ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for settembre 2010

Napoli, intervento di Formichella sul sacrificio di Giancarlo Siani

Posted by enzonapolitano su 29 settembre, 2010

“Venticinque anni fa veniva trucidato dalla camorra Giancarlo Siani. Aveva 26 anni, era un giovane campano che aveva un sogno e lo voleva realizzare attraverso una macchina da scrivere”. Così Nicola Formichella, deputato campano del Pdl, ricorda il giovane giornalista nell’anniversario della sua barbara uccisione. “Giancarlo – continua Formichella – era un giovane come tanti che aveva determinazione e  passione ed il desiderio di dare il suo contributo per cambiare questa nostra amata regione. Non gli è stato permesso perché il sopruso e l’arroganza di un potere delinquenziale hanno tragicamente spezzato il suo entusiasmo. Da giovane di questa regione voglio ricordare Giancarlo perché i tanti ragazzi che desiderano una Campania migliore possano avere sempre chiaro l’esempio di chi, giovane come loro, ha trovato la morte sulla strada dell’impegno civile”. “Troppo spesso la Campania viene etichettata come terra di criminalità e di disagio giovanile, ieri come oggi, – conclude Formichella – e purtroppo gli ultimi episodi di cronaca non fanno che confermare questa idea. Dobbiamo combattere questi pregiudizi, i problemi ci sono e nessuno vuole mettere la testa sotto la sabbia ma bisogna lavorare per consegnare ai giovani un futuro migliore, di lavoro e dignità nella propria terra, ed in questo la politica ha delle responsabilità ben precise”.

Annunci

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

A Teano il 23 ottobre i popoli liberi daranno l’addio al tricolore

Posted by enzonapolitano su 28 settembre, 2010

Indipendenza Veneta, il Movimento Politico Insorgenza Civile e il Comitato 8 Maggio indicono e promuovono una manifestazione in cui i popoli liberi della Penisola Italica, della Sicilia, della Sardegna, daranno l’addio al tricolore. Come spiega Michele Iannelli, uno dei promotori dell’evento “Sarà una cerimonia pacifica ma molto significativa che sancirà il definitivo distacco simbolico da una bandiera che non ci mai rappresentato, poiché straniera e simbolo del colonialismo Anglo–Sabaudo che apportò soltanto schiavitù, povertà e distruzione ai nostri Popoli e alle nostre Terre”.
La manifestazione si terrà sabato 23 Ottobre, a Vairano Scalo. Come afferma a buon ragione ancora Iannelli nella presentazione la data ricorda i 150 anni “dall’incontro di due tra i principali protagonisti di quel misfatto contro l’umanità che fu denominato “UNITA’ D’ITALIA”: Giuseppe Garibaldi (mercenario mandatario) e Vittorio Emanuele II di Savoia (mandante). Essi s’incontrano infatti il 26 ottobre del 1860 presso il bivio di Taverna della Catena a Vairano Scalo per sancire il crimine commesso.
Il 23 ottobre 2010, le bandiere dei popoli liberi sventoleranno qui per ricordare e per progettare una Penisola Italica ed un Europa Confederazione dei Popoli Liberi.


Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Airola, Cronaca di uno sconforto. Ci scrive il consigliere comunale Udeur Andrea Crisci

Posted by enzonapolitano su 25 settembre, 2010

Crediamo proprio che Airola stia attraversando il periodo più triste e buio di tutta la sua storia politica. Il degrado civile e morale hanno raggiunto i massimi livelli. Il “Il Partito del Municipio” ormai la fa da padrone. Si cerca di impedire e di reprimere ogni possibile iniziativa. Iniziativa di chi, chiede di essere ascoltato o semplicemente di poter, con serenità, svolgere il proprio mandato illustrando una diversa prospettiva delle cose. Ormai, non c’è margine nemmeno di parola per chi quasi con disperazione, confidando ancora in un sussulto di responsabilità o in un ravvedimento operoso, chiede il rispetto dei più elementari diritti. D’altro canto, l’esiguo o quasi inesistente pubblico alle riunioni del Consiglio comunale, la dice lunga sul clima incattivito che si respira. In queste riunioni accade di tutto. Un Presidente del Consiglio con l’orologio quasi sempre guasto che, corre inesorabile, quando hai la parola e, rallenta quando a parlare sono gli altri. Un Segretario generale che, ti sollecita e ti redarguisce di continuo, come uno scolaretto, chiedendoti di essere sintetico, quando esigi la verbalizzazione delle tue osservazioni, dimenticando che la sintesi è propria del suo Ufficio.
Il massimo sconforto lo raggiungi, quando a rivoltarsi contro, sono addirittura alcuni membri dell’opposizione dicendoti che hai alzato troppo il tono e che ciò, accade, perché probabilmente non hai argomenti da discutere. Allora, finisci per sentirti in preda al panico, afflitto e disorientato come un cane sciolto. Tutti ti si levano contro, il “Partito del Municipio” ha man forte, ti accorgi di non avere più scampo e, per forza di cose, devi zittire. Come se ciò non bastasse, c’è anche il gran finale di qualche Assessore che abbandona l’aula consiliare con fare minaccioso. Atterrito per tutte queste cose, accenni ad una forma di reazione ed esclami : “forse dovrò farmi assistere dai carabinieri” . Non nego che, in tanto caos e in siffatte condizioni, il dubbio ti assale e pensi che quello che cerchi di dire sono delle eresie o che molto probabilmente hai problemi psichici.
Infine, dopo essere scampato, anche questa volta, dal fuoco amico e nemico, la riunione (per così dire), ha termine e te ne ritorni a casa con il morale sotto i piedi, pensando, vuoi vedere che forse avrò effettivamente esagerato o ecceduto in qualcosa? E mentre cerchi una risposta , ancora pensi: cosa avrò detto di tanto riprovevole da meritare siffatto trattamento? In fondo, ho chiesto solo di essere ascoltato per far comprendere che forse era meglio porre riparo agli sprechi; che non è giusto che mentre la Città langue; la disoccupazione raggiunge livelli vertiginosi; la rete viaria comunale è un colabrodo; che manca qualsiasi idea per risollevare le sorti economico-occupazionali del Paese; le strutture scolastiche sono sempre più pericolose e fatiscenti; che nonostante gli ingenti costi sostenuti, nessuna casa di riposo per anziani è stata più realizzata; che non è opportuno svendere immobili di proprietà comunale che urbanisticamente hanno destinazione ad aree verdi e di uso pubblico; di essere un po’ più vicino a chi, quotidianamente con sacrificio, svolge il servizio di vigilanza per le strade cittadine, invece, questa Amministrazione pensa bene di spendere soldi per pranzi e pranzetti con la scusa di paradossali gemellaggi ed inutili scambi di visite festaiole italo-americane.
Sono queste le eresie? E ancora rimugini, forse avrò esagerato portando loro addirittura un dossier fotografico particolareggiato a conforto della veridicità delle mie asserzioni. E mentre ti logori il cervello con questi pensieri al punto di credere di aver perso il ben dell’intelletto, qualcuno per strada ti ferma e ti dice consigliere ho saputo, bravo, bravo. Assorto in quei pensieri e, con l’animo a pezzi, subito penso che probabilmente sarà un altro pazzo come me e decido di proseguire. E ancora qualcuno: “bravo, condivido, vai avanti”  e poi un  altro e un  altro ancora
Poi di nuovo pensi e rimugini, ma allora, se proprio pazzo non sono e torto non ho, perché anche qualcuno dell’opposizione che, lo ricorderete, tanto ci teneva a una Airola libera, e a dir suo, priva di catene al punto da porle a simbolo della lista, mi si rivolta contro? Di nuovo, l’angoscia ti assale ed è più profonda di prima.
L’interrogativo, questa volta e tremendo. Vuoi vedere che, gli airolani, oltre che dalle catene, devono liberarsi anche dal bavaglio?
Una cosa è certa. Per il futuro diffideremo di colombe, ramoscelli d’ulivo e catene spezzate.

ANDREA CRISCI
Cons Com Udeur Airola

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Eboli, Grande attesa per il concerto dei Pooh

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2010

Sarà il PalaSele di Eboli (Salerno) ad ospitare nell’autunno 2010 l’unica data al Sud del primo tour live dei Pooh con la nuova formazione. La data del concerto, fissata per giovedì 25 novembre, anticiperà le già annunciate tappe al Palalottomatica di Roma (27 novembre) e al Mediolanum Forum di Assago – Milano (30 novembre), sancendo il debutto della nuova formazione in cui si esibiranno in tre, accompagnati da un batterista, un tastierista e un chitarrista.
Le date milanesi e romane erano già state diffuse in occasione del lancio del doppio dvd “Ancora una notte insieme – L’ultimo concerto” che, attraverso le immagini dell’ultima esibizione dal vivo del gruppo nella storica formazione, celebra la straordinaria carriera artistica che ha visto insieme Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Stefano D’Orazio e Red Canzian. Con l’uscita di Stefano D’Orazio dalla band (ma l’amicizia tra loro è rimasta tanto che i quattro hanno collaborato alla composizione delle musiche di “Aladin”, il nuovo musical scritto proprio da D’Orazio) e la pubblicazione del dvd, i Pooh chiudono il periodo più difficile ed emozionante della loro carriera. Il futuro li vedrà protagonisti di 2 concerti in Canada (il 24 e il 25 aprile al Niagara Fall View), prima di chiudersi in sala di registrazione per preparare il nuovo disco di inediti che uscirà nell’autunno 2010 e cui seguirà il primo live dei Pooh con la nuova formazione.
La prevendita per la tappa di Eboli partirà lunedì 19 aprile. Quattro i settori previsti: Poltronissima numerata (€ 60), Poltrona numerata (€ 55), Tribuna Numerata (€ 45), Gradinata Non Numerata (€ 35). I prezzi indicati sono comprensivi di prevendita. Per informazioni: 089 4688156 (CAMPANIAONLINE)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Napoli, l’Anea presenta il progetto “Piedibus”

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2010

L’ANEA, Agenzia Napoletana Energia Ambiente, l’Assessorato all’Ambiente, alla Mobilità Urbana e alla Pubblica Istruzione, presentano, mercoledì 22 settembre, presso la Sala Bobbio del Comune di Napoli, in occasione della giornata di chiusura della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile,  il progetto “Piedibus”, ai rappresentanti delle scuole primarie e secondarie di I grado. Il Piedibus è un autobus umano, formato da una carovana di bambini, guidati da due accompagnatori, che percorre un itinerario con fermate e orari predefiniti. Obiettivi primari del progetto, nato a Padova nel 2003, sulla scia di esperienze di successo in Europa, sono da identificare nell’incremento dell’attività motoria e della socializzazione dei bambini, nella riduzione del traffico veicolare, con conseguente diminuzione dei tassi di inquinamento atmosferico. Il successo del Piedibus è testimoniato dall’adesione all’iniziativa  di ben 12  Regioni sparse lungo il territorio nazionale. Inoltre, da segnalare che, sempre nella giornata del 22 settembre, ANEA ha organizzato una visita guidata in bicicletta al Parco Fotovoltaico della Canzanella, con la collaborazione dei Cicloverdi, al fine di promuovere lo sviluppo della mobilità sostenibile e delle energie rinnovabili.(IRPINIANELMONDO)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Caserta, Presentata la nuova stagione del Teatro Civico 14

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2010

Torna la proposta artistico-culturale del Teatro Civico 14 e lo fa presentando una stagione, la prima che si svolgerà per intero all’interno dello spazio di vicolo della Ratta, di tutto rispetto. Come per la scorsa stagione gli spettacoli saranno in scena nei fine settimana con uno spettacolo serale (ore 21.00) al sabato e con una replica pomeridiana alla domenica (ore 19.00) e in qualche caso il giovedì e il venerdì (sempre ore 21.00). Nei giorni infrasettimanali lo spazio di vicolo della Ratta ospiterà laboratori teatrali, workshop e corsi. Trentasei spettacoli di grande spessore si alterneranno sulle tavole del teatro diretto da Roberto Solofria e gestito dalla compagnia Mutamenti. Ad aprire la programmazione 2010/2011 sarà lo stesso direttore artistico con il suo ultimo lavoro, ‘78, in scena da venerdì 1 ottobre a domenica 3 ottobre. Una stagione che, tra presenze confermate dallo scorso anno e nuovi innesti nel panorama artistico casertano, sarà chiusa il 28 e 29 maggio dallo spettacolo Moha, di Marco Luciano. Teatro Civico 14, a riconferma del buon lavoro svolto lo scorso anno, ospiterà nuovamente le performance dell’artista sammaritana Anna Redi, della compagnia TeatrInGestAzione e della coppia di attori italo-norvegesi Saba Salvemini e Annika Strøhm. A questi si affiancheranno appuntamenti di altissimo livello con artisti quali Andrea Renzi, Roberto De Francesco, Tony Laudadio, Roberto Azzurro, Francesco Paglino, Marco D’Amore, Teatro Di Legno. La stagione teatrale 2010/2011 sarà caratterizzata, a differenza dello scorso anno, da un unicum territoriale, con un solo cartellone nazionale quindi, ma dalla presenza di due sezioni. Una sezione, quella che va sotto il nome di Mutamenti Teatrali 10/11, sarà dedicata agli artisti di levatura nazionale. La seconda sezione, Emergenze Teatrali 10/11, sarà dedicata a registi e attori giovani e alle eccellenze espresse dal nostro territorio (Roberta Serretiello, Iolanda Salvato, Marco Ghidelli, Angelo Callipo tra gli altri).

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Treglia di Pontelatone , Chiude con successo la rassegna Medievalia

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2010

Con il doppio appuntamento di sabato 25 e Domenica 26 settembre 2010, Treglia di Pontelatone (CE), al Centro Studi per l’Insediamento Campano Sannitico di Trebula Balliensis, via Roma chiude l’edizione 2010 di “Medievalia” – corsi estivi di cultura materiale del Medioevo. Come per le altre giornate di Medievalia di Luglio (Anteprima: 18 luglio, Castel San Vincenzo, IS) e Agosto (27-29 agosto, Raviscanina, CE), sono in programma conferenze, visite guidate, laboratori e concerti riguardanti aspetti del Medioevo di Terra di Lavoro. Orari, luoghi, programma completo e dettagli sul sito: http://www.vicusmedievalis.altervista.org. La partecipazione ai concerti è libera. Conferenze e laboratori prevedono la registrazione (gratuita) mediante l’invio del modulo d’iscrizione disponibile sul sito, alla pagina del programma. Medievalia è organizzata dall’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” di Limatola (BN), dal Centro Studi per il Medioevo di Terra di Lavoro, dall’Associazione Culturale “Francesco Durante” di Caserta con la collaborazione del Gruppo Archeologico “Trebula Balliensis” onlus. L’iniziativa è inserita nel programma delle Giornate Europee del Patrimonio 2010, promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Caldoro penalizza la Scuola Superiore di Telese Terme

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2010

L’anno scolastico 2010 si è aperto l’ennesima riforma che riordina l’istruzione secondaria superiore, la cosiddetta “Riforma Gelmini”, definita dal Ministro “epocale, che non ha impronta ideologica, che non è viziata da pregiudizi di sorta”. Con la riforma sono stati approvati i 3 decreti presidenziali che riordinano licei, istituti tecnici e professionali. Pochi giorni fa a Telese Terme gli studenti del Consiglio d’Istituto della scuola Superiore Telesi@ (che comprende i licei Scientifico e Classico di via Caio Ponzio Telesino) hanno lanciato un appello, attraverso il quale hanno ricordato un protocollo d’intesa firmato da Regione Campania e Provincia di Benevento, nel novembre del 2009, volto alla costruzione di un Polo Scolastico di eccellenza, finanziato con diversi milioni di euro. Al protocollo seguì la delibera della Regione Campania n. 51 del 28 gennaio 2010. Questa la loro denuncia: “La situazione dell’edificio scolastico del liceo di Telese dell’IIS Telesi@ è progressivamente peggiorata sempre più a causa del positivo aumento degli iscritti e anche dell’apertura del liceo classico. L’attuale struttura non era stata concepita per una scuola e l’aumento degli studenti ha fatto si che emergessero problemi strutturali e di sovraffollamento. Gli studenti hanno sempre manifestato per chiedere la costruzione di un polo scolastico”. Ora, però, sostengono gli studenti, tra le più di 100 delibere che il presidente della Regione Stefano Caldoro ha annunciato di revocare, figura proprio la n.51, che interessa la costruzione dell’edificio per l’Istituto Telesi@. Per questo gli studenti hanno chiesto aiuto per evitare che ciò accada. Gli Studenti chiedono aiuto a tutte le forze sociali e politiche affinché tutti facciano la loro parte, attivando tutti i canali istituzionali di propria competenza e intraprendendo una nuova mobilitazione, a fianco degli studenti, per scongiurare la cancellazione definitiva di un progetto essenziale per lo sviluppo culturale, sociale, civile ed economico di Telese Terme e dell’intera Valle Telesina. Il Liceo di Telese, rappresenta la più corposa Istituzione Scolastica Pubblica della Valle Telesina ed una delle scuole più importanti e frequentate dell’intero Sannio.(SANNIOWEEK)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, Al liceo classico ricordato il giudice Livatino

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2010

Presso il Liceo Classico si è svolta stamane una commemorazione in ricordo di Rosario Livatino, ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990 mentre percorreva come tutte le mattine la strada che da Canicattì lo portava al Tribunale di Agrigento. La cerimonia religiosa è stata officiata dal parrco di San Marco, don Michele Marinella. Ha introdotto la giornata il saluto della vice preside, prof.ssa Antonietta Corona. Sono seguite relazioni sulla vita del “giudice ragazzo cura del prof. Aldo Leopardi, che si è soffermato sulla biografia, e della prof.ssa Lucia Gangale, che ha evidenziato l’aspetto umano di questo giovane, caratterizzato da profonda fede in Dio, senso del dovere, rispetto profondo per la sua professione e per la persona che il giudice si trova a dover condannare o assolvere. E stato quindi proiettato un documentario sulla vita del magistrato. Hanno partecipato anche i ragazzi dellITC Livatino.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Parte a Caserta “Luci sulla città”, tra le pieghe del Contemporaneo

Posted by enzonapolitano su 16 settembre, 2010

Venerdì 17 settembre alle ore 11,00 presso l’OfCA Space di Caserta conferenza stampa di presentazione del progetto “Luci sulla città“. Performance e video, dialoghi tra autori, architetti e filosofi, fotografia e pittura, musica e canto, reading di poeti e scrittori: 4 confronti interdisciplinari su 4 temi. Da settembre a dicembre per 4 venerdì (24 settembre, 29 ottobre, 26 novembre, 10 dicembre) lo spazio di Terra di lavoro ospita “una rassegna dove tutti i contributi si insinuano tra le pieghe del Contemporaneo”.Durante ciascun appuntamento poeti e scrittori, performers, pittori, fotografi, registi e video maker, attori, musicisti, filosofi, architetti, psicoanalisti, storici comunicheranno la loro esperienza e il loro pensiero attraverso gli specifici linguaggi che praticano. Organizzato a cura dell’OfCA e dell’International Association for Art and Psychology, il progetto aprirà i lavori venerdì 24 settembre con “Periferie”, il 29 ottobre sarà la volta de “Il paese perduto”, il 26 novembre, invece, si parlerà de “Il corpo della città”, venerdì 10 dicembre, infine, al centro dell’evento ci saranno i “Passaggi metropolitani”. Oltre ottanta sono i contributi intellettuali ed artistici: da Massimiliano Fuksas a Stefano Boeri, da Dixie Ramone a Rosy Rox, da Rosaria Iazzetta a Ilaria Mauro, Chiara Scarfo’, da Maria Grazia Calandrone a Teresa Cera Rosco, da Davide Vargas a Franco Arminio, passando per Batsceba Hardy, Alea, Underworld, insu^tv, Enzo Battarra e tanti altri, dai fotografi come Fabio Donato, Luigi Spina, Giovanni Izzo, Salvatore di Vilio, Mario Ferrara, Bruno Cristillo, Giovanni Tartaglione, ai musicisti di Campania Felix o del Mantovanelli duo con Cinzia Carla’, oltre gli effervescenti giovani casertani del Collettivo Latrones, ampio e plurale sarà il dialogo che gli incontri intendono intavolare, con l’obiettivo di identificare le linee guida di un possibile sviluppo urbano, completo e concretamente realizzabile. La manifestazione è integrata da una serie di incontri che si terranno presso la libreria Feltrinelli di Caserta dove gli scrittori protagonisti di “Luci sulla Città” presenteranno al pubblico le loro nuove pubblicazioni. L’iniziativa, patrocinata dalla Provincia di Caserta e dal Comune di Caserta, è sostenuta da sponsors privati e condivisa dalle associazioni Club Unesco di Caserta, Piazza del Sapere, AiSLo, Fucina Arte Sacchi, Osservatorio sulla Città.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »