ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Sannio, caso Gepos Cisl e Uil si dissociano dalla Cgil

Posted by enzonapolitano su 18 luglio, 2016

OspedaleLe scriventi organizzazioni sindacali devono rilevare ancora una volta che la Cgil opera nell’ambito della Casa di Cura in maniera autonoma rispetto alle altre organizzazioni pur presenti nell’azienda. Perciò già quanto dichiarato nella nota delle scriventi organizzazioni del 30 maggio 2016 basterebbe quale risposta esaustiva alle dichiarazioni della nota della Cgil del 14 luglio scorso. Però, per amore di verità, affinchè tutto il personale della Casa di Cura abbia una giusta e corretta informazione dei fatti obbliga le scriventi organizzazioni a formulare dei chiarimenti relativi alla nota della Cgil del 14 luglio. Infatti, per quanto attiene a problematiche di carattere contrattuale, tutti i sindacati presenti nella Casa di Cura, su richiesta, sono stati sempre ricevuti dalla Direzione aziendale giungendo sempre e comunque a soluzioni condivise sui vari punti all’ordine del giorno come risulta dall’adozione del Contratto di Solidarietà degli ultimi anni che è stato argomento di grande importanza per la vita aziendale e per i risvolti occupazionali che da essi sono derivati. Altre richieste di incontro da parte della Cgil con la Direzione aziendale non sono a conoscenza delle scriventi organizzazioni e quindi rilevano ancor più l’atteggiamento autonomo ed autoreferenziale del solo sindacato Cgil. Forse sorge il dubbio che tali fatti siano strumentali o finalizzati ad altri non chiari scopi, tenuto conto, tra l’altro, che le stesse note della Cgil, anche per problematiche non contrattuali, vengono nella maggioranza dei casi firmate solo dal rappresentante provinciale . Le scriventi organizzazioni si aspettavano da parte del rappresentante aziendale della Cgil un coinvolgimento su fatti specificatamente aziendali e rispetto ai quali ancora oggi le scriventi organizzazioni non riescono a capire quali siano. Se al contrario il riferimento è agli argomenti dell’ultima nota della Cgil del 14 luglio appare evidente la strumentalizzazione in quanto il citato regolamento interno è stato più volte sollecitato dai dipendenti stessi. Questi ultimi infatti hanno sempre lamentato che durante le ore di lavoro si causava una notevole interferenza allo svolgimento delle loro funzioni causate o da eccessiva presenza dei familiari dei pazienti o da consulenze ambulatoriali effettuate in reparto etc, etc…Pertanto non si capisce quale elemento contrattuale venga disatteso! Ancor più incomprensibile appare la dichiarazione dello stato di agitazione che è stato dichiarato solo dalla Cgil. Gli altri argomenti della nota rivestono carattere strumentale. Ci auguriamo che sia l’ultimo appello per una futura e fattiva unitaria collaborazione.
Foto: repertorio sanità..

RSA AZIENDALI:
UIL GIOVANNI FIORITO
CISL MARIO LOMBARDO E SILVANA FALATO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: