ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Il caudino Saverio Montella in corsa al Premio Romics XL 2011

Posted by redazione su 24 settembre, 2011

Originario di Paolisi, studi classici ad Airola, diploma all’Accademia di Belle Arti di Napoli e un lungo apprendistato umbro con prestigiose collaborazioni (su tutte la leggendaria rivista Frigidaire di Vincenzo Sparagna), Saverio Montella (1979) si contende il premio Romics XL 2011, attribuito al miglior fumetto dell’anno dalla rivista XL/Repubblica nell’ambito del Romics, festival del fumetto, dell’animazione e dei games di Roma. Montella concorre con la graphic novel Bob Marley. Coming in from the cold (Edizioni Beccogiallo), geniale e personalissima rivisitazione della folgorante vita del mito reggae. Con uno stile inconfondibile, il disegnatore sannita traccia un percorso leggendario che spazia dalla terra di Jah, all’Africa passando per Napoli in un’apologia del suo credo libertario e pacifista, unico mezzo per affrancare dalla povertà e dalla violenza tutti i Sud del mondo. Pur giovanissimo, il fumettista campano vanta al suo attivo, oltre a svariate partecipazioni a progetti collettanei, già due albi: Io è Giacomo Leopardi (Passenger Press, con prefazione di Igort, il più importante fumettista italiano) e Oylem Goylem (Coconino), scritto insieme a Moni Ovadia, autore, regista e attore teatrale (e non solo), grande custode e interprete della cultura yiddish. Per esprimere la propria preferenza basta essere iscritti a Facebook, cercare il sondaggio promosso da XL e contrassegnare il fumetto preferito. C’è tempo fino alla mezzanotte del 30 settembre, quando sarà proclamato il vincitore. Nella competizione, l’artista caudino si misurerà con alcuni mostri sacri come Leo Ortolani (Avarat), Don Zauker (Inferno e Paradiso), Giuseppe Di Bernardo (The Secret) e alcune sorprese, come Andrea Camerini (Il Troio 5. L’idea fissa). Il sondaggio rappresenta, pertanto, un’occasione eccezionale per premiare la fantasia, la creatività e il merito di un giovante talento sannita, che, pur avendo dovuto abbandonare per questioni di lavoro la sua terra natale, è sempre rimasto molto legato alla stessa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: