ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Airola, Per il Corpus Domini il rione San Michele prepara “l’infiorata”

Posted by enzonapolitano su 7 giugno, 2010

Caratteristica infiorata lungo tutta via Firenze: l’antico rione San Michele di Airola e il suo parroco passionista, padre Stefano Pompilio,  hanno voluto così salutare in festa il Santissimo Sacramento in processione per la celebrazione del Corpus Domini: due composizioni floreali “a pavimento” e un grande rosone circolare sistemato in piazza, davanti alla chiesa.  Poi, come un’offerta dovozionale, è stato il passaggio della processione, al suo rientro, con i fedeli a seguito a distruggere l’artistica composizione.
Una settimana di preparativi per realizzare circa 100 metri di percorso in cui si alternano milioni di petali colorati e foglie su base cartonata. Una prima, buona prova, cui ha partecipato con fede tutta la comunità rionale e l’Azione Cattolica, in un impegno corale.  A coordinare i lavori Ornella Di Santo, che ha trasferito ad Airola l’eperienza maturata nella sua natìa Cusano Mutri, riconosciuta terra dell’infiorata.
Ma, come ha ricordato, Dino Ruggiero, del Libero Movimento Cattolico San Michele, l’entusiasmo ha coinvolto davvero tutti: “Abbiamo raccolto i fiori dei nostri giardini, della nostra montagna vicina e creato qualcosa di nuovo. L’idea è piaciuta -ha affermato- e speriamo di fare ancora meglio la prossima volta”. Attivate per l’occasione anche le Monache Clarisse di Airola e il Gruppo di Preghiera Padre Pio. A proposito interviene anche Diego Ruggiero: “Soprattutto un grosso grazie va a Padre Stefano, il nostro parroco, che quest’anno per la prima volta ha fatto si che la nostra parrocchia, la più piccola delle tre di Airola, organizzasse la festa del Corpus Domini per tutta la comunità di Airola. Ci ha molto sostenuto ed incoraggiati in questa iniziativa. Hanno contribuito l’azione cattolica, il gruppo di preghiera padre Pio, le catechiste, i giovani del coro parrocchiale e tutti gli operatori pastorali con uno spontaneismo belllissimo.  Stamattina dalle 6 varie persone si sono date il cambio a lavorare. Anche se impegnate hanno dato quello che potevano. Una esperienza da ripetere. Abbiamo fatto tutto col contributo (offerte e lavoro) della comunità parrocchiale”.
Come ha ricordato uno degli organizzatori della manifestazione, Mimmo Izzo, “Ora l’impegno continua con la chiesa di San Michele, riaperta solo cinque anni fa, che gli stessi giovani del quartiere hanno rinnovato totalmente, grazie al contributo e alle offerte dei residenti. Molto si è lavorato -ha detto- e non mancheranno ai giovani di San Michele le energie per dedicarsi alla crescita del loro rione”.
Previo accordo con mons. Michele De Rosa, vescovo di Cerreto Sannita, per evitare qualsiasi “esclusiva” dell’evento, quest’anno è toccato dunque alla parrocchia di San Michele Arcangelo rito, processione e funzioni del Corpus Domini, che fino ad oggi si svolgeve solo nell’Annunziata; così a rotazione, il prossimo anno l’evento religiososi terrà in San Domenico e poi ancora nella parrocchia di San Giorgio Martire.

ENZO NAPOLITANO

Nelle foto: 1) Alcuni giovani preparano l’infiorata; 2) Mimmo Izzo e Dino Ruggiero durante l’allestimento della manifestazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: