ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for gennaio 2014

Napoli, al Teatro Piccolo di Fuorigrotta di scena i Filodrammatici

Posted by enzonapolitano su 8 gennaio, 2014

filodrammaticiTornano al teatro I Filodrammatici. La compagnia partenopea diretta da Luca Silvestri in scena il 17-18 e 19 Gennaio al Teatro il Piccolo di Fuorigrotta a Napoli. Un sodalizio ormai consolidato quello con il teatro partenopeo che per il terzo anno consecutivo ripropone in lo spettacolo della compagnia de “I Filodrammatici” che quest’anno mette in scena la commedia “Una Ricca Tarantella”. Il terzo spettacolo per la compagnia napoletana, che dopo l’esordio con “O Scarfalietto” di Scarpetta, e il bis con “Signori i biglietti” di Rescigno, quest’anno hanno preparato una nuova commedia in due atti, come sempre divertente e ricca di colpi di scena, con un finale divertente che promette risate e spettacolo: “Una Ricca Tarantella”. La commedia ha come protagonista una donna proveniente da un quartiere povero di Napoli e con una storia difficile alle spalle. La donna ha due figli avuti da un uomo sposato che ha fatto perdere le sue tracce. Per l’onore della famiglia inventa di aver avuto un fidanzato morto in guerra e prende una foto dell’ innamorato di una sua amica per ricordare ai figli un’ immagine del loro padre. La donna, dopo essersi arricchita economicamente, si trasferisce con la famiglia in una delle zone più aristocratiche della città, e desidera elevarsi socialmente e culturalmente. Comincia a frequentare una famiglia nobile che rimasta senza una lira, cerca di rimanere a galla tentando di combinare un matrimonio di convenienza. Ad un tratto si presenta un mendicante, il quale viene riconosciuto da i figli come il loro vero padre, ma che alla fine si rivelerà tutt’altro. Un lavoro che testimonia la crescita della compagnia, che pur avendo cambiato alcuni attori, riesce sempre a divertire la platea. Tra i nuovi arrivi di quest’anno, Maria Pinto, la protagonista della commedia, Guido Busto, Chiara Chiummo, Diego Consiglio, Monica Barretta, Armando Costagliola, Alessandro Carannante e Roberta Romano. Un gruppo che si è subito integrato all’interno della compagnia, che rappresenta una vera e propria famiglia, caratterizzata da un forte legame, grande professionalità e assoluta passione, che il regista Luca Silvestri ha saputo trasmettere ai nuovi arrivi e al vecchio blocco della compagnia, composto da Angelo Ferro, Sergio Capece, Dario De Gregorio, Consuelo Lanna e Giovanna Sebastiano. Grande lavoro anche dietro le quinte, con le scenografie curate da Graziella Scopelliti, i costumi preparati da Carmen Bellucci e il trucco e parrucco a cura di una magnifica Maria Luisa Toscano. Tre giorni di spettacolo che aprono la nuova stagione teatrale de I Filodrammatici che saranno di scena ancora nei prossimi mesi partecipando a varie rassegne: 27 Febbraio nella stagione teatrale Mirabella Eclano, un cartellone di notevole prestigio dato la partecipazione di Ricky Tognazzi e Martufello, il 02 Marzo a Montoro Inferiore per la rassegna TEATRO POPOLARE MONTORESE dove concorreranno ben 30 compagnie e ancora fra Miseno, Volla, Castel San Giorgio, Avella e Santa Maria Capua Vetere. Intanto appuntamento per il 15-17 e 17 Gennaio al Teatro Il Piccolo di Fuorigrotta per una serata di puro divertimento, per una “Ricca Tarantella” che di certo arricchirà di buon umore la platea del piccolo.

Annunci

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Sannio, per il Calore nasce l’idea di un Contratto di Fiume tra i Comuni

Posted by enzonapolitano su 8 gennaio, 2014

Benevento S SofiaIl Contratto di Fiume è la sottoscrizione di  un accordo che permette di “adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo paritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la  riqualificazione di un bacino fluviale” (definizione del 2° World Water Forum).  I contratti di fiume costituiscono oggi:
–  lo strumento di programmazione negoziata per la pianificazione e gestione dei territori fluviali in grado di promuovere la riqualificazione ambientale e paesaggistica attraverso azioni di prevenzione, mitigazione e monitoraggio delle emergenze idrogeologiche ed uso del suolo e del paesaggio;
– l’unica piattaforma decisionale innovativa, capace di far emergere nuove progettualità per uscire dalla cultura del rischio e dell’emergenza e per facilitare il passaggio dalla pura pianificazione alla pianificazione/programmazione ed attuazione.
– uno dei progetti territoriali che meglio si integra con la programmazione dei Fondi Comunitari 2014/2020 tese allo sviluppo delle”Are Interne”.
Il Fiume Calore Irpino e poi Beneventano ha gravi problemi di inquinamento e di sovrasfruttamento delle falde, ha ad esso connesse numerose attività agricole e di produzioni vegetali tipiche etc, quindi, l’introduzione della metodologia del Contratto di Fiume, proprio per il coinvolgimento di tutti i portatori di interesse nel processo decisionale e per la centralità del corso d’acqua nella pianificazione dell’uso e della tutela del territorio, potrebbe essere  fondamentale per un ripristino ed una riqualificazione REALE.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »