ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Benevento, il Centro Democratico attacca: “Il Pd preferisce tacere!”

Posted by enzonapolitano su 20 febbraio, 2013

Il Centro Democratico replica alle critiche sollevate dagli alleati sulla questione Udeur con un comunicato stampa che riportiamo integralmente:

centro democrNessun fumus persecutionis. Non siamo afflitti da questa mania. Il Centro Democratico è abituato a dire la verità e anche a porsi delle domande. Risiedono in queste due azioni le ragioni che ci hanno indotto a sollevare dubbi in materia di coerenza nel comportamento degli esponenti della nostra coalizione. Per questo ci aspettavamo risposte dal Partito Democratico, che però ancora una volta preferisce tacere. Ahinoi! All’insegna di “fatti e non parole”, il PD sannita continua ad assumere atteggiamenti che prestano il fianco ad interpretazioni ambigue e che sono talvolta addirittura difformi rispetto alle posizioni del partito centrale. I fatti sembrano esserci tutti a questo punto. Alcuni organi di stampa rilanciano la notizia secondo cui il segretario cittadino del Campanile si sia preoccupato di conoscere se vi fossero dei posti liberi per inserire qualche militante dell’Udeur come rappresentante di lista. L’informazione è stata richiesta al Partito Democratico e non ad altri partiti politici che pure concorrono fattivamente all’appuntamento elettorale di domenica e lunedì. Appare lecito chiedersi perché, dal momento che l’Udeur non ha candidati da tutelare. Tra l’altro lo stesso candidato del Pd ha affermato che in una realtà come la Campania è doveroso andare a prendere i consensi lì dove sono, ovvero in casa Udeur. Dunque, “l’inciucio” sembra qualcosa di più. Che poi si voglia continuare a smentire, questa è scelta legata alla libertà e al concetto di trasparenza di ciascuno. Quanto poi alla conduzione della campagna elettorale, appare appena il caso di accennare che il dialogo con i cittadini è improntato alla lealtà. I candidati si presentano nei territori illustrando un progetto politico reale e concreto, che in tutta Italia (ma non a Benevento) è integrato con quello del PD e di Sel. Rispetto poi alla gestione dell’assessorato provinciale e alla questione di Art Sannio, non sentiamo il bisogno di fare “esami di coscienza”.  Gianvito Bello è stato presidente di Art Sannio Campania dal 2003 all’aprile del 2008. Negli anni di presidenza, unitamente al consiglio di amministrazione, sono state attratte risorse per svariati milioni di euro per il Sannio nel settore dei beni culturali. In questo periodo il bilancio della società è sempre stato in attivo. Le risorse, quasi tutti fondi europei attratti grazie ad un lavoro di management di grande qualità, hanno prodotto concreti risultati a cominciare dall’Accordo  Quadro che la Provincia di Benevento ed Art Sannio Campania hanno stipulato in quegli anni con la Regione Campania. Successivamente al 2008 bisogna chiedere ad altri dove sono le responsabilità che hanno fatto morire Art Sannio. Quello che è stato prodotto poi nella gestione dell’assessorato provinciale ai Trasporti ed Energia (fino a quando il PD non ha revocato le deleghe a Bello) è sotto gli occhi di tutti perché basta guardare i risultati. Quanti altri candidati hanno fatto altrettanto? Siamo pronti a qualsiasi confronto pubblico”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: