ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for novembre 2011

Napoli, prosegue con Puccini la rassegna “Opera in tasca”

Posted by enzonapolitano su 29 novembre, 2011

La musica di Giacomo Puccini per il secondo appuntamento dei percorsi enoliricogastronomici proposti dall’associazione “Opera in tasca” e organizzata da Galà Eventi. Giovedì 1° dicembre, alle ore 20,30, cena al Paradisoblanco (via Catullo, 13), prestigioso ristorante di Posillipo dal panorama mozzafiato, sul Golfo di Napoli. L’evento “Le donne di Puccini a cena” è il secondo appuntamento del programma che prevede abbinamento di musica classica e alta gastronomia in alcune delle più importanti location di Napoli.Per l’occasione la voce del soprano Sabrina Messina e le note del pianoforte di Alexandra Brucher accompagneranno gli ospiti in un viaggio tra musica e scelte gastronomiche. Saranno eseguite le arie: “Un bel dì vedremo” (dall’opera Madama Butterfly), “Vissi d’arte” (la Tosca), “Tu che di gel sei cinta” (Turandot), “Quando m n’vo” (la Bohème). Gli eventi enoliricogastronomici proseguiranno nei prossimi mesi nelle location di Galà Eventi come il Museo Diocesano, il Paradisoblanco di Napoli e Villa Prota a Torre del Greco.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Pozzuoli, “Dos puertos” ed è flamenco dal vivo

Posted by enzonapolitano su 29 novembre, 2011

Venerdì 4 dicembre 2011 alle ore 18 a Palazzo Migliaresi – Rione Terra di Pozzuoli  “Dos Puertos“, spettacolo di flamenco dal vivo, con musicisti e cantaor della Compagnia Dominga Andrias. I musicisti e cantaor accompagneranno il ballo facendo incontrare due culture musicali, unite da un unico mare che è il Mediterraneo, in questo caso, Dos Puertos, parte dal porto di Cadiz, capitale del cante por alegrias e sulle stesse ritmiche si fonde con il bel canto nostrano. Accompagnano il canto: Raydel Martinez, Gianni Migliaccio, con le chitarre di Peppe Cairone , Giuseppe Daniele e Giovanni D’Angelo. Flauto e percussioni : Roberto Natullo. Con la danza di Dominga Andrias e Salvatore  Inghilleri. Ingresso libero.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

San Marco, i ragazzi del Livatino protagonisti di un cortometraggio

Posted by enzonapolitano su 29 novembre, 2011

Si intitola “Amami come sono“, dura 24,13 minuti ed è stato prodotto a costo zero dall’Istituto “Livatino”. Nasce da un mix di entusiasmo, buona volontà, collaborazione ed anche… goliardia. Girato interamente dalla ditta DCM Service di San Marco dei Cavoti, il “corto” è stato diretto dalla professoressa di Storia e Filosofia, Lucia Gangale, cui si deve anche il soggetto ed il montaggio video. Sullo sfondo di un grandioso evento di Istituto a cura dei ragazzi, che concepiscono ed organizzano una bellissima sfilata di moda, si snoda la vicenda di due ragazzi del posto, Alex (Enzo Borrillo, ex allievo del ‘Livatino’ ed oggi studente universitario a Campobasso) e Marella (Valentina Nuzzo, studentessa del nostro Liceo Classico), alle prese con una dolorosa separazione che condurrà Alex a varcare l’oceano per seguire “l’occasione offerta dagli dei”, come recita una poesia di Bukowski, interpretata dalla stessa Gangale attraverso la voce fuori campo. Per il cortometraggio sono state sapientemente utilizzate bellissime colonne sonore che meglio evidenziano le bellezze paesaggistiche sammarchesi, attraverso riprese realizzate in condizioni di luce favorevole. “Si ringraziano gli aerei che hanno provvidenzialmente sorvolato San Marco dei Cavoti – si legge nei titoli di coda – permettendoci di girare le scene finali”. Insomma, una storia da vedere assolutamente e da gustare, che ha coinvolto veramente tutti i ragazzi della scuola, regalando momenti di vera allegria, in un clima di amicizia e di vera collaborazione. La scena della sfilata di moda è stata girata al Palacrok, mentre le scene all’aperto hanno avuto come location gli angoli più sugges tivi di San Marco: dal centro storico a Vicedomini, da piazza del Carmine a via Roma. Il corto sarà proiettato a giorni, nel corso dell’annuale festa del “Livatino”, inserita a sua volta nella locale “Festa del Torrone”, e sarà accompagnato dalla proiezione di altri brevissimi video a tema fotografico di due allieve del Liceo Classico. (La locandina è di Anna Polvere, di I A).

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Capua, parte la kermesse “Natalis Dies”. Giovedì la conferenza stampa

Posted by enzonapolitano su 29 novembre, 2011

L’amministrazione comunale di Capua presenta ‘Natalis Dies’, un calendario ricco di eventi per festeggiare il Natale. Si terrà giovedì 1 dicembre alle ore 11 la conferenza stampa al Comune. Capua si veste di nuovo in occasione delle festività natalizie. Dal 7 dicembre al 6 gennaio il centro storico della città sarà fulcro di un ricco calendario di eventi di stampo culturale, storico, artistico e sociale. La manifestazione, dal titolo ‘Natalis Dies’, sarà presentata nel corso di una conferenza stampa in programma giovedì 1 dicembre alle ore 11 nella sala consiliare del Comune di Capua. Interverranno il sindaco Carmine Antropoli, l’assessore al Marketing territoriale Guglielmo Lima, l’assessore al Commercio, Antonio Minoja, il consigliere con delega alla Cultura, Fernando Brogna. L’iniziativa, nata con l’obiettivo di promuovere e valorizzare il patrimonio culturale e archeologico di Capua, mira a intercettare flussi turistici provenienti dall’intera regione chiamati ad ammirare i tesori della città. ‘Un progetto – spiega l’assessore Lima – che si è potuto concretizzare grazie alla sinergia che si è creata con il mondo del commercio, del no profit e delle associazioni di categoria. Un vero e proprio network che ha come mission il riscatto e il rilancio di questa città’. Partner dell’evento, tra gli altri, il Cira di Capua e la Banca di Credito Cooperativo ‘San Vincenzo de’Paoli’ di Casagiove.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Ex polo tessile, l’on. Costantino Boffa interviene sul tavolo istituzionale di ieri

Posted by enzonapolitano su 29 novembre, 2011

“Questa riunione è utile perché ci consente di accorciare i tempi per la convocazione, che deve avvenire ad horas, di un nuovo tavolo istituzionale da tenersi presso il Ministero dello Sviluppo Economico”. Così l’on.Costantino Boffa commenta l’esito del Tavolo istituzionale convocato dal Presidente della Provincia, d’intesa con il Prefetto di Benevento, per affrontare la vertenza dell’ex Polo tessile d’Airola. “Le due questioni legate alla crisi del polo produttivo caudino, sia quella contingente e relativa all’avvicinarsi della scadenza, prevista per la fine dell’anno, dei termini per la concessione della Cassa Integrazione in Deroga, sia quella inerente le prospettive di rilancio dell’ex polo del tessile, si integrano e possono risolversi soltanto attraverso la ripresa del tavolo istituzionale già convocato in diverse occasioni presso il Ministero dello Sviluppo Economico. In particolare, il 13 luglio scorso si era concordato un percorso che, essendo arrivata la delibera con cui la Regione Campania ha riconosciuto, per l’area di Airola, la situazione di crisi complessa, oggi deve urgentemente ripartire. Anche perché, come è evidente, soltanto con la definizione di un progetto concreto di reindustrializzazione saremo in grado di mantenere in vita quegli ammortizzatori sociali che hanno garantito, in questi ultimi anni, almeno un reddito ai 400 lavoratori coinvolti dalla vertenza”. “I tempi – prosegue l’on.Costantino Boffa- sono sempre più stringenti e occorre dunque accelerare. Alla sottoscrizione del documento unitario con cui il tavolo riunitosi oggi in Prefettura chiede l’intervento da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, va accompagnata un’opera di pressione costante per arrivare già nei prossimi giorni alla convocazione del tavolo da parte del Ministero. In tal senso, già la settimana scorsa ho indirizzato una lettera al nuovo ministro appena entrato in carica e certo continueremo nelle prossime ore a produrre iniziative, politiche ed istituzionali. Occorre un impegno straordinario e proporzionato alla gravità della situazione: è in gioco il futuro di 400 famiglie e la sopravvivenza del più importante polo produttivo sannita”.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, sabato l’incontro tra i gruppi Cinque Stelle della provincia

Posted by enzonapolitano su 24 novembre, 2011

Si terrà sabato 3 dicembre alle ore 11,00 a cura dei Grilli Sanniti – Gruppo “Amici di Beppe Grillo di Benevento” presso lo Studio Giangregorio Vittorio, in Via Vanvitelli, Benevento l’Incontro dei gruppi Movimento cinque stelle della provincia di Benevento per programmare delle iniziative insieme. Lo rende noto su Facebook l’attivista Francesca Maio: “Per chi non è della zona o non conosce il luogo dell’incontro come riferimento: di fronte la Coldiretti, nei pressi dei campi da tennis, Carrefour dietro il distributore di benzina”. Il meetup di Benevento è un gruppo di persone che persegue la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo e condivide determinati valori ed obiettivi. Il gruppo interviene laddove ravvisa una violazione dei diritti del cittadino, cercando con metodi pacifici di riaffermare i valori della legalità e dell’etica comune. Il tipo di intervento viene di volta in volta discusso tra i componenti del gruppo. Le attività svolte dai componenti del gruppo per il raggiungimento dei fini esposti sono a titolo volontario e totalmente gratuite.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Gli Ethnosisma in concerto a Cervinara

Posted by enzonapolitano su 23 novembre, 2011

Sabato 26 novembre, alle ore 20,00 nella villa comunale  di Cervinara (AV), concerto degli Ethnosisma. “Coltivare la passione per la musica popolare e trasmetterne la forza sul territorio”. Questo l’obiettivo che anima il gruppo folk degli Ethnosisma, formazione campana nata nel settembre 2009 a Montemiletto dal proficuo incontro artistico tra Luigi Blaso (tammorra), Gianni Cusani (chitarra), Nicola Pironti (fisarmonica), Guido Cusani (basso), e Nina Cioffi (voce). Un’avventura musicale che comincia con un curioso aneddoto, quando, durante un concerto particolarmente animato, i musicisti si accorgono che le loro sonorità etniche provocano un effetto “sismico” nel pubblico. Prendendo atto del trasporto e dell’entusiasmo con cui le persone ascoltavano la nostra musica il gruppo decide di tradurre questa carica nel nome Ethnosisma, che, considerando il feedback degli ascolti, sembrava perfettamente indovinato. Influenzati soprattutto dalle tradizioni popolari della nostra terra, gli Ethnosisma vanno però anche oltre i confini territoriali e culturali campani, attingendo ispirazione da molteplici artisti e storie per la scrittura e l’arrangiamento dei loro pezzi. Fra le più grandi soddisfazioni raggiunte finora, è da sottolineare che sicuramente il riscontro quasi sempre positivo da parte del pubblico in qualunque contesto si siano trovati, è stato fondamentale per dare una maggiore carica al nostro progetto. Non meno importante è stata l’esperienza recente in territorio salentino, dove abbiamo avuto il piacere di essere il primo gruppo campano a esibirsi in un locale ad Alezio, il Tequila Bum Bum, rinomato nella zona per le numerose serate di pizzica.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Airola, dedicata alla memoria di Sandro Usai la Giornata Nazionale dell’Albero

Posted by enzonapolitano su 23 novembre, 2011

Nel prendere atto della Giornata dell’Albero, iniziativa promossa dal Ministero Dell’Ambiente volta a diffondere la conoscenza sulle azioni globali a sostegno della gestione forestale sostenibile  con l’obiettivo di proteggere e valorizzare gli alberi e le foreste,  si è inteso aderire alla stessa dando vita ad una cerimonia commemorativa che ha visto tra l’altro anche la messa a dimora di alcune piante concesse dal Corpo Forestale dello Stato da parte degli alunni della Scuola Media Statale Luigi Vanvitelli.  Dopo il doveroso raccoglimento per un minuto di silenzio col pensiero rivolto a Sandro Usai e a tutte le vittime delle recenti alluvioni verificatesi nel nostro Paese Ha preso la parola il coordinatore del Gruppo Comunale della Protezione Civile geom. Vincenzo De Sisto: “Era doveroso iniziare la manifestazione con questo momento di commemorazione per ricordare Sandro Usai, un eroe recente che ha sacrificato la propria vita per portare soccorso ad alcuni cittadini di Monterosso ( La Spezia), in pericolo a causa dell’ ultima alluvione; ricordiamo, con l’ eroe citato,  anche tutte le vittime delle alluvioni che si sono verificate nel nostro Paese negli ultimi tempi con inaudita violenza”. E’ di poi intervenuta la dirigente scolastica, dott.ssa Maria Patrizia Fantasia;  quindi gli alunni delle  terze classi  coadiuvati dal personale operaio del Comune hanno posto a dimora n. 5 piante fornite dal Corpo Forestale dello Stato, ed hanno giurato in merito alla loro tutela. Quindi l’intervento del  Consigliere incaricato alla Tutela dell’Ambiente Carmine Antonio Influenza. Ha chiuso la suggestiva e commovente manifestazione il Sindaco, Michele Napoletano, con un intervento incentrato sull’importanza dell’educazione degli giovani alla tutela dell’ecosistema e dell’ambiente, ed in particolare del territorio di cui facciamo parte e che è parte delle nostre radici.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Mario Tirino, in cento parole le emozioni di un uomo

Posted by enzonapolitano su 21 novembre, 2011

E’ ora che ci fermiamo un attimo per riflettere sulle piccole cose della vita. In un mondo globalizzato di futilità, ogni tanto ce n’è bisogno.  Così ho dato un’occhiata al sito I CENTINI di Mario Tirino, ottimo giornalista, ma anche straordinario osservatore dei sentimenti umani. In sole cento parole egli sa raccogliere il succo di realtà ermetiche, spesso nascoste e impedite dal ciarpame quotidiano che ci distrae. Vogliono raccontarsi e lasciare dentro di noi un’emozione. Dal suo blog ne abbiamo raccolte quattro, davvero belle. Lo stile ricorda Montale, greve e scarno quanto basta, la poesia quella del primo Pascoli; in esse Mario è lucido e severo interprete del nostro cuore bambino.

.

E’ la prima volta che esco,
ed è tutto così leggero e impalpabile,
che l’aria mi gonfia il petto,
e dagli occhi non riesco a levare
la meraviglia delle città,
scrutate dall’alto.
Mi arriva il brusio indistinto
di voci di una solennità buffa.
Ma non le ascolto.
Romperebbero la magìa di quest’addio,
di questo silenzio perfetto.
Mio padre è un eroe, ma non lo sa.
Perciò non dorme,
scaccia i fantasmi dalla testa;
mamma l’accarezza.
E io volo, finalmente, come un angelo ventenne.
Costeggiavo   viale della Nazione,
prima   sera di novembre, nessuno in strada.
Stavo   raccogliendo il biglietto della Metro
caduto   dalla tasca.
Un   abbraccio forte e indistinto
di   una macchia informe di stracci.
Non   sentii il fetore,
né   feci caso all’orrenda infezione oculare, lì per lì.
La   vecchia, dai radi capelli,
biascicò   delle parole senza senso.
Al   quarto tentativo capii “Angelo”.
Per   caso mangiammo assieme un panino
alla   rosticceria di fronte.
Per   caso mi sorrise e non disse più nulla.
Per   caso.
O   forse no.
La   bolla invase la stanzetta,
zeppa   di peluche, quaderni, cuori di carta, pupazzetti.
Superò   indenne la serratura,
rapita   dall’odore di muffa
della   carta da parati a fiori giallognoli.
Accarezzò   la scritta INDESIT del silenzioso frigorifero,
volteggiò   nella dispensa polverosa
sfruttando   il varco offerto dagli sportelli semidivelti,
planò   sul pavimento,
ammirando   le volute dei segni e delle macchie sulle piastrelle.
Cullata   dal vento, ripartì
alla   volta di un antro oscuro.
Muovendosi   alla cieca,
riconobbe   il duro contatto del ferro battuto e della lana pesante.
E   guardando la madonnina di gesso si spense,
lasciando   l’ultimo sorso di vita nella casa abbandonata.
“Si,   signor giudice,
avrei   anche potuto scegliere di non uccidere.
Avrei   potuto passare sullo sfruttamento,
sui   300 euro di merda per 40 ore nette settimanali.
Sull’umiliazione.
Sui   Cayenne e gli Armani.
Sulle   scarpe di cervo e gli yacht a Montecarlo.
Sui   panini portati da casa
per   risparmiare i soldi della pizzetta.
Sulle   ore di sonno
perse   per prendere un autobus alle 6 del mattino.
Perché   la macchina, lo sa, per noi è un sogno”.
“E   allora imputato perché?”
“Perché   c’è un giorno
che   il quadro appeso al chiodo
si   stanca di aspettare il momento in cui crollare”.

.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Indetto il Premio giornalistico Campi Flegrei, per la valorizzazione del territorio

Posted by enzonapolitano su 21 novembre, 2011

L’Associazione “Diálogos per la comunicazione sociale” indice la prima edizione del “Premio Giornalistico Campi Flegrei“. L’intento è premiare i giornalisti che con i loro servizi o articoli hanno promosso il turismo, la cultura, l’ambiente, la storia, l’archeologia, i beni culturali, l’enogastronomia, il sociale, lo sport, la scienza e il lavoro dei Campi Flegrei (Napoli, Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida e zone limitrofe). Al Premio Giornalistico possono partecipare i giornalisti stranieri e i giornalisti italiani iscritti all’albo dei professionisti, dei pubblicisti e i giornalisti praticanti con servizi o articoli pubblicati dal 1° gennaio 2009 al 31 marzo 2012 su testate giornalistiche regolarmente registrate. È possibile partecipare con articoli o servizi pubblicati su carta stampata (quotidiani, periodici), siti internet, tv, radio e fotogiornalismo. È altresì indetto un Premio Speciale “Campi Flegrei – Web, Blog & Social Network” destinato a chi, attraverso internet, con siti web, blog e i social network, promuove il territorio flegreo. Quindi sono ammessi anche siti e portali non registrati come testata giornalistica. La Giuria è composta da giornalisti, esperti di comunicazione, operatori culturali e rappresentanti del mondo della scuola, del lavoro e del sociale. Il termine ultimo per la presentazione dei lavori è il 31 marzo 2012. Successivamente verrà comunicata la data della premiazione. Tutte le informazioni sul sito www.premiocampiflegrei.it

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »