

La Màschkarata di San Mauro Cilento, tra mistero e tradizione

Posted by redazione su 23 febbraio, 2020

Presentato a Palazzo “Ruggi D’Aragona”, sede della Soprintendenza di Salerno, l’antico Carnevale di San Mauro Cilento. La Soprintendenza ABAP, diretta da Francesca Casule, attraverso il Settore Demoetnoantropologico, tende ad evidenziare un’importante aspetto della tradizione in provincia di Salerno qual è il Carnevale di San Mauro Cilento. La màschkarata di San Mauro si terrà oggi, domenica 23 e martedì 25 febbraio 2020 (ore 14.30-18.00). Il richiamo alla tradizione è evidente: si attinge dall’arcaico, dall’inattuale, con la prospettiva di rivitalizzarne i contenuti e restituirne la sua contemporaneità. L’elemento distintivo della Maschera (che non è esclusivo solo del Carnevale e che può svolgere in diverse direzioni come il Sacro, il Mito o l’Illegalità) e delle sue ‘forme’ è che continuano a mutare tra l’Antichità ed il Contemporaneo, riprese da rinate creatività. A’ maschkarata di San Mauro Cilento oggi si presenta come una forma espressiva di identità territoriale e produce diversità culturale . In una area geografica ricca di contaminazioni, elementi arcaici e inattuali, nel solco di un’espressività contemporanea, riflettono i bisogni di partecipazione e di dialogo, di valorizzazione di saperi locali attingendo alla propria storia ed alla propria tradizione culturale.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Pietrelcina, tentata truffa. Denunciati due napoletani

Posted by redazione su 22 febbraio, 2020

Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio (BN) hanno individuato e deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria altri due pregiudicati partenopei. In particolare, nel pomeriggio di ieri, perveniva tramite Centrale Operativa, la ricerca di un’autovettura con due persone a bordo che avevano tentato di consumare una truffa in danno di una donna di Pietrelcina (BN). La stessa, poco prima contattata per la consegna di un pacco a nome del nipote, si era resa conto di essere vittima di un tentativo di truffa grazie ad un passante che aveva intuito le intenzioni dei malviventi e quindi aveva dato l’allarme. I due, vistisi scoperti, si allontanavano a bordo del veicolo ma venivano individuati mentre transitavano nei pressi di Montesarchio (BN) da equipaggi della Radiomobile e della S.I.O. del 10° Rgt. CC “Campania”, in supporto dell’Arma Territoriale per il controllo del territorio nella Valle Caudina.
Intercettato il veicolo, scaturiva un breve inseguimento e i fuggitivi venivano raggiunti mentre si allontanavano a piedi dopo aver abbandonato il veicolo. Condotti presso il Comando Compagnia CC di Montesarchio (BN) i due venivano identificati in un 61enne e un 24enne entrambi di Napoli e con a carico svariati precedenti penali. Al termine delle formalità di rito a carico dei due soggetti scattava il deferimento per il reato di tentata truffa in concorso e venivano inoltre allontanati con proposta per l’emissione di f.v.o. Anche in questo caso la collaborazione della persona offesa e di un cittadino del posto sono stati determinanti per evitare la consumazione del reato, permettendo altresì di individuare e identificare i responsabili.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Carceri campane, situazione esplosiva. L’allarme del Sappe

Posted by redazione su 22 febbraio, 2020

Riceviamo dal Sappe e pubblichiamo:

“Sono state ore di alta tensione queste ultime trascorse in alcune carceri campane. Lo dichiara Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE: “Mentre il medico studia il malato muore” non c’è miglior adagio che dia la rappresentazione e la fotografia del sistema penitenziario a livello nazionale e nello specifico nella regione Campania. Difatti, a poche ore dalla emanazione delle linee programmatiche 2020 del Capo DAP per il futuro, il presente per le donne e gli uomini in divisa della Polizia Penitenziaria. è sempre più invivibile e drammatico. Questa mattina un detenuto albanese dopo la sentenza a 6 anni di reclusione inflitta dal Tribunale di Velletri per rapina ed altro, al momento del rientro presso la Casa Circondariale di S. Maria Capua Vetere, ha aggredito la scorta della Polizia Penitenziaria presso le camere di sicurezza e tenta la fuga. Viene raggiunto da colleghi mentre tenta di scavalcare la recinzione esterna del Palazzo di Giustizia, anche qui scoppia una violenta colluttazione. Il fuggitivo viene ritradotto all’Isituto di provenienza. Al termine dell’evento critico gestito in maniera encomiabile dagli uomini del Nucleo T. P. Sammaritano, cinque di essi venivano refertati dai Sanitari con 7 gg. di prognosi cadauno”.M a episodi critici sono avvenuti anche in altre due carceri regionali: “A Secondigliano il personale di Polizia Penitenziaria del settore colloqui, con alta capacità professionale, ha trovato ben quattro telefonini, abilmente occultati nelle suola delle scarpe calzate da un ragazzo sedicenne, figlio in un detenuto con il quale era in procinto di fare colloquio. Il ragazzo fermato era accompagnato dalla madre e il. padre detenuto appartenente all’Alta Sicurezza appartenente a Clan. Sventato, dunque, un traffico illecito tra l’esterno ed il carcere che avrebbe di sicuro favorito l’attività criminale della malavita organizzata”, prosegue Fattorello. “Sempre nella mattinata odierna la Polizia Penitenziaria della Casa Circondariale di Salerno ha provveduto a due ricoveri urgenti: uno riguardante una detenuta con problemi psichiatrici caduta per le scale della sezione e sottoposta in serata ad intervento chirurgico, l’altro il ricovero di un detenuto in gravi condizioni per problemi cardiaci e respiratori tutt’ora ricoverato. Ecco questa è una giornata “tipo” della Polizia Penitenziaria…”.Il Segretario Generale del SAPPE Donato Capece ricorda che proprio ieri “il SAPPE ed altri Sindacati della Polizia Penitenziaria hanno dichiarato lo stato di agitazione e la sospensione delle relazioni sindacali. Riteniamo che la grave situazione in cui versano le carceri italiane imponga un’inversione di marcia da parte del vertice politico e amministrativo del Ministero della Giustizia e più in generale del governo. Il Ministero della Giustizia e il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria poco e nulla hanno fatto per porre soluzione alle troppe problematiche che caratterizzano la quotidianità professionale dei poliziotti penitenziari: ma non si può continuare a tergiversare! Non si perde altro prezioso tempo nel non mettere in atto immediate strategie di contrasto del disagio che vivono gli appartenenti al Corpo di Polizia Penitenziaria è irresponsabile. E per questo scenderemo presto in piazza per denunciare lo stato di abbandono in cui ci troviamo! Rinnovo il mio appello al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede: se ci sei, batti un colpo!”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Premio Penisola Sorrentina, presidente sarà Danilo Rea

Posted by redazione su 21 febbraio, 2020

Danilo Rea è confermato Presidente della sezione musica del Premio nazionale “Penisola Sorrentina Arturo Esposito” 2020, che quest’anno celebra la 25a edizione.. Dopo la presentazione ufficiale alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, il patron Mario Esposito ha dato il via al “totonomi” che comporrà il team organizzatore di una edizione importante, che attesta la storicità di una iniziativa ormai consolidata nel panorama degli eventi culturali di rilevanza nazionale ed internazionale. Un Premio che non è solo una vetrina di prestigio per la Penisola Sorrentina ma l’esempio di una promozione vera del territorio attraverso l’arte: non dunque un semplice format spettacolare importato, prodotto all’esterno e poi ospitato nel territorio costiero, bensì una iniziativa che ha una ispirazione originale ed unica oltre e che una radice forte con il territorio, che attraverso questo Premio viene promosso e rappresenta in tutta Italia per un interno anno. Tra le sezioni del grande evento-spettacolo, che accenderà l’autunno della costiera, uno spazio particolare sarà assegnato alla musica. Al timone ci sarà il jazzista e musicista Danilo Rea che presiederà la selezione del vincitore musicale per l’edizione 2020, in collaborazione con la Mercurio Management di Aldo Mercurio. Lo scorso anno la nomination per la musica fu vinta da Sergio Cammariere, premiato dalla Senatrice Patty Labbate, componente della Commissione Vigilanza RAI. Rea è uno dei pianisti jazz italiani più apprezzati al mondo. Vanta collaborazioni con Mina, Gino Paoli, Ramin Bahrami oltre che con i più grandi solisti statunitensi come Chet Baker, Lee Konitz, John Scofield, Joe Lovano.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, perseguita la ex compagna. Misura cautelare del Gip

Posted by redazione su 21 febbraio, 2020

A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Compagnia di Benevento hanno dato esecuzione all’ordinanza, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, su richiesta della Procura, di applicazione della misura cautelare personale del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, a carico di un uomo, appartenente alle forze dell’ordine, raggiunto da gravi indizi di colpevolezza in ordine al delitto di atti persecutori nei confronti della ex compagna. Le indagini svolte hanno permesso di documentare una serie di comportamenti molesti posti in essere dall’indagato fino a quando la persona offesa non ha deciso di denunciarlo. Nel corso della relazione con la donna, l’uomo aveva profferito al suo indirizzo epiteti offensivi, ne aveva controllato gli spostamenti, le aveva impedito di frequentare amici e conoscenti, le aveva imposto il modo di vestirsi e aveva controllato il suo telefono, accusandola di intrattenere una relazione sentimentale con un altro uomo. Dopo la fine della relazione sentimentale con la donna, l’uomo aveva continuato a contattarla e molestarla con messaggi e chiamate, nonostante l’espresso rifiuto della stessa, e aveva contattato anche i parenti ed i conoscenti della donna per convincere la medesima a tornare con lui. A causa di tale condotta, la persona offesa versava in uno stato di ansia e di paura e aveva mutato le proprie abitudini di vita.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Airola, furto in abitazione. Arresto per tre pregiudicati

Posted by redazione su 21 febbraio, 2020

In Airola i militari dell’Aliquota Radiomobile, della Stazione Carabinieri di Airola (BN) e della Squadra di Intervento Operativo del 10 ° Reggimento “Campania” hanno tratto in arresto 3 pregiudicati, un 23enne di San Martino Valle Caudina (AV) e due 19enni di Cervinara (AV) resisi responsabili di furto aggravato. I malviventi venivano inseguiti e bloccati poco dopo aver perpetrato un furto in abitazione, dove avevano asportato monili in oro, bigiotteria e attrezzatura per il giardinaggio. Al termine delle formalità di rito venivano tradotti presso la Casa Circondariale di Benevento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Quanto rinvenuto veniva consegnato al legittimo proprietario.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Campoli, deteneva pistola automatica. Ventiquattrenne nei guai

Posted by redazione su 20 febbraio, 2020

Nella mattinata odierna, militari della Stazione Carabinieri di Cautano (BN), nel corso di un’operazione svolta ambito comuni della Valle Vitulanese durante la quale venivano eseguite numerose operazioni di perquisizioni personali/veicolari e domiciliari, hanno tratto in arresto un 24enne, incensurato, originario del posto, poiché ritenuto responsabile di detenzione abusiva di armi e munizioni. Nel dettaglio, all’esito della perquisizione domiciliare, i militari, all’interno di un comodino posto nella stanza da letto della propria abitazione, rinvenivano ben occultata una pistola automatica marca “L. Bernardelli” calibro 6,35, comprensiva di 14 cartucce dello stesso calibro, il tutto di provenienza illecita. Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro e sono in corso ulteriori indagini in merito. L’arrestato, dopo le formalità di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Montesarchio, vende la Playstation su internet. Lo pagano con banconote false

Posted by redazione su 20 febbraio, 2020

Nella giornata odierna i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Montesarchio (BN), a seguito di laboriosa attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà due donne, una 52enne di Montesarchio e una 22enne di Campoli Monte Taburno (BN) resesi responsabili dei reati di truffa e spendita di monete false e ricettazione. L’attività dell’Arma è scaturita dalla denuncia di un ragazzo di Montesarchio il quale aveva venduto, previo appuntamento telefonico scaturito da annuncio su sito internet dedicato alla vendita tra privati, la propria Playstation a due donne per la somma di euro 220,00 per poi accorgersi che 4 banconote da € 50,00 erano contraffatte. I militari operanti eseguivano immediati accertamenti e riuscivano in breve tempo ad identificare e individuare compiutamente le due donne quali autrici della truffa e della spendita di monete false. A seguito di successive perquisizioni domiciliari si rinveniva nella loro disponibilità la Playstation di proprietà del denunciante e un giubbotto antiproiettile di dubbia provenienza, il tutto sottoposto a sequestro. (Foto di repertorio) 

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, furto alla piscina comunale. Arrestato 69enne.

Posted by redazione su 20 febbraio, 2020

Nella notte, a Benevento, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Benevento hanno tratto in arresto in flagranza di reato per il reato di furto aggravato un 69enne di Benevento, già noto per i suoi precedenti specifici. Intorno alle 3 e 20 della notte scorsa, i militari dell’aliquota Radiomobile di questo capoluogo in servizio di pattuglia per l’attività di contrasto di reati predatori, nel transitare in contrada Capodimonte, nei pressi della Piscina Comunale, notavano una persona sospetta che stava uscendo dalla struttura scavalcando la recinzione perimetrale metallica. L’uomo, notando il sopraggiungere dei carabinieri cercava inutilmente di fuggire per dileguarsi ma è stato bloccato dai militari. Il malvivente, già conosciuto dai componenti la pattuglia, è stato fermato con due sacchetti che contenevano la refurtiva appena asportata da quella struttura, consistente in:
un Monitor da PC da 20”;
un personal computer portatile da 14”;
prodotti alimentari come bottiglie di succhi di frutta, olio e alcune confezioni di cioccolato ed altri prodotti tipo snack verosimilmente asportati dal distributore automatico presente all’interno della struttura sportiva. I militari, inoltre, nel corso della perquisizione, nelle tasche del 69enne, hanno rinvenuto anche una certa quantità di monete di vario taglio, pari a 83 euro, presumibilmente asportate poco prima dal citato distributore di merendine e bevande. E stato constatato che il malvivente, servendosi di un paletto in ferro, dopo aver divelto una grata di una finestra che immette ai locali della piscina, aveva preso la refurtiva di cui sopra forzando e svuotando il suddetto distributore automatico. M.F. beneventano di 69 anni, pertanto, è stato dichiarato in arresto con l’accusa di furto aggravato e quindi, su disposizione del Sostituto Procuratore, è stato tradotto presso la locale Casa Circondariale a disposizione della Autorità Giudiziaria, mentre tutta la refurtiva, dopo i dovuti accertamenti, è stata restituita ai legittimi proprietari, al responsabile della struttura sportiva e al titolare del distributore automatico.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »