ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Sannio, Dopo i tagli regionali la protesta dei sindacati trasporti: “Così saremo ancora più isolati”

Posted by redazione su 26 novembre, 2010

«Il Sannio rischia di essere ancora più isolato e disoccupato». È questo l’allarme lanciato dalle segreterie dei sindacati Filt, Fit, Uilt, Orsa, FastFerrovie in merito ai tagli al trasporto ferroviario in provincia di Benevento. «Dopo i tagli effettuati nel 2010 dall’assessorato regionale ai Trasporti nella provincia di Benevento, con eliminazione del servizio ferroviario regionale con la Puglia e i collegamenti con le province di Avellino e Salerno – dicono i sindacati – la IV commissione Trasporti Regione Campania ha reso noto i nuovi tagli previsti dalla Finanziaria 2011-2012 che avranno come ricaduta il 20 per cento in meno del trasporto su base regionale che in provincia di Benevento si traduce con il 60% in meno dei servizi di tutto il comparto. Di conseguenza, da qui a qualche mese, i cittadini e i lavoratori del trasporto ferroviario, sulla scorta di quanto annunciato, avranno negato il diritto alla mobilità e un forte ridimensionamento dell¨occupazione, con consequenziali disparità e discriminazioni tra cittadini dello stesso territorio».
Nel frattempo si è svolta presso la sede dell’assessorato ai trasporti della Provincia di Benevento la riunione dell’Osservatorio Provinciale sui trasporti, a cui hanno preso parte con l’assessore provinciale Gianvito Bello, che l’ha presieduto: i Consiglieri provinciali Angelo Capobianco e Catello Di Somma, il Dirigente del Settore Trasporti Luigi Velleca, i rappresentanti di Filt-Cgil Antonio Salvatore, Fit-Cisl Giacomo Fantasia, Uil-Trasporti Ernesto D’Alessio, Evabus Achille Angrisani, dell’Azienda Rispoli Angela Rispoli, Movimento Difesa del Cittadino, Cittadinanza Attiva Alessandro Corona, della Camera di Commercio Michele Pastore, dell’Unione Industriali Salvatore Chianiello, dell’Università degli Studi del Sannio Prof. Mariano Gallo
Dall’incontro è emerso che Nel 2011 andrà riorganizzato il Piano trasporti in base ai nuovi parametri. Si dovrebbe puntare a una razionalizzazione dei trasporti stessi, delegando il più possibile alle province stesse, il cui finanziamento sarà legato all’assegnazione  di un “range” (da un minimo a un massimo) di rimborso per chilometro.  Nell’incontro sono emerse le preoccupazioni delle imprese circa l’esiguità dei fondi messi a disposizione dalla Regione e l’incapacità a livello nazionale di investire di più in questo settore.(SANNIOWEEK)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: