ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Strepitoso successo al Comunale di Airola, Buccirosso fa “il miracolo”

Posted by redazione su 28 gennaio, 2011

Grande successo al Comunale di Airola: tutto esaurito, con integrazione di posti a sedere per uno spettacolo di quelli da vedere. Di scena è il popolare attore napoletano Carlo Buccirosso, che ha presentato la sua ultima creatura dal titolo “Il miracolo di don Ciccillo”, una commedia di cui è anche regista e protagonista, nei panni di Alberto Pisapia, padre e marito misantropo con l’ossessione delle corna e delle cartelle esattoriali, in particolare quelle che provengono da Equitalia. Perché è qui che lavora come funzionaria anche sua suocera, obiettivo omicida di tutta la sua vita. Buccirosso descrive alla sua maniera, pacata e sorniona, i turbamenti familiari di una Napoli di oggi, in crisi d’identità. Ma lo fa senza tragedie, anzi ridendo e sorridendo dei guai con intelligenza,  come soltanto lui sa fare. Bella e curata la scenografia, con cambi “aperti” e notevole l’interpretazione di tutti gli attori, bravi e generosi. Pare proprio di immergersi nella realtà dei personaggi, guidati con disinvoltura e professionalità dal grande Buccirosso. Insomma ottima piece ed il pubblico si è davvero divertito senza fare ricorso a battutacce e a barocchismi. Applausi anche a scena aperta per tutti gli attori. Coprotagonista, la voce dell’anima di Napoli per eccellenza, Valentina Stella, a suo agio sul palco, nella parte della moglie popolana: una grandissima artista. Verace, spiritosa, coinvolgente, emozionante, la sua performance convince immediatamente. Un breve tocco di commozione, tra l’ilarità generale, è dato alla fine dalla sua intensa interpretazione della spendida canzone “Pe’ te”, scritta da Bruno Lanza, ma ideata dallo stesso Buccirosso. Valanga di applausi per il piccolo postino, Davide Marotta, una vera rivelazione teatrale: gestualità naturale e recitazione senza sbavature. Il resto del cast non è da meno: bravi Sergio D’Auria, Claudia Federica Petrella, Gianni Parisi, Graziella Marina, Gino Monteleone e Tilde De Spirito, senza  eccessi o forzature. Forse un po’ “affrettato” il finale, ma nel complesso un vero capolavoro di comicità.

ENZO NAPOLITANO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: