ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Airola, pioggia di polemiche sul libro di Giacomo Rivetti

Posted by redazione su 24 giugno, 2012

Abbiamo volutamente aspettato un po’, prima di pubblicare alcuni spunti critici che ci sono giunti sul libro “I carabinieri della stazione di Airola: 150 anni di storia”, pubblicato dalla Pro Loco e curato dal suo presidente, Giacomo Rivetti. Li riportiamo in sintesi:
“Gentile professore, le scrivo a proposito del libro di Rivetti. Ho avuto un papà partigiano che ha lottato per liberare la patria dal fascismo. Senza nulla togliere ad una tragica vicenda umana che merita tutto il nostro rispetto, chi scrive di storia non può omettere di riconoscere, in un periodo turbolento in cui l’Italia era spaccata a metà, che sarebbe stato forse meglio per ogni militare restare al suo posto, fedele al re (che era capo delle forze armate), cui aveva giurato fedeltà assoluta, piuttosto che aderire alla sciagurata Repubblica di Salò, voluta da Hitler e dal suo fantoccio Mussolini. La ringrazio e la saluto.” (Antonio D., Montesarchio).
“Caro Enzo, leggendo il libro di Giacomo Rivetti  ho riscontrato delle inesattezze storiche che riguardano mio padre, onorevole Vittorio Fucci. Alla pagina 72 si accenna alla venuta ad Airola il 5 settembre dell’onorevole Giulio Andreotti, proveniente da Frasso Telesino. Vorrei ricordare che l’allora Ministro della Difesa non venne per caso, ma fu mio padre ad invitarlo, in un momento cruciale per la Democrazia Cristiana della provincia di Benevento. Gradirei che pubblicassi questa precisazione, nel rispetto della verità storica” (Vittorio Fucci, segr.provinciale Popolari Udeur).
“Airola continua a dedicare o intitolare strade, piazze o quant’altro a personaggi del ventennio fascista. Allora io mi chiedo se nella nostra città l’avvento della Repubblica è valso a qualcosa oppure no. Non so da chi sia partita questa nuova idea, ma è la conferma di quanto vado affermando da tempo: che la storia da noi si è fermata a sessnt’anni fa” (Mario S., Airola)
Restiamo a disposizione dell’autore per una eventuale replica.

Nella foto: la storica piazza San Giorgio, patrono di Airola, oggi dedicata a Vincenzo Lombardi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: