ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Ad Airola la tre giorni sul recupero dell’Acquedotto carolino

Posted by enzonapolitano su 22 ottobre, 2014


Vanvitelli_aqueductVenerdì 24, Sabato 25 e Domenica 26, la Pro Loco di Airola, in collaborazione con le associazioni “Millennium”, “Italia Nostra” sez. Caserta, la Comunità Montana del Taburno, Unasp Acli e N’ata storia, presenterà una serie di attività che si terranno nel convento di “San Pasquale” Frati Minori situato in Corso Caudino con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle precarie condizioni in cui versa l’Acquedotto Carolino. Venerdì sera l’opening: ore 18:00, nel chiostro dello stesso Convento, il via alla mostra di immagini, realizzata grazie al materiale fornito dalla soprintendenza di Caserta, raffiguranti i fasti ormai passati dell’acquedotto. Successivamente verrà proiettato il documentario “l’acqua che viene da lontano” lanciato da “Geo Geo”, la nota trasmissione in onda su Rai 3. A fare da cornice alla serata sarà il concerto da camera curato dall’associazione airolana Unasp-Acli. Nel mentre saranno previsti, oltre al saluto del presidente della Pro Loco, Ivo Visciano, interventi di autorevoli politici locali: il sindaco di Airola, Michele Napolitano, con l’ass.re alla cultura Dr. Pierdomenico Ceccarelli, il neo consigliere prov. l’Avv. Domenico Matera, Vittorio Fucci, neo ass.re alla Reg., il consigliere Reg. Avv. Giulia Abbate e Carmine Montella, in veste di presidente della Comunità Montana del Taburno. Il sabato la serata di punta. Le disquisizioni tecniche e storiche che riguardano l’acquedotto saranno affidate ad un convegno, ore 18:00, dal titolo impegnativo “Il tratto nascosto e dimenticato dell’Acquedotto Carolino, il recupero e le prospettive”. I relatori che si divideranno la scena saranno il preside Mario Salegna, storico della Pro Loco, Leonardo Ancona, geom. della soprintendenza di Caserta, il Prof. Ing. Michele Di Natale, Doc. della Seconda Università di Napoli, l’Arch. Giancarlo Pignataro, Vice Pres. dell’associazione “Italia Nostra” sez. Caserta ed infine la Dott.ssa Maria Rosaria Iacono del Servizio Educazione Nazionale Italia Nostra. Inoltre, per far si che l’opera di informazione non lasci il tempo che trovi, il cittadino sarà munito di un’apposita brochure che ricordi lo stretto legame storico riguardante i comuni di Airola, Bucciano e Moiano. Proprio questo legame segnerà lo spartiacque tra la sensibilizzazione e l’azione politica. Vi sarà, infatti, la firma di un documento che impegnerà i tre primi cittadini a riqualificare la parte dell’acquedotto che interessa il loro comune. Domenica la kermesse sarà conclusa con un’interessante visita guidata che riguarderà le sorgenti del Fizzo e il ponte Carlo III. “Felicissimo di aver organizzato quest’evento – la chiosa di un entusiasta Visciano – uno degli obiettivi che si era prefisso questo direttivo all’insediamento. Ancora una volta la collaborazione tra le Associazioni ha dato risultati eccellenti, spero che non finisca qui l’interesse per questo monumento storico. Da parte nostra ci sarà ancora impegno e interesse su questo argomento” (Foto WIKIPEDIA).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: