ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Airola, presentato nell’aula consiliare il libro di Giuseppe Marsicano

Posted by redazione su 20 novembre, 2016

img_20161120_171431_648E’ stato presentato nella sala consiliare del Comune di Airola il libro dell’avvocato Giuseppe Marsicano “La nuova autorizzazione unica ambientale“. All’incontro che si è svolto nell’aula consiliare del Comune di Airola, hanno partecipato il presidente della Provincia, Claudio Ricci, il sindaco di Airola e consigliere provinciale, Michele Napoletano, il professor Pierpaolo Forte, ordinario di Diritto e processo amministrativo presso l’Università del Sannio, il professor Francesco Rota, docente di Diritto Ambientale all’UniSannio e l’autore del volume, nonchè responsabile dell’Avvocatura provinciale, Giuseppe Marsicano. Tra gli argomenti troccati anche quello della scomparsa delle Province: che avvenga il 5 dicembre o in prospettiva più avanti con diverse modalità, per gli intervenuti non può significare la scomparsa dei problemi di cui si occupava; va cambiato il modo con cui quelle funzioni sono state esercitate finora. L’assenza della Provincia genererà fisiologicamente la necessità che i Comuni si mettano insieme e producano dei sistemi organizzativi, ci sono tutti i materiali pronti per farli partire, per gestire questo tipo di funzioni attraverso lo Sportello unico per le attività produttive. Ma un Suap, gestito da personale che non ha competenze utili per gestirlo, non può funzionare. Occorre quindi rapidamente mettere nell’agenda politica di questo territorio la necessità di organizzarsi molto sul serio aggregando i Comuni e associandone le funzioni e mettendo nel mirino tra le prime cose degli Sportelli unici del Territorio per le attività: “Io non so come andrà a finire il referendum del 4 dicembre – ha detto il professor Forte – ma indipendentemente dall’esito, in questo territorio forse più che in altri, c’è l’esigenza di chiedersi come funzionerà l’amministrazione pubblica sovracomunale : tutto quell’immenso patrimonio di energie che non può essere gestito da un solo paese per il suo territorio, perché per una serie di motivi ogni comune è troppo piccolo per la grandezza e la dimensione dei progetti che bisogna realizzare. Di fronte a queste tematiche importanti per molti anni la risposta storica è stata l’esistenza della Provincia”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: