ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Vertenza forestali, la FAI-CISL scrive al prefetto

Posted by redazione su 16 ottobre, 2013

Vertenza forestali, il segretario provinciale FAI-CISL scrive al prefetto di Benevento. Riportiamo la lettera integralmente:
Logo FAI CISL“Troppe vertenze sono avvitate su se stesse e, tra queste, la drammatica situazione dei lavoratori forestali che sembra essere giunta ad un punto di non ritorno! Da qualche tempo, anzi da sempre, portiamo all’attenzione delle Istituzioni, degli Organi d’Informazione la delicata condizione in cui sono costretti i lavoratori forestali: lavorano senza percepire lo stipendio! Quando tutto sembra muoversi per il verso giusto (i fondi del 2012 dovevano essere accreditati dalla Regione) si scopre che per effetto del “patto di stabilità”, non è più possibile accreditare i fondi agli Enti Delegati.   Inoltre, per le risorse individuate per l’anno 2013 per il settore della forestazione, nonostante gli impegni assunti dall’allora Ministro Fabrizio Barca, per l’utilizzo dei Fondi ex FAS, compaiono seri problemi. Tutto questo, ha fatto ripiombare nel baratro e nella disperazione i lavoratori forestali che attendevano da mesi il pagamento delle spettanze maturate che, ad oggi, sono attestate a 18 mensilità (!!!) per i lavoratori della Comunità Montana del Fortore. Questo stato non è più tollerabile! Questa situazione è diventata ingovernabile e ingestibile! Nonostante il nostro impegno, continuo ed incessante, anche in questo frangente caratterizzato dal naturale malcontento dei lavoratori, placato dal nostro senso di responsabilità, la situazione risulta stagnante e preoccupante! Anzi, ogni giorno che passa diventa sempre più insostenibile. I nostri inviti orientati alla risoluzione dei problemi in modo del tutto pacifico e indolore, sembrano non essere recepiti. Occorre dare immediati segnali fattivi e concreti, rispetto alle lungaggini e alle incertezze fin qui comprovate, non è più possibile nascondere le proprie responsabilità dietro le gravi inefficienze della burocrazia verso le quali la FAI-CISL esprime un giudizio molto negativo. La FAI-CISL, ma soprattutto i lavoratori, hanno esaurito da qualche tempo pazienza e moderazione: s’impongono iniziative serie e praticabili, perché l’esasperazione dei lavoratori ha superato ogni livello di guardia. Il perdurare di tale condizione potrà condizionare azioni, da parte dei lavoratori, poco consone e sfuggenti al clima placato e rassicurante promosso dal sindacato. Per queste motivazioni, attendiamo interventi qualificati, e risolutivi. Chiediamo alle Istituzioni tutte di farsi carico di questa vertenza annosa e difficile e preoccupante, facendo appello alla massima espressione del Governo sul territorio, S.E. il Prefetto di Benevento, affinché si faccia promotore presso i vertici della Regione Campania, promovendo anche un tavolo Istituzionale tra tutti gli attori interessati finalizzati alla soluzione dell’intera problematica”.

ALFONSO IANNACE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: