ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Airola, anche i detenuti dell’Ipm nelle selezioni per il Festival di Napoli

Posted by enzonapolitano su 4 novembre, 2012

Si è svolta presso il teatro interno dell’Istituto Penale Minorile di Airola l’11esima selezione del Festival di Napoli. Alcuni giovani artisti napoletani si sono uniti ad altrettanti giovani detenuti, affinché la Giuria Tecnica, composta da addetti ai lavori, non potesse essere influenzata. Tra questi: Dj Aniceto, membro della Consulta degli esperti e operatori per il Dipartimento per le politiche anti-droga a Palazzo Chigi, Umberto Gabriele Maggi, musicista-produttore discografico e storico bassista dei Nomadi, Pino di Tella, musicista e produttore discografico, Carmine Migliore, musicista, il Professor Luigi Caramiello membro della rete UNAR (Ufficio Anti-discriminazioni Razziali) della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Grazie all’entusiasmo e all’energia del presentatore, il famoso Dj Roberto Onofri, la serata è stata caratterizzata da momenti intensi e di grande emozione. Alta la qualità degli artisti che si sono esibiti. Ecco i vincitori dell’11esima selezione: Luca Passariello Giuseppe Fuccio Luigi Veneruso Gianluca Manero, Luigi Maiso, Sabino Milloni (trio rap) Giulianna Cioffi . I vincitori faranno parte tra oggi e domani (3/4 novembre) delle selezioni, che si terranno a partire dalle ore 19.00 presso il Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere, dei “Migliori 100” artisti emergenti, che si sono distinti tra agosto e ottobre scorso, nelle selezioni tenutesi presso l’Hermitage Capua Hotel di Capua, sede del Festival di Napoli 2012 e di tutte le importanti iniziative collegate. (Prevendite biglietti spettacolo: http://www.etes.it oppure direttamente presso il Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere). Un particolare ringraziamento va al Ministero della Giustizia e al Dipartimento di Giustizia Minorile per aver approvato l’ambizioso progetto del Festival di Napoli, che prevede di contribuire attraverso l’arte, alla riabilitazione di giovani detenuti prossimi alla scarcerazione, riconoscendo agli eventuali finalisti una sorta di borsa di studio o meglio un vero e proprio stipendio mensile e un contratto discografico, che permetterà di sopravvivere, una volta fuori del carcere, potendo intraprende la carriera artistica grazie a questo sostegno. Un messaggio forte e concreto in un momento in cui la micro-criminalità, in special modo a Napoli, è presente e mina la sicurezza sul territorio. Un sentito ringraziamento va anche al Sindaco di Airola, dott. Michele Napoletano (nella foto), al Vice Sindaco dott. Pasqualino Ruggiero e alla Direttrice del Carcere Penale Minorile di Airola, dott.ssa Mariangela Cirigliano, per aver condiviso il progetto. Grande disponibilità e professionalità, all’interno dell’Istituto Penale, oltre alla grande umanità e grande cuore con cui tutti gli operatori portano avanti il loro ruolo di educatori, preparando i giovani detenuti al reinserimento socio-lavorativo e costruendo un clima e un ambiente dove i ragazzi possano, un domani, affrontare la vita in modo libero e dignitoso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: