ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Airola, Falzarano sul recupero del castello: ‘Ora non ci sono più alibi’

Posted by enzonapolitano su 18 febbraio, 2015

Fucci MastellaNoi del Movimento Città Sostenibile, apprendiamo con soddisfazione e una punta di orgoglio la notizia circa l’incontro, che si è tenuto ieri in Regione tra l’Assessore Onorevole Vittorio Fucci, il vice sindaco di Airola, Vincenzo Falzarano e l’assessore regionale al Turismo, Pasquale Sommese, per il recupero del castello ducale a Monte oliveto monumento principe della nostra esistenza Airolana. Per noi Airolani facente parte del movimento città sostenibile, che da tempo anzi da decenni seguiamo con interesse e azioni di pungolo le sorti del nostro Castello, per un definitivo ritorno alla città, la storia si ripete. Infatti come fu per il nostro compianto Avv. Vittorio Giuseppe Fucci Senior già sindaco di Airola e assessore Regionale 1979 – 1985, la storia si ripete e quindi l’impegno continua oggi da parte di suo figlio e speriamo che lui e Airola abbia più fortuna, perché all’epoca il passionario Sindaco di Airola, che si occupo a lungo del recupero del castello portando come oggi la questione in Regione fu boicottato, proprio dagli uomini del suo partito ( democrazia cristiana) e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Per questo noi del Movimento Città Sostenibile oggi nel ricordare l’impegno che fu del nostro Caro Sindaco e poeta Fucci, vogliamo ringraziare L’onorevole Vittorio, che sulle orme del padre ha preso un serio e forte impegno sulla questione castello.Per questo noi del movimento diciamo oggi al Comune di Airola di fare la sua parte! In primis non faccia scadere il vincolo d’esproprio che la vecchia amministrazione Supino mise sul bene castello e le are circostanti; due metta in essere un serio progetto di recupero, quello che noi come movimento abbiamo detto da sempre altrimenti i fondi non arriveranno mai e non faccia marcia indietro come finora è avvenuto, nella logica di vecchi schemi partitici e di poteri forti legate alle solite 4 famiglie di Airola che hanno voluto che il monumento rimanesse imprigionato fino ad oggi tra due arcaici cancelli di ferro battuto!Questo bisogna fare e in fretta per iniziare ad avere un minimo di sviluppo ad Airola, iniziando dal recupero del castello e proseguendo con le altre bellezze, creando attrattiva in un’ottica di una creazione di un percorso storico – religioso, per inserire Airola in un discorso interregionale che porti economia al nostro territorio e qualche posto di lavoro. Adesso non vi sono più scusanti per noi del movimento città sostenibile attendiamo il comune alla prova del nnove Ora non ci sono più alibi ora bisogna solo lavorare per il bene di AIROLA! altrimenti il CASTELLO SIMBOLO DELLA NOSTRA CITTA’ CROLLA E AIROLA MUORE!


MOVIMENTO CITTA’ SOSTENIBILE
Il portavoce interprovinciale
Giuseppe Falzarano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: