ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for gennaio 2011

Pago Veiano, Lucia Gangale interviene sul degrado di palazzo Polvere

Posted by enzonapolitano su 31 gennaio, 2011

Molte volte, considerando la completa decadenza di Palazzo Polvere, situato a corso Margherita in Pago Veiano (BN), mi chiedo come le varie amministrazioni che si sono succedute non abbiano mai capito che occasione (sprecata) hanno avuto per le mani. Questa struttura in completa decadenza, per la quale ogni tanto si è parla di fondi intercettati e poi stornati altrove (vedi piscina comunale), a mio parere potrebbe essere davvero il punto qualificante per il rilancio turistico-culturale di Pago Veiano. Una volta era il salotto buono del paese. Vi si riuniva il ceto borghese e quello nobiliare. Nelle sere d’estate, almeno fino agli anni Cinquanta, gentiluomini, maestre, ufficiali, impiegati, si radunavano nello spiazzo antistante a parlare di tutto di più. La foto riprende la fiduciaria scolastica Maria Palmiotti Casalbore, seduta ed attorniata da giovani maestre, in un momento di relax proprio davanti quel palazzo oggi in completo disfacimento: tetto sfondato, facciata fatiscente, transenne sul davanti. Anni fa uno mi fu detto dalla moglie di Pierluigi Ruffo, uno dei proprietari del Palazzo (scomparso da alcuni anni) e padre di Alfonso, attuale direttore responsabile del “Denaro”, che suo marito avrebbe desiderato donare la sua parte al Comune, pur di riportare alla vita quella struttura abbandonata e farne qualcosa di buono. E poiché io sono un’inguaribile sognatrice, nonostante il deserto cui questo paesino è da sempre condannato, molte volte mi sono figurata la destinazione d’uso di questa imponente struttura, che fu di proprietà del senatore del Regno, Nicola Polvere, il quale ricoprì anche l’incarico di Presidente della Provincia di Benevento. Un Istituto scolastico. O meglio, due: Arte Bianca su un’ala e Liceo Artistico sull’altra. Un Istituto di Arte Bianca è una scuola dove si impara l’arte pasticcera. Ma da solo non basta. Occorre affiancare l’arte pasticcera al controllo qualità, a studi mirati sul turismo e stage per i giovani. Se ingrana, l’istituto potrebbe fornire catering, dolci e leccornie a tutta la provincia, ed anche organizzare pranzi e colazioni di rappresentanza, meglio se legati a qualche evento particolare. Penso ad istituti all’avanguardia per offerta didattica di qualità, servizi, strutture (aula informatica, biblioteca, laboratori).  L’altro, un Liceo Artistico che possa intercettare anche giovani dalle disagiate zone del Fortore semidimenticato da sempre, i quali, piuttosto che sobbarcarsi ore di viaggio per raggiungere il capoluogo o, male che vada, il Molise, preferiscono gli istituti più vicini, anche se magari non proprio in linea con le loro aspirazioni o attitudini. E quali materie potrebbero imparare qui? Beh, oltre a quelle canoniche del ramo scientifico e umanistico, disegno, pittura, restauro, grafica, storia dell’arte, storia dei media, scultura, cinema, fotografia, estetica, illustrazione, design e architettura, urbanistica, scenografia. Sul retro della scuola un parco già vagheggiato inutilmente da alcuni amministratori, e, come al solito, mai realizzato. E perché penso a due istituti, così vicini eppure così diversi? Perché se non ammettiamo che la formazione, la cultura, la scuola, i giovani, sono l’unico vero patrimonio di ogni Paese, tutti i bei discorsi sulla società e sulla politica servono a poco o niente. E poi la formazione e la cultura, per penetrare nei territori e trasformarli in positivo, deve essere ricca e variegata. Purtroppo qui non abbiamo un Diego Della Valle, anche se ne avremmo tanto bisogno. Sono consapevole che realizzare questo sogno richiederebbe uno sforzo collettivo e fondi ingenti. Trattative istituzionali e presa di contatti con tutti i possessori che vedono giorno per giorno andare in rovina una struttura di cui più nemmeno si curano da anni. Forse anche una sottoscrizione di fondi per recuperare questo che potrebbe essere un bene per la collettività.

LUCIA GANGALE

Annunci

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Summonte, Al via la prima edizione del premio “Civetta di Minerva”

Posted by enzonapolitano su 29 gennaio, 2011

A due settimane dalla pubblicazione del bando per il premio letterario nazionale “CIVETTA DI MINERVA” – ANTONIO GUERRIERO, che per la prima edizione riguarderà la poesia edita, la Giuria Tecnica del concorso (composta da: Domenico Cipriano, presidente, Raffaele Barbieri, Cosimo Caputo, Enzo Rega e Stelvio Di Spigno) è già al lavoro e sta esaminando i primi volumi giunti presso l’Associazione Spazio Incontro da più parti d’Italia. Il concorso infatti è rivolto ad autori italiani che abbiano pubblicato le loro opere tra il 2009 ed il 2010. Intanto è tutto pronto per le selezioni della Giuria Popolare che sarà composta da 20 persone residenti in Summonte, con almeno 18 anni d’età, per un massimo di 1 per nucleo familiare, che ne avranno fatto richiesta presso la sede l’Associazione Spazio Incontro, entro la sera del 28 febbraio 2011. I venti giurati saranno suddivisi nel seguente modo: in numero di 10 tra i 18 e i 30 anni compiuti, in numero di 5 tra i 31 e i 50 anni compiuti e in numero di 5 da i 51 anni in su. La Giuria Popolare designerà il vincitore, con una votazione da effettuare la sera stessa della premiazione, a scrutinio segreto, dopo la presentazione dei tre finalisti scelti dalla Giuria Tecnica e l’ascolto della lettura di parte delle loro opere. Gli autori interessati alla selezione o le case editrici (in questo caso si sottende l’autorizzazione da parte dell’autore) dovranno trasmettere al seguente indirizzo: Segreteria del Premio Letterario “CIVETTA DI MINERVA” – ANTONIO GUERRIERO c/o Associazione Spazio Incontro – Via Starze I, 9 – 83010 Summonte (AV) numero 6 (sei) copie della pubblicazione di poesia entro e non oltre il 28 febbraio 2011. Si ricorda che la partecipazione al premio è completamente gratuita ed il vincitore si aggiudicherà un’opera d’arte simbolo del concorso realizzata appositamente da Giovanni Di Nenna dal valore di 1500,00 euro. La premiazione si terrà il giorno 19/05/2011 presso il Centro Sociale Giovanni Paolo II di Starze di Summonte (Av). Per ulteriori e dettagliate informazioni e per scaricare il bando completo http://www.spazioincontro.tv (IRPINIANELMONDO)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Telese Terme, Apre il nuovo circolo del Partito Democratico

Posted by enzonapolitano su 29 gennaio, 2011

Sarà inaugurato domenica 30 gennaio alle ore 18,30 presso la sede locale in viale Minieri, 123 il nuovo circolo PD di Telese Terme. Porteranno il loro saluto: Pasquale Carofano, sindaco di Telese Terme, Erasmo Mortaruolo, segretario provinciale PD, Umberto Del Basso De Caro, consigliere regionale PD, Costantino Boffa e Mario Pepe, deputati PD.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Strepitoso successo al Comunale di Airola, Buccirosso fa “il miracolo”

Posted by enzonapolitano su 28 gennaio, 2011

Grande successo al Comunale di Airola: tutto esaurito, con integrazione di posti a sedere per uno spettacolo di quelli da vedere. Di scena è il popolare attore napoletano Carlo Buccirosso, che ha presentato la sua ultima creatura dal titolo “Il miracolo di don Ciccillo”, una commedia di cui è anche regista e protagonista, nei panni di Alberto Pisapia, padre e marito misantropo con l’ossessione delle corna e delle cartelle esattoriali, in particolare quelle che provengono da Equitalia. Perché è qui che lavora come funzionaria anche sua suocera, obiettivo omicida di tutta la sua vita. Buccirosso descrive alla sua maniera, pacata e sorniona, i turbamenti familiari di una Napoli di oggi, in crisi d’identità. Ma lo fa senza tragedie, anzi ridendo e sorridendo dei guai con intelligenza,  come soltanto lui sa fare. Bella e curata la scenografia, con cambi “aperti” e notevole l’interpretazione di tutti gli attori, bravi e generosi. Pare proprio di immergersi nella realtà dei personaggi, guidati con disinvoltura e professionalità dal grande Buccirosso. Insomma ottima piece ed il pubblico si è davvero divertito senza fare ricorso a battutacce e a barocchismi. Applausi anche a scena aperta per tutti gli attori. Coprotagonista, la voce dell’anima di Napoli per eccellenza, Valentina Stella, a suo agio sul palco, nella parte della moglie popolana: una grandissima artista. Verace, spiritosa, coinvolgente, emozionante, la sua performance convince immediatamente. Un breve tocco di commozione, tra l’ilarità generale, è dato alla fine dalla sua intensa interpretazione della spendida canzone “Pe’ te”, scritta da Bruno Lanza, ma ideata dallo stesso Buccirosso. Valanga di applausi per il piccolo postino, Davide Marotta, una vera rivelazione teatrale: gestualità naturale e recitazione senza sbavature. Il resto del cast non è da meno: bravi Sergio D’Auria, Claudia Federica Petrella, Gianni Parisi, Graziella Marina, Gino Monteleone e Tilde De Spirito, senza  eccessi o forzature. Forse un po’ “affrettato” il finale, ma nel complesso un vero capolavoro di comicità.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Al Livatino di San Marco dei Cavoti porte aperte al territorio

Posted by enzonapolitano su 28 gennaio, 2011

E’ cominciata “Un’ esperienza in agenzia”, stage per l’Istituto Tecnico Turistico ‘R. Livatino’. Nasce dalla necessità di promuovere conoscenze e competenze mirate degli studenti raccordando l’istituzione scolastica, il mondo del lavoro e il territorio. Destinatari: alunni delle classi II, sez. A e B dell’Istituto Tecnico Turistico. Si svolge presso l’Agenzia turistica Turtle Travel a San Marco dei Cavoti con gli obiettivi di conoscere l’organizzazione di un’agenzia e le caratteristiche dei programmi e il linguaggio di dépliants e cataloghi; rapporti con la clientela e customer satisfaction. Da Gennaio a Marzo 2011, ogni Mercoledì, dalle ore 10,00 alle ore 11,00, gli studenti si recheranno in Agenzia in divisa professionale accompagnati da un docente, a gruppi di tre, max quattro. Referente dell’agenzia e tutor formativo Pietro Maselli. Referente interno dell’I.T.T: prof.ssa D’Imperio Silvana. Accompagnatrice: prof.ssa Spadafora Franca Maria.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Napoli, Nasce Notix.it il nuovo quotidiano nazionale on line

Posted by enzonapolitano su 28 gennaio, 2011

Nasce “NOTIX.IT”, un nuovo quotidiano nazionale on line. La presentazione ufficiale avverrà domani, 29 gennaio, alle ore 17 a NAPOLI in piazza Sannazzaro,199. “NOTIX.IT” è un nuovo quotidiano nazionale on line che promette di diventare presto un protagonista dell’informazione web, sia a livello nazionale che per la Campania e il Lazio, per adesso, ma con la prospettiva a breve di arricchire il portale con sempre più regioni. Politica, cronaca, stile e news: “NOTIX.IT”, si propone come nuovo quotidiano di informazione e discussione sui principali temi dei dibattiti nazionali e regionali. Non mancheranno curiosità ed approfondimenti legati alla cultura ed ai principali eventi del territorio, alle novità editoriali ed ai casi letterari, nonché una panoramica sulle curiosità provenienti da tutto il mondo. E naturalmente, sezioni dedicate alle donne con le ultime novità sulla moda, il lusso e tutto il mondo dell’altra metà del cielo. Nella scelta tra l’offrire notizie a pagamento o gratuite (finanziate vale a dire solo dalla pubblicità) “NOTIX.IT”, ha puntato decisamente sulla seconda.
Presiederà la presentazione ufficiale il Gruppo Editoriale del nuovo quotidiano,  il Direttore, la Dott.ssa Rosalia Santoro, e i Giornalisti, collaboratori di Redazione. Al termine della presentazione ufficiale si potranno porre domande all’Editore e al Direttore per approfondire obiettivi e linee guida che hanno animato la nascita di “NOTIX.IT”.
“NOTIX.IT”: Un nuovo punto di vista sull’informazione italiana web.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

27 gennaio, Giornata della Memoria contro ogni violenza

Posted by enzonapolitano su 27 gennaio, 2011

Oggi, Giornata della Memoria, il ricordo torna con tristezza alla tragedia dell’odio e della morte, che tuttavia a distanza di oltre sessant’anni, non è ancora chiusa, anzi incombe come minaccia sulla nostra vita, nelle piccole come nelle grandi realtà. E’ allora fondamentale vigilare e testimoniare, insegnare ai giovani, affinchè ciò che è stato non si ripeta. E’ questo il senso di questa Giornata: non una sterile commemorazione, ma trasmettere agli altri ed a noi stessi il rispetto dell’uomo, il rifiuto di ogni prevaricazione, di ogni guerra e di ogni violenza.

ENZO NAPOLITANO

Il silenzio è memoria
di Salvatore Loreta

Il silenzio scivola
come piuma nei meandri della memoria,
come amplessi della mente
schiude sinuose sinestesie
nell’ondeggiare della volontà.
Il silenzio arde
come fuoco che divora pensieri,
consuma il Tempo e le ore.
Il domani che incederà
tremante tra le rovine
di un sopore suadente,
sovente appare
sorridente, ti avvolge
placa tormente.
Il silenzio con i suoi eroi
traccia sentieri nel passato,
rivela l’Eterno,
scolpisce il divenire,
plasma il fiume che scorre
nell’atemporale dimensione
della Storia.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Questa sera al Comunale di Airola di scena Carlo Buccirosso

Posted by enzonapolitano su 26 gennaio, 2011

Questa sera alle 21,00 terzo appuntamento della rassegna teatrale stagione 2010-2011 al Comunale di Airola. Di scena è il popolare attore napoletano Carlo Buccirosso, con la commedia, di cui è anche autore e regista “Il miracolo di don Ciccillo”. Descriverà alla sua maniera pacata e sorniona la crisi personale e familiare vissuta da un commerciante misantropo in crisi d’identità. Con lui in scena anche Valentina Stella, per una piece di grande effetto, basata sulle nevrosi e le preoccupazioni della nostra società cittadina, fatta di ansie quotidiane ed assilli di ogni genere. Ma se il dramma è filtrato dall’ottimismo napoletano, allora contenuti e presupposti tragici vengono mediati e diventano comicità e divertimento. La trama è questa. Alberto Pisapìa, ristoratore di professione, gestisce un ristorante di periferia ormai sull’orlo del fallimento! Sposato con Valeria Vitiello, giovane donna sanguigna dal carattere combattivo ed esuberante, è padre di due figli maschi, Vincenzo e Matteo, l’uno disoccupato,scapestrato e superficiale, l’altro laureato,riflessivo e pacato. Alberto vive ormai, da quasi quattro anni, una situazione di grande disagio psichico che negli ultimi tempi ha assunto la conformazione di un vero e proprio esaurimento nervoso! Difatti,un pò a causa della crisi economica del paese e della propria attività di ristorazione di riflesso, ed anche a seguito di una serie di investimenti avventati consigliati dal fratello Ernesto, suo avvocato e socio in affari, Alberto si è ritrovato a dover combattere una personale disperata battaglia contro gli attacchi spietati dell’Equitalia che,con inesorabile precisione,lo colpisce quasi quotidianamente,nella quiete della propria abitazione ormai ipotecata da tempo,con cartelle esattoriali di tutti i tipi,di tutti generi, di svariate forme e consistenza!
Il medico che lo ha in cura, il dottor Pasquale Cinquegrana, e la giovane infermiera Angela che lo assiste giorno e notte per seguire l’evolversi del suo stress mentale,coadiuvata dall’affettuosa presenza di Titina,la fedele governante della famiglia Pisapìa, seguono una terapia di disintossicazione, tesa a recuperare la lucidità del paziente,attraverso la rappresentazione di una realtà diversa da quella ben più ingarbugliata,che logora ormai da tempo la serenità e la pazienza di Alberto Pisapìa, nonché della sua intera famiglia!
Ma un altro grosso problema contribuirà a complicare definitivamente la sua guarigione, un ostacolo insormontabile, un male inesorabile che neppure la terapia più all’avanguardia sarebbe stata in grado di prevenire e fronteggiare, un cancro dal quale un solo “vero miracolo” avrebbe potuto salvare la vita di Alberto Pisapìa, liberando per sempre la sua anima,posseduta da lucidi e perversi pensieri di morte… la minaccia mortifera e pestilenziale di sua suocera Clementina!
Risate garantite per uno spettacolo che Buccirosso sta portando in giro per l’Italia con grande successo.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Ancora disagi a Limatola, Sulla provinciale interviene Pietro Di Lorenzo

Posted by enzonapolitano su 26 gennaio, 2011

Limatola, un paese di circa 3.750 abitanti in provincia di Benevento, ha un serio problema: da nove mesi i 12 km di strada provinciale che danno accesso al paese sono impraticabili. Tutto questo è dovuto ai lavori comunali di posa della condotta idrica che di fatto hanno determinato l’impossibilità per cittadini e imprese di transitare in sicurezza. Questo comporta problemi ai cittadini e danni economici di portata rilevante alle imprese commerciali che operano nei pressi del paese.
I cittadini, qualche amministratore comunale, associazioni di categoria e parlamentari hanno fatto sentire la loro voce di protesta contro l’impraticabilità della strada. Si sono incontrati proprio per discutere della situazione e durante il suddetto incontro è stato proiettato un video sulle condizioni della provinciale occupata, quasi del tutto, dal cantiere. All’incontro è intervenuto tra gli altri il presidente della Cna Pasquale Massaro, che ha sottoscritto l’appello degli imprenditori.
Il dibattito è stato introdotto da Pietro Di Lorenzo, promotore dell’iniziativa, e proseguito da Vito Campagnuolo, che ha ricordato anche l’assurda barriera al libero transito che è il passaggio a livello di località Cantinella. Una barriera che costringe vetture, autocarri, ambulanze, a fermarsi per oltre sei ore al giorno, aspettando anche mezz’ora il passaggio del treno.
Il Presidente di CNA (confederazione nazionale dell’artigianato) Pasquale Massaro, ha voluto sottoscrivere l’appello degli imprenditori e ha ricordato l’assurda esperienza dei giorni scorsi, quando, trovandosi a Limatola per una visita istituzionale con i rappresentanti di Italia Lavoro, si è imbattuto incredulo, nella strada dello scandalo. Testimonianze e disponibilità a sostenere la lotta, non soltanto degli imprenditori, ma dell’intera comunità, sono giunte dall’on. Costantino Boffa, dall’europarlamentare Erminia Mazzoni, da Federterziario, Confartigianato, Confindustria e dalla Pro Loco.(SANNIOWEEK)

Foto: Sannioweek. Testo: Maria Pezzillo

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

All’ISIS di Pozzuoli Giornata della Memoria con Alberta Temin

Posted by enzonapolitano su 26 gennaio, 2011

All’Isis di Pozzuoli il 27 gennaio “Giornata della Memoria”. Parteciperanno Alberta Temin, sopravvissuta alle leggi razziali, Vittorio De Astis, deportato e il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella. Mostre a cura delle scuole e dell’Archivio Storico Comunale. L’Isis “Tassinari” di Pozzuoli (via Fasano 13), con il patrocinio del Comune di Pozzuoli e dell’Azienda Autonoma di Cura, Soggiorno e Turismo presenta la Mostra – Conferenza “La Shoah”. L’evento si terrà il giorno 27 gennaio (dalle ore 14,00 alle 21,00).La conferenza, a cui sarà presente monsignor Gennaro Pascarella, vescovo di Pozzuoli, inizierà alle ore 17,00. Interverranno il professor Dario Sessa (Dirigente scolastico ITI G. Tassinari Pozzuoli, sul tema: “L’olocausto: la storia di un dramma, un dramma nella storia”), la signora Alberta Temin (testimone dell’incubo delle leggi razziali e della deportazione), Vittorio De Astis (deportato nei lager), Carmine Matarazzo (docente della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli, sul tema “Credere in Dio nonostante Auschwitz? L’educazione alla convivialità come responsabilità sociale”), don Fernando Carannante, (responsabile Caritas Diocesana, tema:”Gli Ebrei, fratelli maggiori nella fede: le ragioni di amicizia e dialogo”), Gianmarco Pisa (“Operatori di Pace – Campania”, tema: “Ritorsioni della Memoria: valore della Shoah ed attualità del conflitto israelo-palestinese”). Modera Ciro Biondi, giornalista.Nel corso della manifestazione interverranno i consiglieri provinciali Carlo Morra, Tommaso Scotto di Minico, il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano e Roberto Aragno, Commissario prefettizio del Comune di Pozzuoli. Nel corso della manifestazione il Team Comenius “A scuola d’Europa – Parole senza frontiere” presenterà “Europe Home Continent – Long Life Learning”: “Se questo è un uomo” di Primo Levi, “To a suicide bomber” (“A un attentatore suicida”) di Rafey Habib e “Preghiera a Dio” dal “Trattato sulla tolleranza” di Voltaire.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »