ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for aprile 2014

Bottega chiusa, falegname s’incatena davanti al municipio di Avellino

Posted by enzonapolitano su 28 aprile, 2014

mani in cateneProtesta di un falegname di Avellino, che si incatena davanti al palazzo del municipio per chiedere la riapertura della sua bottega, chiusa da 10 anni. Non basta la crisi: ora si ci mette anche la lentezza della burocrazia. L’uomo, Francesco D’Agostino, non è nuovo a proteste di questo tipo: la sua officina è stata chiusa nel 2004 insieme allo stabile di cui fa parte, in via Trinità, ad Avellino, perchè dichiarata inagibile, in esecuzione di un’ordinanza di sgombero dell’intero edificio. Da allora, D’Agostino è costretto ad arrangiarsi dove può e reclama il diritto a riavere il suo locale: “Voglio lavorare – ha detto – e chiedo la revoca dell’ordinanza. Ho sempre pagato le tasse e sono un cittadino onesto. Una sentenza del tribunale mi ha già dichiarato parte offesa, ma aspetto ancora giustizia”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Taburno, scivola nel burrone e batte la testa. Lo salva il telefonino.

Posted by enzonapolitano su 27 aprile, 2014

forestaleMai da soli in montagna. Brutta avventura per un uomo di Montesarchio che sabato è finito in un burrone in zona Pizzillo di Bonea, nel Parco del Taburno, a circa 600 metri di altitudine. Era andato solitario alla ricerca di funghi, lungo le pendici della montagna, quando improvvisamente, rasentando un costone scosceso, probabilmente per il terreno friabile, è scivolato. Nella caduta ha battuto la fronte, ma prima di perdere i sensi è riuscito a dare l’allarme tramite il suo cellulare. Subito sono stati allertati gli uomini della Forestale di Airola, Benevento e Montesarchio, che dopo qualche ora sono fortunatamente riusciti a localizzare il luogo di provenienza della chiamata e l’auto parcheggiata. A seguito delle cure di primo soccorso, l’uomo, che già aveva perduto parecchio sangue dalla ferita alla fronte, è stato stabilizzato in barella e trasportato tramite ambulanza del 118 all’ospedale civile di Benevento. Al momento non è in pericolo di vita, ma i sanitari del nosocomio, per gli accertamenti traumatologici, lo hanno comunque collocato in codice di monitoraggio. Una vera fortuna quella chiamata dal cellulare per il solitario escurionista, che diversamente avrebbe potuto morire. Poco più tardi una pioggia torrenziale si è abbattuta sulla zona.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Monte Taburno, va per asparagi e trova una bomba

Posted by enzonapolitano su 24 aprile, 2014

MOIANO - La bomba rinvenuta sul monte TaburnoE’ quasi del tutto conficcata nel terreno la bomba rinvenuta tre giorni fa sul monte Taburno lungo un sentiero a 700 metri di altezza nel territorio di Moiano: a ritrovarla un appassionato di escursioni, da quelle parti in cerca di asparagi. L’ordigno bellico è stato immediatamente segnalato ai Carabinieri della stazione di Airola, con i quali l’uomo si è recato sul posto nuovamente martedì. L’area tutt’intorno alla bomba è stata posta in sicurezza dai militari, anche se il luogo impervio è a molta distanza dal centro abitato di Moiano. Nessuna preoccupazione per le persone, anche se, qualora l’ordigno fosse ancora innescato, potrebbe rappresentare un pericolo per gli animali pesanti: il sentiero, della larghezza di circa un metro, viene di tanto in tanto percorso da mucche alla ricerca di erbe e ristoro.
Il luogo è posto ad un centinaio di metri da una delle grotte rupestri naturali che si trovano sul monte Taburno: quella dedicato a San Mauro. Difficile comprendere come soltanto oggi sia stato possibile notare la presenza dell’ordigno: potrebbero essere stati proprio gli animali o la pioggia a rimuovere il terreno intorno facendo affiorare il codòlo, cioè le alette posteriori che servono a stabilizzare la caduta della bomba da un aereo. Quanto alla natura e alle dimensioni dell’oggetto, sembra di tratti di una tre pollici inglese, bomba  frequentemente sganciata dagli aerei Alleati in Valle Caudina durante la seconda guerra mondiale. Nessuno chiaramente si è azzardato a verificare se l’ordigno sia esploso o meno. I Carabinieri, dopo aver messo in sicurezza l’area, hanno chiesto l’intervento degli artificieri del Genio Guastatori di Caserta, che provvederanno nei prossimi giorni a disinnescare e, se necessario, far esplodere la bomba in un luogo sicuro.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Rotondi, successo della commedia “Ah che bell’aria fresca”

Posted by enzonapolitano su 6 aprile, 2014

NapoliIeri sera, a Rotondi nell’Auditorium Comunale, si è tenuta l’ultima tappa del tour 2014 della Compagnia “Posillipo” dell’Associazione “Jesce ‘o sole” di Paolisi con “Ah che bell’aria fresca” lavoro liberamente adattato da Gianni Liccardo che ne ha curato anche la regia. Il pubblico, numeroso, ha trascorso in maniera allegra e divertita le due ore e più dello spettacolo, apprezzandolo pienamente. Tutti gli interpreti sono stati all’altezza della situazione. Il gruppo storico (Pasquale Falco, Mariangela Fuccio, Mimmo Del Giacco, Giovanni Gallo, Giovanni Mainolfi, Luca Tirone e Ramona Taddeo) ha mostrato di aver raggiunto una piena maturità interpretativa, buona presenza scenica e una notevole padronanza nei dialoghi sempre scanditi da tempistica adeguata. Il gruppo di innesto più recente (Anna Mainolfi, Alberta Migliore, Lisa Farese ed il piccolo Vincenzo Di Micco) non è stato da meno e si è integrato pienamente con gli altri! Il risultato è stato una rappresentazione scorrevole, gradevole e con non pochi momenti addirittura esilaranti. Il backstage è stato curato da Maria Biancolilli . Simpatico ed oramai di consuetudine la presenza del gruppo di accoglienza (Federica Biancolilli, Concetta, Giulia e Gaia Izzo, Silvia e Serena Perone, Giulia Sais). Un ringraziamento particolare al pubblico che via via ha seguito le performance del gruppo, e in particolare alla Direzione dell’IPM di Airola, al nucleo di Guardie Penitenziarie, alla dr.ssa Enza Di Caprio ed all’amministrazione comunale di Rotondi per la disponibilità mostrata.

GIANNI LICCARDO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »