ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for luglio 2010

Sant’Agata de’Goti, Chiude il Sannio Film Fest. Bilancio positivo

Posted by enzonapolitano su 31 luglio, 2010

Cinema, musica, arte e cultura hanno trionfato alla XIV edizione del Sannio Film Fest, il festival internazionale della scenografia e del costume, diretto da Remigio Truocchio, che ha illuminato le piazze di Sant’Agata de’ Goti (Bn) dal 22 al 29 luglio scorsi. Gran finale ieri sera con la tradizionale ‘Notte dei Capitelli’ che ha visto sfilare sul red carpet registi, attori, costumisti e scenografi. La prima ad arrivare la pluripremiata Stefania Sandrelli che ha ricevuto il capitello d’oro come miglior attrice per la sua splendida interpretazione nell’ultimo film di Paolo Virzì, ‘La prima cosa bella’, e un premio speciale della giuria per la regia di ‘Christine Cristina’. A premiarla il presidente nazionale dell’Agis, Paolo Protti. Premiato con il ‘Gladiatore sannita 2010’ invece il talentuoso Elio Germano, fresco vincitore della Palma d’oro a Cannes, che ha voluto ringraziare il pubblico di Sant’Agata con una personale interpretazione di una poesia di Trilussa. Madrina dell’evento l’attrice Valeria Solarino che ha ottenuto una menzione speciale per il suo personaggio in ‘Viola di Mare’.  Il premio per le migliori scenografie è andato invece a Tonino Zera per ‘La prima cosa bella’ mentre per i costumi è stata premiata Nanà Cecchi per gli abiti di ‘Christine Cristina’. Capitello d’oro poi a Valerio Mastandrea come miglior attore e Premio Mustilli per il direttore della fotografia Vittorio Storaro. Per la sezione Prémiere la giuria popolare ha premiato infine ‘John Rabe’ di Florian Gallenberg come miglior film. A fare da cornice alla splendida serata le raffinate note degli Avion Travel (NELLA FOTO) che hanno eseguito brani tratti dal loro ultimo lavoro ‘L’amico magico’ , omaggio a Nino Rota.

DANIELA VOLPECINA

Annunci

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Parete, Dibattito dell’Arci sul Villaggio della Solidarietà

Posted by enzonapolitano su 31 luglio, 2010

“Far sedere ad uno stesso tavolo sindacati e associazioni degli agricoltori per analizzare la situazione e proporre soluzioni” queste, nelle parole del presidente dell’Arci Biagio Napolano, le intenzioni degli organizzatori del dibattito che si è svolto nell’ambito della seconda edizione del Villaggio della Solidarietà presso la sala del Consiglio Comunale di Parete nella mattinata di venerdì 30 luglio.
Sigle sindacali, rappresentate da CGIL e CISL, datori di lavoro, rappresentati dalla Confederazione Italiana Agricoltori hanno dato vita al dibattito introdotto dalla professoressa Arcidiacono dell’Università Federico II che ha analizzato la capacità del Villaggio della Solidarietà di creare una cerniera tra le due comunità che vivono il territorio: quella italiana e quella straniera. È toccato al sindaco di Parete alzare la posta in gioco lanciando una sfida a tutti i sindaci dell’area a creare un marchio di qualità per i prodotti agricoli della zona per certificare l’impiego di lavoro in condizioni di dignità durante tutte le fasi di produzione.
Nello Zerillo, presidente di Nero e non solo! O.n.l.u.s., ha poi lanciato un allarme contro lo sfruttamento e le truffe ai danni degli immigrati senza documenti, in particolare attraverso lo strumento dei decreti flussi e dell’emersione.
Molteplici le proposte da parte di Luigi Di Gaetano che è intervenuto a nome della CIA, sottolineando che le associazioni degli agricoltori sono dalla stessa parte dei sindacati nel volere assicurare condizioni di vita dignitose per i braccianti agricoli, attraverso l’istituzione di un albo dei lavoratori agricoli disponibili presso il Comune, attraverso maggiori controlli sulle case affittate agli immigrati a prezzi eccessivi.
Le conclusioni sono state affidate a Camilla Barnabei, segretaria generale della CGIL Caserta, che ha denunciato i meccanismi criminali che gestiscono i movimenti degli stranieri fin dall’ingresso in Italia, meccanismi nei quali i cittadini stranieri sono l’anello debole, a causa anche di un quadro legislativo sfavorevole.

ALESSANDRO DORELLI

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

A Moiano torna “La città dei bambini”

Posted by enzonapolitano su 31 luglio, 2010

Gli allievi e i maestri dell’Associazione Culturale-Accademia Musicale “Progetto Musica” inaugureranno con un concerto musicale in programma domani, domenica 1 Agosto 2010, presso la Chiesa di San Pietro Apostolo di Moiano (BN) la seconda edizione de “La Città dei Bambini”, la manifestazione, in programma fino all’8 Agosto prossimo,  promossa e organizzata dalle associazioni Millenium e AttivaMoiano di Moiano per celebrare la Convenzione Sui Diritti per l’Infanzia. Il concerto, che avrà inizio alle 20.00, prevede un omaggio a Chopin in occasione del bicentenario dalla nascita. Ad eseguirlo sarà il giovane e affermato pianista Giovanni Alvino che interpreterà  Ballata n.1 tratta dall’opera 23 del compositore polacco.
Ad aprire la serata, che sarà presentata dalla giornalista Angelamaria Diodato, saranno gli allievi delle classi di pianoforte, di flauto e di clarinetto con musiche di Clementi, Bach, Marcello, D’Alterio, Mozart, Donizetti e Schubert. Seguiranno le esibizioni dei maestri Roberto Melisi alla chitarra, Raffaele Fuccio al flauto traverso e Giovanni Alvino al pianoforte.Seguiranno le esibizioni dei maestri Roberto Melisi alla chitarra, Raffaele Fuccio al flauto traverso e Giovanni Alvino al pianoforte.

Posted in Uncategorized | 2 Comments »

Al Baia Domizia Blues Festival direttamente dalla Lousiana Sherman Robertson

Posted by enzonapolitano su 22 luglio, 2010

Prosegue il Baia Domizia Blues Festival, il festival di musica e cultura blues giunto quest’anno alla V edizione. Forte di un cartellone di rilievo internazionale che ha già visto esibirsi sabato e domenica nomi del calibro di Katherine Davis e Danielia Cotton – ma anche talenti nostrani come Mark Pellegrini e il Trio Catalitico di Francesco Sansalone – la rassegna blues più importante in Campania si prepara ad accogliere vere e proprie leggende della ‘musica del diavolo’ come Sherman Robertson,(nella foto) Shawn Pittman e Andy Just. Si riparte venerdì 23 luglio alle ore 21,25 con il concerto di Francesco Piu, chitarrista sardo, considerato uno dei nuovi talenti del blues grazie ad un repertorio che spazia, senza grosse difficoltà, dai classici di Robert Johnson al blues moderno di Eric Bibb, dallo swing di Horace Silver alla rivisitazione in chiave nera di brani firmati Neil Young e Jimi Hendrix.  A lui toccherà il compito di introdurre Matthew Lee, uno straordinario performer, pianista e cantante italiano, innamorato del Rock’n’Roll che, malgrado la giovane età, ha alle spalle oltre 700 concerti in tutta Europa. Emulo di Jerry Lewis, Matthew Lee darà vita ad uno spettacolo particolarmente suggestivo. Sarà invece Little Paul Venturi il primo artista in scena sabato 24 luglio. La sua raffinatezza e la riconosciuta intensità espressiva, unite alle liriche crude e spontanee, lo hanno reso uno dei più originali e bizzarri esponenti del blues in Italia. Grande attesa poi per l’arrivo a Baia – direttamente dalla Louisiana – di Sherman Robertson, cantante e chitarrista di spessore, amato dai più per la sua capacità di mescolare il blues elettrico della tradizione texana con il Rythm&Blues e soprattutto la Zydeco (musica tradizionale della Louisiana meridionale che amalgama la tradizione francese, quella caraibica e quella degli spiritual afro-americani). Gran finale domenica 25 luglio con una produzione targata Baia Domizia Blues Festival. Si tratta del Dr. Sunflower  e della sua jug band, alias Mario Insenga che, insieme alla Banda Aurunca Blues, un ensemble di venti elementi scelti tra i componenti delle due  bande musicali della città di Sessa Aurunca,  renderà omaggio alla musica di New Orleans.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Sannio, La storia infinita dei lavoratori forestali. La posizione della Fai-Cisl

Posted by enzonapolitano su 22 luglio, 2010

Riportiamo volentieri il comunicato a firma del Segretario Generale della FAI CISL sannita, Alfonso Iannace, inerente la vertenza dei lavoraori forestali del Sannio e della Campania, in cui si espone la delicata problematica che sta attraversando il settore.
“Lavoratori forestali: la storia infinita” Sembra un titolo di un film, ma in realtà è il dramma di una categoria, di 800 lavoratori, che con la stabilizzazione avviata nel 2002/03 sembrava avesse trovato una soluzione stabile e sicura.Così non è stato. Infatti, ancora oggi, nonostante le tante iniziative messe in campo dal sindacato di categoria, le problematiche soprattutto per l’erogazione degli stipendi rimane ancora un fattore da risolvere. Come è noto, a seguito dello sforamento del “patto di stabilità” e la decisione di revoca dei decreti dirigenziali per l’assegnazione delle risorse agli EE.DD. per il “Piano forestazione 2010”, e dopo lo sciopero della categoria del 18 giugno, la Regione Campania ha messo in essere vari atti deliberativi, che in parte consentono la continuazione dell’attività della forestazione per il 2010, vedi ultima delibera giunta ragionale n.535 dello 02.07.10. (che rimodula il tutto per mancanza di risorse finanziarie), la quale non è bastevole, in termini di copertura finanziaria, e potrebbe pregiudicare anche l’inizio di prevenzione degli incendi boschivi e non solo. In tal senso, le istituzioni regionali hanno preso impegno con le OO.SS. di categoria regionale, di reperire tutti i fondi necessari per tutto il 2010. “La FAI Cisl Sannita, nell’attesa di una verifica complessiva degli impegni assunti, permane lo stato di agitazione della categoria e rilancia comunque e sempre la costituzione di un tavolo istituzionale del SANNIO permanente. Fa appello : – ai Presidenti degli Enti Delegati, i quali hanno dimostrato in tante occasioni senso di responsabilità, ad intraprendere qualsiasi iniziativa che potrebbe causare danni ai lavoratori, senza preventivamente concordare il tutto con le OO.SS.”

ALFONSO IANNACE

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

The Young Victoria apre a Sant’Agata de’Goti il Sannio Film Fest

Posted by enzonapolitano su 22 luglio, 2010

Sarà l’anteprima nazionale di “The Young Victoria” ad inaugurare stasera, giovedì 22 luglio, alle ore 21.30 la XIV edizione del Sannio Film Fest, il festival internazionale della scenografia e del costume diretto da Remigio Truocchio e presieduto dalla nota costumista inglese, Sandy Powell che proprio con questo film ha vinto il suo terzo Oscar. La pellicola, diretta dal francese Jean Marc Vallée e prodotta da Martin Scorsese, Graham King e da Sara Ferguson – ex-moglie di Andrea, duca di York, secondogenito della regina Elisabetta II – ricostruisce l’avvento al trono, nel 1837, di Vittoria, oscura principessa diventata regina per problemi dinastici, dando vita ad uno dei regni più lunghi e più amati dai suoi sudditi. Il film si concentra sulla giovinezza della regina, lasciando poi alle didascalie il racconto di come proseguì la sua storia, senz’altro un po’ fiaba all’inizio, non così fiabesca poi negli anni a seguire. “The Young Victoria” è una delle sei anteprime d’eccezione proposte quest’anno dal Sannio Film Fest che si svolgerà a San’Agata de’ Goti (Bn) fino al 29 luglio. In cartellone nella sezione Prémiere anche ‘Rose et noir’ di Gerard Jugnot, ‘Hilde’ di Kai Wessel, ‘Mao‘s last dancer’ di Bruce Beresford, ‘Black Field’ di Daniska Esterhazy e ‘John Rabe’ di Florian Gallenberger. Ben sedici invece i film di ambientazione non contemporanea in concorso nelle sezioni ‘Un anno in costume e ‘Un anno in costume – Extra’. Tra questi Baaria di Giuseppe Tornatore, ‘Cosmonauta’ di Susanna Nicchiarelli, ‘L’uomo nero’ di Sergio Rubini, ‘Il piccolo Nicolas e i suoi genitori’ di Laurent Tirard, ‘L’uomo che verrà’ di Giorgio Diritti, ‘An Education’ di Lone Scherfig, ‘Il nastro bianco’ di Michael Haneke e molti altri.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, Presentata alla stampa la rassegna “Palcoscenico 2000”

Posted by enzonapolitano su 21 luglio, 2010

E’ stato presentato il programma di ‘Palcoscenico 2000’, stagione teatrale 2010/2011, che si svolgerà interamente al Teatro Massimo dal 19 novembre al 27 aprile. Alla conferenza stampa, che si è svolta nell’aula consiliare di palazzo Mosti, sono intervenuti l’assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio e il presidente di Teatro Pubblico Campano, Vincenzo D’Onofrio. “La presenza di Vincenzo D’Onofrio – ha dichiarato l’assessore Del Vecchio – sottolinea quanto la città di Benevento sia tenuta in considerazione all’interno di questa organizzazione che è la più grande struttura di distribuzione teatrale del Centro-Sud. Nel corso degli anni storiche compagnie, tra le più prestigiose d’Italia. Nel frattempo il ruolo della nostra città si è riarticolato, acquisendo una posizione di primo piano. Le proposte di questa stagione guardano all’intrattenimento, ma non solo. Da qualche anno abbiamo voluto inserire spettacoli di danza ed elementi di riflessione. Particolarmente interessante, da questo punto di vista, l’incontro-spettacolo attraverso il quale Giuseppe Ayala ha deciso di raccontare la sua verità sugli attentati a Falcone e Borsellino con un nuovo mezzo comunicativo, quello del teatro. Al di là della qualità delle proposte, dobbiamo fare un ulteriore passo in avanti per il nostro Teatro Comunale: propongo che sia affidato nelle mani di professionisti che sappiano gestirlo nella maniera più adeguata”. “Riguardo al cartellone dell’edizione 2010/2011 – ha commentato il presidente, Vincenzo D’Onofrio – vorrei sottolineare due aspetti: la varietà dei generi della comunicazione teatrale che contribuisce ad ampliare l’offerta e la diversificazione degli itinerari, con la previsione di spettacoli in abbonamento e non, come quelli di Carlo Buccirosso, Biagio Izzo e Vincenzo Salemme. La professionalità delle compagnie coinvolte mi pare di altissimo livello: tra le prime dieci imprese italiane del settore, sei sono campane. Un’eccellenza, questa, della nostra regione che troppo spesso viene taciuta. Benevento è stata sempre presente nella storia di Teatro Pubblico Campano ed i fruitori sono cresciuti innanzitutto in termini numerici”. (MEZZOGIORNOITALIA). Questo il programma:
venerdì 19 novembre 2010 – Lina Sastri, Per la strada
giovedì 16 dicembre 2010 – Rocco Papaleo e Giovanni Esposito, Eduardo: più unico che raro!, quattro atti unici di E. De Filippo
giovedì 27 gennaio 2011 – Anita Tango, Tango y Baile, con musiche dal vivo
martedì 1 febbraio 2011 – Giuseppe Ayala, Chi ha paura muore ogni giorno
martedì 8 febbraio 2011 – Giobbe Covatta e Enzo Iachetti

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Al Kingston Music Club grande attesa per i Quintorigo

Posted by enzonapolitano su 17 luglio, 2010

Continuano le prevendite per il concerto dei Quintorigo, previsto per domenica 18 luglio a partire dalle 22.30 al Kingston Music Club. La tappa casertana, unica nella regione Campania fa parte del tour promozionale di Le Origini, ultimo album dei musicisti romagnoli. Il quintetto per la presentazione del loro decimo lavoro, ha scelto proprio il club di San Nicola la Strada, confermando la sua forza attrattiva verso le musiche emergenti e originali. I Quintorigo, infatti, rappresentano senza dubbio la band italiana più originale, interessante e la loro musica è sicuramente la meglio riuscita degli ultimi anni, emersa con prepotenza ed intelligenza all’interno di un panorama [quello italiano] che sforna sempre meno ‘nuovi fenomeni’. Con il loro debutto discografico, Rospo, e con i successivi due album, Grigio e In Cattività, i Quintorigo sono riusciti a vincere una scommessa, lanciata con temerarietà avventurosa: fare musica aperta, ad ampio respiro, connessa tanto con il rock quanto con la canzone d’autore o il jazz, senza puntare sugli strumenti più scontati di oggi, ovvero il trittico chitarra, basso, batteria. Una sfida, che li ha portati a forgiare il loro personale marchio di fabbrica fatto di contaminazione rock, jazz, musica classica, musica contemporanea, pop. Miscellanea che ha portato i Quintorigo nel difficile mondo del pop italiano di alto profilo rendendoli da subito riconoscibili a tutti. Un marchio che gli ha permesso di vincere le più importanti rassegne nazionali quali Arezzo Wave 1998, Festival di Sanremo 1999 [premio della Critica e della Giuria di Qualità], Premio Tenco [Miglior Opera Prima] e ancora Festival di Sanremo 2001 [premio come Miglior Arrangiamento], solo per citarne alcuni.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Prata Sannita, Prosegue con successo il Festival di Musica medioevale

Posted by enzonapolitano su 17 luglio, 2010

Fitto programma di eventi per il festival di musica medievale, rinascimentale e barocca “Il Trionfo del Tempo e del Disinganno”. Infatti, al concerto (ingresso libero ma su prenotazione da richiedersi ad assodur@yahoo.it o al 347-1923889: ancora pochi posti disponibili) di Sabato 17 luglio ore 19.30 in Prata Sannita (CE), castello Scuncio Daga (protagonista il gruppo Musica Rediviva di Budapest in costume antico) seguirà una intensa giornata interamente dedicata al Medioevo:
Domenica 18 luglio, dalle 10 alle 21, in Castel San Vincenzo, Palazzo de Jorio-Frisari e Abbazia, “Medievalia” – anteprima, corsi estivi di cultura materiale del Medioevo – è organizzata dall’Associazione Culturale “Francesco Durante” di Caserta, dal Centro Studi per il Medioevo di Terra di Lavoro di Raviscanina e dall’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” di Limatola, e si articola in 3 momenti (i prossimi: dal 27 al 29 agosto in Raviscanina; 25-26 settembre, Pontelatone). Calendario analitico sul sito http://www.vicusmedievalis.altervista.org. Il ricco programma degli incontri di Domenica 18 in Castel San Vincenzo (IS) prevede conferenze sulla storia (D. Caiazza), sulla ruolo della donna nella musica del medioevo con ascolti dal vivo (I. Febbraio), sui sapori della cucina medievale (P. Vertucci), sulla scienza e gli strumenti di misura con la dimostrazione del loro funzionamento (P. Di Lorenzo), un laboratorio di introduzione alla danza antica (R. Bove) ed una visita guidata (F. Valente) alla celebre abbazia benedettina di San Vincenzo al Volturno, uno dei centri culturali e politici più importanti del Medioevo meridionale. Completano il programma l’animazione della liturgia eucaristica (ore 12, Abbazia) con musiche sacre del Medioevo italiano (eseguite in costume e con strumenti antichi) e il concerto / spettacolo conclusivo (ore 19.30, Palazzo de Jorio-Frisari) dedicato alla cultura goliardica ed animato dalla ricostruzione di danze in costume antico.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Al poeta russo Evgenij Evtushenko il Premio Internazionale Capri 2010

Posted by enzonapolitano su 17 luglio, 2010

Al poeta simbolo del disgelo fra Mosca e Washington è stato assegnato il Premio Internazionale Capri 2010, che gli verrà consegnato Sabato 24 Luglio all’Hotel La Palma, in occasione della XII Edizione del Premio Capri – Isola della Poesia. Nel corso della cerimonia Evtushenko sarà protagonista di un eccezionale reading e leggerà, tra l’altro,  Babi Yar scritto nel ’61 in ricordo del massacro perpetrato ai danni di 33.000 ebrei a Kiev dalle truppe naziste e dalla polizia ucraina. Questi  i versi  :

Io sono ognuno dei vecchi fucilati qui.
Io sono ognuno dei bambini fucilati qui.
Niente dentro di me dimenticherà mai!
Che risuoni l’Internazionale quando
L’ultimo antisemita sulla terra
Sarà seppellito per i secoli dei secoli.
Nel mio sangue non c’è sangue ebraico.
Nella loro folle rabbia tutti gli antisemiti
Devono odiarmi ora come se fossi un ebreo.
E per questo sono un vero russo!

Il Festival di poesia comincerà il 18 Luglio alle ore 19.00 a Palazzo Cerio, con un reading di poeti italiani tra cui Sandrino Aquilani, Stefania Lubrano, Renato Minore, Loretto Rafanelli, Angelo Sagnelli, Alberto Toni, Giorgio Weiss. A condurre il reading sarà Gigi Marzullo. Nella cerimonia del 24 Luglio saranno assegnati altri riconoscimenti a personalità del mondo della cultura e del giornalismo : il Premio Giornalismo andrà a Stefano Folli, ad Antonio Ghirelli il Premio per la saggistica ed a Corrado Calabrò il Premio per lo stile nelle istituzioni. Il successo dell’edizione 2010 è già consolidato : numerosissime infatti sono le iscrizioni al seminario di scrittura creativa con il grande poeta Evtushenko che si terrà a Palazzo Cerio il 25 Luglio alle ore 11.30. Durante le ore del seminario i ragazzi ascolteranno i suggerimenti del maestro che tra l’altro insegna scrittura creativa all’Università di New York e all’Università di Tulsa in Oklahoma.
Il Premio Capri è un’istituzione dell’isola nato negli anni ’90 per volontà del suo Presidente Claudio Angelini ed ha premiato autori come Brodski, Milosz, Hrabal, Ferlinghetti, Alberti, Walcott, Pinsky e Rita Dove  che hanno scritto versi su Capri continuando la tradizione letteraria ottocentesca e facendo risplendere sempre di nuova vita l’immagine dell’isola nel mondo. Il Premio Capri Festival di Poesia si concluderà il 26 Luglio con l’assegnazione del Premio “Porta una poesia nella tua tasca” ad un giovane autore.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »