ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Archive for novembre 2017

Airola. attesa per Notturni di Città, la prima venerdì al Teatro Comunale

Posted by redazione su 28 novembre, 2017

C’è grande attesa per “Notturni di Città” in scena al Teatro Comunale di Airola nei giorni 1, 2 e 3 dicembre alle ore 21, per la regia di Maria Gabriella Petti. A proporlo è l’Associazione culturale “Paolo Petti”, che da tempo rappresenta spettacoli di qualità, soprattutto autori internazionali del teatro contemporaneo. “Notturni di Città” è l’insieme di sei atti unici: le tre storie che compongono la commedia “L’Ultimo degli amanti focosi” di Neil Simon e vicende affini, nate da esperienze laboratoriali dal tono più tragico. Tutto si svolge tra la tarda sera e la notte, ora in cui si manifesta più marcatamente la nostra zona d’ombra. Un vero capolavoro, che scruta nelle coscienze dell’uomo di oggi, tirando fuori tutte le sue paure, tra risate e momenti di intensa riflessione.
“Notturni di Città” è una vera e propria metafora della nostra vita e riesce a creare da subito con il pubblico un continuo gioco di interazione. Più si va avanti nel racconto, più si diventa complici dei personaggi interpretati dagli attori, in un processo quasi automatico di autoimmedesimazione. Per questo è un lavoro teatrale geniale, da vedere assolutamente: “Notturni – spiega la regista, Gabriella Petti – indaga su questo fenomeno e si propone di suggerire una delucidazione in proposito: evitare il dolore per seguire il piacere. Ogni nostra scelta o comportamento è finalizzato a questo semplice scopo ed è questo il contenuto dello spettacolo. Lontani da qualsiasi visione moralistica, in Notturni avviene una distinzione tra bisogni primordiali, necessari alla sopravvivenza, come le necessità ancestrali, e bisogni primordiali più sofisticati, quelli degli esseri umani”.
La scelta di Simon, autore di “A piedi nudi nel parco”, “La Strana Coppia” e “Alle donne ci penso io” non è casuale. Lo scorso anno la scuola Petti presentò “Confusioni”, lavoro nato dalla mente inesauribile di Alan Ayckbourn, riscuotendo al Comunale di Airola un enorme successo e due serate da “tutto esaurito”. Nel cast una ventina di interpreti, tra cui l’attore professionista, Doriano Rautnik, sapientemente guidati dalla meticolosa regia di Maria Gabriella Petti, figlia del compianto scenografo della Rai, Paolo Petti. Le coreografie dello spettacolo sono di Melissa Ferraro. Oggetti di scena di Sofia Maglione. Luci e fonica, Pietro Vox Entertainment. Per lo spettacolo, info e prenotazioni al 3341277400.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Airola, scuole a confronto sull’apprendimento della musica

Posted by redazione su 22 novembre, 2017

Importante meeting stamattina nel teatro-auditorium dell’Istituto Superiore “Alessandro Lombardi” di Airola, sul tema “La formazione musicale nella Scuola italiana: lo stato dell’arte, riflessioni e prospettive future”. A introdurre i lavori la dirigente scolastica del Lombardi, Marilina Cirillo. Presenti al tavolo della presidenza dirigenti e delegati dell’Oriani di San’Agata de’ Goti, del Guacci di Benevento, dell’Ilaria Alpi di Montesarchio, del I Circolo di Montesarchio, del Comprensivo Vanvitelli di Airola. Ha portato il saluto della cittadinanza, il sindaco di Airola, Michele Napoletano, e l’assessore alla Cultura, Angelina Capone. Infine a rappresentare l’Ufficio Scolastico Provinciale di Benevento c’era la dottoressa Emilia Tartaglia Polcini. E’ intervenuto con un importante contributo in video anche il Dirigente Scolastico dell’ Istituto superiore “Ego Bianchi” di Cuneo, Ivan Re, sede, dal 1999 di uno dei primi tre Licei Musicali sperimentali italiani. Ha coordinato i lavori il docente e giornalista, Franco Mauriello. Dal meeting è emersa la necessità tra gli istituti musicali della provincia e le scuole del primo ciclo di promuovere iniziative comuni tese a valorizzare la musica come supremo strumento di comunicazione dell’arte e della creatività umana: “La presenza di tanti dirigenti a questo convegno – rimarca la dirigente Cirillo – mi sembra un ottimo risultato, per fare il punto della situazione, anche alla luce di un decreto ministeriale che presto diventerà attuativo di riforma del curriculo musicale. E’ il D.M. 60/2017 imperniato sulla cultura umanistica e sulla promozione delle arti in genere. L’Italia, il Paese del belcanto, del melodramma e dell’opera, sta investendo nei talenti e così prende coscienza di un grande valore della nostra cultura. Sul nostro territorio, come scuole ci stiamo interfacciando per dare vita a questa nuova realtà, che può dare vita ad una filiera occupazionale significativa. Noi ad esempio, qui al Lombardi di Airola, abbiamo professori di ruolo al Musicale giovanissimi, appena arrivati dai Concorsi. A questo indirizzo abbiamo dedicato una sede storica, quella di palazzo San Domenico, che sta funzionando molto bene”. Di recente il Liceo Musicale di Airola ha beneficiato di un progetto Fesr, Pon europei, di 150mila euro per l’allestimento a breve di diversi laboratori e sale di performance.
Nel pomeriggio, con la “marching band” dell’istituto, corteo lungo le strade della città, santa Messa nella ricorrenza di Santa Cecilia, patrona della musica, ed esibizioni-spettacolo “no stop” fino a sera nella sede di palazzo San Domenico, da parte degli studenti del Liceo Musicale “Alessandro Lombardi”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Evento Teatro, al Comunale di Airola in scena Notturni di Città

Posted by redazione su 21 novembre, 2017

La regista Gabriella Petti parla in questa intervista della sua ultima produzione NOTTURNI DI CITTA’, “L’Ultimo degli Amanti Focosi” del commediografo amiricano, Neil Simon, in scena al Teatro Comunale di Airola (BN) i giorni 1, 2, 3 dicembre 2017 alle ore 21,00

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Grande attesa ad Airola per Adventum 2017

Posted by redazione su 17 novembre, 2017

Tutto pronto, sabato 9 e domenica 10 dicembre per “Adventum 2017”, il Villaggio di Natale organizzato dalla Pro Loco di Airola, che quest’anno si terrà lungo il corso Giuseppe Montella. Una location importante, cuore e centro vivo della città, ricoperta di luci colorate dove verranno allestite le caratteristiche Casette di Legno per i tradizionali Mercatini. Coinvolte nell’iniziativa una decina di associazioni di volontariato.
Nella due giorni manufatti artigianali, prodotti tipici locali enogastronomici, ma anche momenti di spettacolo, musica e laboratori didattici dedicati ai più piccoli. Quest’anno i bambini potranno consegnare la loro letterina direttamente nelle mani di Babbo Natale.
Per prenotare il noleggio delle Casette di Legno, telefonare a uno dei seguenti numeri:
3402825306 oppure 3207760965.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Viale Moiano, una rotatoria contro il rischio incidenti

Posted by redazione su 17 novembre, 2017

Incroci a rischio incidente e la sicurezza stradale torna ad essere l’obiettivo da raggiungere sugli assi di collegamento più trafficati della Valle Caudina: è il caso stavolta della provinciale 16 che collega Airola a Sant’Agata de’Goti, meglio nota come viale Moiano, per la presenza lungo il percorso di circa due chilometri di platani secolari, che, seppure rappresentano un ecosistema naturale importante, costituisco allo stesso tempo un problema visivo alla circolazione dei veicoli. Per ridurre il rischio incidenti agli incroci la soluzione migliore resta la realizzazione di rotatorie. E il comune di Moiano ne costruirà una sul confine con il territorio di Airola, allo svincolo per la frazione di Luzzano. Tecnicamente l’intervento proposto riguarda la realizzazione di una intersezione a raso del tipo a rotatoria a tre rami. L’intervento progettato non comporterà alterazioni dello stato di fatto, in quanto ricalca la pavimentazione stradale già esistente, senza interferire con l’ambiente, e senza la necessità di particolari opere di mitigazione. Tuttavia la realizzazione della rotatoria apporterà una serie di benefici in termini di sicurezza stradale grazie al controllo della velocità che a tutt’oggi non viene rispettata dai veicoli in transito, sia sull’asse di scorrimento principale che nei tratti di immissione. Il progetto, proposto dall’Ufficio tecnico comunale di Moiano, ha già ricevuto il nulla osta del vicino comune di Airola con cui Moiano condivide la provinciale e lo storico viale alberato. L’intervento comunque non altererà l’equilibrio naturale del viale e nessun albero verrà abbattuto: “Il nostro primo obiettivo – spiega il sindaco di Moiano, Giacomo Buonanno – è ridurre la velocità dei veicoli, visto che ormai il rettilineo del viale è diventato una pista pericolosa, ma anche regolamentare la confluenza dei veicoli provenienti da Luzzano, dove c’è una discesa abbastanza ripida”. Resta dunque la pericolosità di un’arteria come la provinciale 16, in questo tratto piuttosto stretta e priva di cunette di carreggiata, dove è purtroppo prassi non rispettare i segnali stradali. I veicoli procedono a velocità sostenuta, a poca distanza dai tronchi posti ai lati della strada. Frequenti gli incidenti come quello avvenuto tempo fa proprio a ridosso dell’incrocio per Luzzano, quando un motorino urtò violentemente la fiancata posteriore di una utilitaria, mentre stava facendo manovra all’ingresso di un esercizio commerciale. Ma il rischio sicurezza riguarda in realtà anche i frequentatori della parallela pista ciclopedonale, per i veicoli che dalle abitazioni prospicienti la strada si immettono sulla trafficata provinciale: occorre molta prudenza, in quanto i tronchi molto degli alberi costituiscono un notevole ostacolo di visibilità rispetto alle auto che sfrecciano nei due sensi di marcia.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Paestum, Al Festival Mondiale della Coiffure sul podio il santagatese Claudio Iannotta

Posted by redazione su 1 novembre, 2017

Trionfo della  creatività sannita al Festival Mondiale della Coiffure, “Hair and Beauty Congress”, che si è svolto al Centro Congressi dell’Ariston di Paestum: sul podio il santagatese Claudio Iannotta, che si è piazzato secondo dopo la Russia, riconosciuto tra i migliori tagliatori di capelli donna al mondo, nella categoria singolo “Taglio e Colore”, la linea commerciale da vetrina più ambita. Al terzo posto, la formazione belga. Affermazione nella nazionale italiana anche per l’altro santagatese, Dario Rega. Da ricordare inoltre un ottimo terzo posto nella categoria Juniores Coppa Italia femminile della sannita Carmen Martino, allieva dell’Accademia del CAT Benevento. Ad emozionare ancora una volta la giuria internazionale dell’Ariston è stato lo show artistico messo in campo del team sannita, sostenuto dalla Hair Styling: “Al di là del piazzamento eccellente – commenta Claudio Iannotta – quello che conta di più è la soddisfazione per aver dato il meglio. Un risultato che premia come nazionale parrucchieri, la creatività e il romanticismo italiani, riconosciuta ormai in tutto il mondo. Desidero ringraziare il presidente del CAT italiano, Luigi Bilancio, insieme al vicepresidente, Luigi Forestiero e al presidente attivo della Confederazione Mondiale della Coiffure, Antonio Bilancio”. Alla vigilia della gara, i 12 azzurri avevano ricevuto gli auguri calorosi del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che li aveva accolti nella Sala delle Giunte di palazzo San Giacomo, Tra le novità di questa 80esima edizione del prestigioso premio internazionale di Paestum, il “Barber Match”, la linea barba, uno show nuovo con i disegni di tendenza per la barba, in cui l’Italia è leader. Successo tricolore anche nel settore estetica, massaggio e trucco artistico. Due serate tra gare e divertimento, con la partecipazione di circa 500 parrucchieri professionisti, provenienti da tutto il mondo: una trentina le nazioni presenti. Tra gli ospiti della kermesse, presentata da Nando Iannuzzi, l’artista internazionale Filippo Sepe, il presidente russo della CAT, De Vaja ed il grande stilista Carlo Bay. A chiusura della due giorni all’Ariston, la cena di Gala, con musica etnica delle varie nazioni presenti, che ha accomunato in un abbraccio davvero culturale l’intera categoria professionale.

 

 

 

 

 

 

 

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Campania, nasce l’associazione 3DM Donne alla Difesa della Dieta Mediterranea

Posted by redazione su 1 novembre, 2017

Il progetto della fondazione dell’associazione 3DM (Donne alla Didesa della Dieta Mediterranea) nasce dall’idea della Dottoressa Pina Pedà, che da anni si batte per la diffusione del modello di alimentazione mediterraneo, accompagnata da un gruppo di amiche, da lei stessa accuratamente selezionate, che offrono la propria professionalità, le proprie capacità e competenze a servizio della causa in cui unanimemente credono, investendo soprattutto la loro energia e carica positiva in supporto e difesa della Dieta Mediterranea. Lo scorso fine settimana 19 donne (Giuseppina Pedà, Giovanna Cecere, Barbara Pellegrini, Mariaserena Pellegrini, Tonia Cerulo, Maria Patrizia Cocchiarella, Angelina Coppolaro, Micaela De Girolamo, Sara Meola, Maria Ilaria Iorillo, Flavia Laghini, Giuseppina Landi, Elvira Martini, Maria Rita De Toma, Serena Rapuano, Francesca Russo, Angela Verdino, Angela Garofano, Angela Rosa Vasaturo) alla presenza del notaio Domenico Martone, hanno costituito l’associazione no profit 3DM e ben presto partirà un programma volto a promuovere attività di ricerca, documentazione e informazione, divulgare gli elementi della Dieta Mediterranea presso tutte le fasce di popolazione e in specie le giovani generazioni, incoraggiare iniziative e attività in materia di cultura, educazione alimentare e sviluppo sostenibile. La richiesta associativa è già in crescita e ben presto ci si auspica di raggiungere un respiro più ampio a livello nazionale, per poter diffondere al meglio il messaggio. La dieta mediterranea allunga la vita, regala benessere e aumenta il tasso di felicità. Perché non è solo un modello alimentare fatto di stagionalità, tipicità e biodiversità, ma è un modo di vivere bello e buono, che rimette in equilibrio l’ambiente e lo sviluppo, è SALUTE! Oggi si discute tanto di prevenzione e si ritiene possa esaurirsi nello svolgere costantemente accertamenti, visite e analisi di vario genere. Ma questi sono piuttosto strumenti di verifica tramite i quali monitorare e controllare la presenza di qualche problema già sorto, quando ormai è troppo tardi per prevenire. La prima prevenzione naturale è alla portata di tutti, è sulle nostre tavole tutti i giorni. O meglio dovrebbe essere così. La principale forma di prevenzione nasce dall’informazione, è necessario che tutti sappiano quale alimentazione seguire per poter creare uno scudo protettivo naturale, per noi, i nostri figli, le nostre famiglie, i nostri amici e conoscenti e prevenire tutte le disastrose conseguenze che può subire il nostro organismo. L’alimentazione è da considerarsi un vero e proprio farmaco, è parte integrante della nostra identità e della nostra cultura, soprattutto in una terra come la Campania, che dà i natali alla “Dieta Mediterranea’’, riconosciuta dalla scienza come una dieta tra le più salubri al mondo e inserita dall’Unesco, nella lista dei patrimoni culturali immateriali dell’Umanità. Con l’ associazione 3DM (Donne alla Difesa della Dieta Mediterranea) intendiamo, appunto difendere tale modello alimentare, lanciando una sfida interessante volta a far prendere coscienza che tale dieta, caratterizzata da varietà e completezza degli alimenti, può essere volano di sviluppo per i nostri territori e fattore di svolta nell’alimentazione di tutti noi. L’inaugurazione dell’attività associativa è prevista per fine novembre, con la presentazione ufficiale del programma delle iniziative, del consiglio direttivo e dei soci fondatori.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Napoli, l’installazione site-specific “Bilico” dell’artista Lello Torchia

Posted by redazione su 1 novembre, 2017

L’ipogeo della chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco accoglie, sabato 11 novembre 2017, alle ore 12:00, l’installazione site-specific “Bilico” dell’artista Lello Torchia. Il lavoro, composto da tre intensi momenti di riflessione sul sottile confine tra la vita e la morte, coinvolge lo spettatore invitandolo a trascendere il corpo ed esplorare il concetto di evoluzione spirituale. Come sottolinea Krista Brugnara, curatrice della mostra, già alla guida di numerose iniziative presso il J. Paul Getty Museum di Los Angeles e il Fine Arts Museums di San Francisco: “Come scultore Torchia va al di là della plasticità per evocare un coinvolgimento intellettuale, senza mai essere letterale. […] Che sia una testa senza volto o dei piedi disarticolati, Torchia sembra sempre sfidare la visione, sia per riconoscere ciò che è familiare, sia per immaginare ciò che è ignoto. Il disegno a carbone, fatto con il suo corpo in movimento, ricorda allo spettatore che l’artista sta partecipando al viaggio che rappresenta”. Il Complesso Museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, prezioso scrigno del barocco napoletano, casa delle “anime pezzentelle”, quindi, come in altre occasioni sotto la direzione di Francesca Amirante, diventa “teatro” di nuove relazioni, nuovi racconti, recitati questa volta in equilibrio sull’esile filo della fragilità terrena dell’uomo. Il progetto “Bilico” ha ricevuto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee. La mostra, che sarà visibile, tutti i giorni, fino all’11 dicembre, dalle 10:00 alle 18:00 e la domenica dalle 10:00 alle 14:00, ha in programma per sabato 2 dicembre una performance poetica su tema con la partecipazione di Marco Amore, Cinzia Caputo, Gennaro Di Fraia, Aldo Ferraris, Mimmo Grasso, Wanda Marasco e Angela Schiavone, coordinatrice dell’evento. Un altro momento dell’iniziativa prevede un’incisiva performance ideata dall’attrice Clio Cipolletta per lo spazio ipogeo della chiesa. In occasione della mostra sarà pubblicato il volume “Bilico”, a cura di Krista Brugnara, che contiene e ritrae tutte le sfaccettature del progetto corale legato all’idea di Purgatorio che è alla base della mostra omonima. Lello Torchia è nato a Napoli nel 1971 ed è attivo dalla seconda metà degli anni ’90. La prima mostra significativa, datata 1999, è Il bosco sacro dell’arte, tenutasi a Napoli nel Real Bosco del Museo di Capodimonte. Nel 2000 il Tempio di Pomona a Salerno ospita una sua mostra personale con oltre trenta opere che rivelano l’inclinazione al disegno e alla sobrietà della rappresentazione. Tra il 2001 e il 2004 si succedono svariate collaborazioni che favoriscono la sua presenza a Verona (Galleria Scala Arte), Salerno (Studio 34), Napoli (Franco Riccardo Artivisive) e ancora a Bordeaux (MdL), Bruges (Collection Goor-Beerens), Vignola (Galleria Arteincontri), Brno (Art and History meetings), Budejovice (Rem Art Space). Tra il 2009 e il 2012 ha tenuto due mostre personali a Milano (The White Gallery), ha esposto al Castello Aragonese di Agropoli e al Palazzo Bagnara di Napoli, nella sede dell’editore Tullio Pironti. Più recentemente ha partecipato alla mostra Enigma, presso il Palàcio Foz di Lisbona e ha tenuto mostre personali al Museo Archeologico di Calatia e alla Fonte di San Nicolò ad Assisi. Nel 2016 ha tenuto una personale presso Front Space-La Fuerza a Makati City. Nel 2017 ha allestito due mostre personali, La grammatica dell’esistenza alla Fondazione Umberto Mastroianni e Mite colloquium al Piano nobile del cinquecentesco Palazzo Bartocci Fontana di Assisi.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »