ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for maggio 2010

Gerardo Del Prete espone a Caserta le sue… contaminazioni

Posted by enzonapolitano su 31 maggio, 2010

L’organizzazione Librerie Feltrinelli di Caserta, Corso Trieste, 154, invita alla vernice del pittore Gerardo Del Prete e l’ambientazione musicale di Dolly Dixie Jazz Band: Pasquale Posillipo (clarinetto), Tanya Amendola (piano), Luigi di Bernardo (drums), Franco Izzo (trombone), Banny Brignola (trumpet), Pietro Natale (tuba).
Brani: Old jazz New Orleans; Original one step; Basin street blues; The jazz me blues; Royal garden blues; Washington and lee swing; The inn battle; When the Saint Go Marching In; Cheries salutes.
Ecco come parla di questa sua esperienza l’Autore: “L’allestimento, la realizzazione di una mostra richiede un lavoro che io ho sempre definito da “sisifo”. Mi compete la responsabilità principale e la possibilità di realizzare la miglior condizione ove so di non essere mai solo. Collaborazioni, previste ed impreviste sono immancabili nei miei allestimenti e mi risollevano quindi da questo magone, centrando, tutti gli obiettivi e rendendo l’evento eccezionale. L’apparente leggerezza e l’umore brillante (a volte di divertimento), che investe le prime operazioni quale l’acquisto degli strumenti e materiali di lavoro; la lettura e gli approfondimenti dei temi trattati, hanno un che di religioso e mi ritrovano in simbiosi con i fornitori. Eccitazione, ansia, e volontà di realizzazioni, affascinanti e puntigliosi sono comuni. L’ambiente di lavoro domestico, sembra rimettersi alla volontà operativa e si abbandona anche in stati di disordine indescrivibile con un alibi di tolleranza illimitata. Sono quindi preoccupato di chi mi accoglie nell’allestimento e di ulteriori rischi nel rovinare o danneggiare l’ambiente. Alla fine come in tutto il vissuto gli accadimenti si chiudono e si traggono le cifre sul realizzato; una moltitudine di persone ha reso possibile l’incanto della mostra: mia moglie e i miei figli, i fornitori di materiali (spesso i colorai) curiosi ed affettuosi, il direttore della libreria, amici della fotografia, musicisti, attori che offrono disinteressatamente collaborazione, gli stessi addetti alla tipografia e gli immancabili ospiti in mostra.”

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Sergio Caputo in tour a Caserta con “La notte è un pazzo”

Posted by enzonapolitano su 29 maggio, 2010

Il tour di La notte è un pazzo con le mèches toccherà anche la provincia di Caserta, e lo farà con un concerto al Kingston Music Club. La tappa della tournee di Sergio Caputo è fissata per venerdì 18 giugno sul palco dello storico club casertano con start line alle ore 22.30. Per l’occasione l’autore di Un sabato italiano sarà accompagnato da Marco Monaco  alla batteria e Patrizio Sacco al basso. Nell’unica data casertana di La notte è un pazzo con le mèches il trio guidato da Caputo porterà sulle assi del Kingston Music Club i pezzi che hanno composto il suo ultimo lavoro, pubblicato nello scorso anno, e che in tutto il 2010 sta portando in giro nei club più importanti della penisola.
Il bootleg La notte è un pazzo con le mèches, arriva dopo anni di esperienza che il cantautore romano ha accumulato grazie alle collaborazioni con i grandi del jazz mondiale quali Dizzy Gillespie, Lester Bowie, Tony Scott, Mel Collins (King Crimson), Tony Bowers (Simply Red), Enrico Rava, Roberto Gatto, Roberto Nannetti, Giulio Visibelli, Ettore Bonafè, Raffaello Pareti, Danilo Rea e molti altri. La sua carriera musicale nasce verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, dove inizia una serie di esperienze dal vivo che, dopo diversi prodotti discografici minori, nel 1983 lo portano a pubblicare Un sabato Italiano. È questo l’album che lo porterà al successo ed è tuttora un classico della musica italiana. Il suo swing dai ritmi latini, unito ad un uso insolito e innovativo del linguaggio letterario, che attinge dal quotidiano e dalle nevrosi metropolitane, hanno da sempre caratterizzato la sua opera, facendogli ritagliare uno spazio all’interno del quale è impossibile accumunarlo ad altri artisti. Con La notte è un pazzo con le mèches, Caputo torna ad esibirsi nel suo Paese d’origine dopo una lungo periodo di permanenza negli Stati Uniti, dove ormai ha spostato la sua attività musicale sin dal 1999. Il bootleg infatti nasce dopo That Kind Of Thing, primo album americano dell’artista datato 2004, dove e come chitarrista Smooth Jazz. L’album ottiene un grande successo ed è nominato Album Indipendente Smooth Jazz n.1 del 2005, da Smoothjazz.com, principale organo di diffusione di smooth jazz nel mondo.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Volley femminile, Le ‘Hawks Caserta’ in pole per la Prima Divisione

Posted by enzonapolitano su 29 maggio, 2010

Dopo la schiacciante vittoria rifilata al Capua venerdì 21 Maggio, le Hawks consolidano il terzo posto in classifica con 56 punti, a più 3 dal Grazzanise che è uscito sconfitto per 3 a 1 contro il Sessa Aurunca dopo una partita combattuta. Una stagione ricca di successi per le giovani Hawks che sono al loro secondo anno in questa categoria, 19 vittorie conseguite sul campo grazie a un duro lavoro che ha ripagato la compagine di Mister D’Addio, guida che ha sempre creduto nelle ragazze. ‘Domenica affronteremo l’ultima partita senza sottovalutare l’avversario – spiega Mister D’Addio –  vogliamo chiudere con una vittoria davanti al nostro pubblico’. E sulla possibile promozione alla categoria successiva commenta: ‘Le ragazze sono pronte, hanno lavorato duro e meriterebbero di confrontarsi con squadre superiori’. Domenica 30 Maggio si chiuderà il campionato di seconda divisione con Caserta che si contrapporrà al Falciano del Massico. Partita che vedrà le Hawks scendere in campo per consolidare il terzo posto, piazza d’onore per il passaggio alla categoria superiore. La squadra di mister D’Addio assicura che non farà sconti alle avversarie, l’obiettivo è quello di regalare ai tifosi un’altra vittoria e chiudere un’annata brillante che dà merito alle ragazze casertane di aver lavorato sodo e aver conquistato risultati importanti sul campo dai quali ripartire il prossimo anno. Siete tutti invitati quindi ad assistere al Match, domenica 30 Maggio ore 11.30, palestra ITIS Giordani, Caserta.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Al via l’attesa rassegna itinerante “Il Trionfo del Tempo e del Disinganno”. Il programma completo

Posted by enzonapolitano su 27 maggio, 2010

Per il 17° anno consecutivo l’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” di Limatola e l’Associazione Culturale “Francesco Durante” di Caserta organizzano il festival di musica medievale, rinascimentale e barocca “Il Trionfo del Tempo e del Disinganno”, dal 6 giugno al 26 settembre 2010. Nello spirito del festival, i 16 concerti sono programmati in luoghi storici delle province di Benevento, Caserta e Isernia.
Il concerto di apertura (in costume rinascimentale, con strumenti antichi e danze) è previsto per domenica 6 giugno in Sant’Agata de’ Goti (BN), Chiostro di San Francesco ed offrirà uno spaccato del mondo musicale napoletano della seconda metà del sec. XVI, centrato sul periodo in cui Sisto V (card. Felice Peretti) fu vescovo di S.Agata.
Interamente dedicato alla produzione di Vivaldi per organico doppio (doppio coro e doppia orchestra) è il concerto di domenica 13 giugno, nella bella parrocchiale barocca di S. Michele in Amorosi (BN).
Il concerto / spettacolo in costume antico di Domenica 20 giugno (Festa Europea della Musica) si terrà in un sito culturale tra i più importanti di Benevento, l’Archivio di Stato di Benevento. In programma musiche e danze delle corti del Quattrocento (Mantova, Ferrara, Firenze) con molti brani assolutamente inconsueti per la Campania.
Il panorama della produzione meridionale ed in particolare napoletana del Quattrocento sarò proposto nel concerto di Lunedì 21 giugno a Caserta, “Villaggio Torre”, (Festa Europea della Musica) realizzato in collaborazione con l’Archivio di Stato di Caserta che esporrà una mostra sugli antichi palazzi del centro cittadino.
Ancora il Rinascimento, questa volta visto con la prospettiva della circolazione di idee e temi musicali tra cultura aulica e popolare, sarà protagonista delle musiche (tutte piuttosto goliardiche) e delle danze (eseguite in costume) in programma in Limatola (BN), borgo antico, sabato 26 giugno, durante la manifestazione “Borgo dei Mestieri”.
Tutto dedicato alle musiche presenti a Napoli nell’arco della vita di Masaniello (1620-1647), è il concerto di Pietramelara (CE), domenica 4 luglio, che sarà realizzato con strumenti e costumi barocchi e con qualche esempio di danza.
Per il tradizionale appuntamento del filone “Percorsi nella musica sacra”, il concerto di domenica 11 luglio, San Salvatore Telesino (BN), chiesa dell’Assunta, sarà interamente dedicato ad illustrare la produzione sacra di Vivaldi nei suoi più celebri capolavori corali (tra cui il “Credo” e il Magnificat).
La prestigiosa e consueta presenza del gruppo “Musica Rediviva” di Budapest (in costume e con strumenti antichi) proporrà le suggestioni delle musiche dell’Ungheria del Rinascimento nel castello di Prata Sannita, sabato 17 luglio. L’ingresso è gratuito, come per gli altri concerti, ma è per questo concerto è necessario prenotarsi secondo le indicazioni presenti sul sito http://www.trionfo.altervista.org
In concomitanza con la prima delle tre sessioni di “Medievalia”, in Castel San Vincenzo (IS), domenica 18 luglio si terranno due concerti di musica medievale in costume, il primo sotto forma di animazione della liturgia della Messa, l’altro come festa di piazza.
Per il ciclo dedicato ad illustrare uno strumento, quest’anno è la volta del violino presentato mediante la letteratura italiana del tardobarocco, con particolare attenzione alla scuola napoletana. Il concerto si terrà nella bella chiesa barocca di S. Pasquale (S. Salvatore) in Faicchio (BN), domenica 25 luglio. Alcune delle musiche in programma (di Cimarosa e di un anonimo che compose nel 1795) saranno presentate in prima moderna e costituiranno la pubblicazione, curata dall’Associazione “Durante”, del XVII “Quaderno di Musica Antica”.
Tre i concerti previsti nella sessione di “Medievalia” in Raviscanina (CE), il 27, 28 e 29 agosto, dedicati, rispettivamente, ad una lezione / concerto di storia della musica medievale, al Laudario di Cortona e alle musiche goliardiche medievali.
Chiudono il festival, il concerto di sabato 25 settembre (Musica e danza nel Medioevo) e l’animazione della liturgia di domenica 26 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, che si terranno in Pontelatone (CE), in collaborazione con l’Istituto Storico Archeologico Campano Sannitico “Trebula” e il Gruppo Archeologico “Trebula Balliensis”, nell’ambito della terza ed ultima sessione di “Medievalia”.
Il festival si avvale del patrocinio morale della Provincia di Caserta e della Provincia di Benevento ed è realizzato con la preziosa ed insostituibile collaborazione di numerosi enti religiosi e di cultura, di molte associazioni e di privati (per la disponibilità delle dimore storiche di Prata Sannita e di Castel S. Vincenzo).

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Il castello di Airola sempre più abbandonato a se stesso: l’accorato appello di Giuseppe Falzarano

Posted by enzonapolitano su 24 maggio, 2010

Pubblichiamo e giriamo  all’amministrazione comunale di Airola questa lettera aperta dell’amico Giuseppe Falzarano sulla questione del grave abbandono in cui versa lo storico castello medioevale di Airola:
“Egregio Signor Sindaco, Egregi Signori Assessori, Egregi Signori Consiglieri, la prossima settimana e precisamente, nei giorni 29 e 30 maggio p.v. si svolgerà la XII edizione delle Giornate Nazionali dei Castelli, durante la quale si apriranno in tutta Italia, come è ormai consuetudine, castelli solitamente preclusi alla visita, si terranno tavole rotonde, mostre e dibattiti per la valorizzazione dell’immenso patrimonio castellano della nostra penisola . Tale evento si svolgerà in gran parte anche nella nostra Provincia, con l’apertura e la visita dei vari castelli esistenti sul nostro territorio Sannita, come il maniero di Casalduni, Faicchio, Guardia Sanframondi e Limatola, opportunamente ristrutturati dalle rispettive amministrazioni locali. [….] In tutto ciò signori Amministratori abbiamo perso un’altra occasione per dare un’ulteriore spinta allo sviluppo e valorizzazione della nostra amata Airola. Infatti  mancherà all’appello ancora una volta l’apertura e la visita del nostro castello, che da anni è abbandonato a se stesso senza che nessuno lo riporti agli splendori di una volta…..  [CONTINUA]

LEGGI TUTTO L’INTERVENTO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Conto alla rovescia per la sesta edizione della ‘Rolex Capri Sailing Week 2010’

Posted by enzonapolitano su 24 maggio, 2010

Il Circus velistico delle grandi occasioni è pronto ai nastri di partenza per il trofeo velico siglato Rolex. La regata più blasonata del Golfo di Napoli che dal 25 al 29 Maggio ha dato appuntamento ai nomi più prestigiosi della vela internazionale che anche quest’anno a colpi di strambate e di bolina gareggeranno nelle acque dell’isola azzurra per aggiudicarsi la vittoria . L’ambito  trofeo  Rolex Yacht Master II, il prestigioso orologio della maison di Ginevra, che ha impresso sul quadrante, accanto allo storico marchio dell’orologio cult, il logo della regata.  E quest’anno per i vincitori delle tre classi in gara, un altro brand d’eccezione come Laurent Perrier. La famosa  etichetta di champagne francese di lusso che farà brindare i primi classificati  con una Magnum della Cuvée Rosé Brut. E per i vincitori delle varie classi un altro pezzo pregiato che ricorda la storia ed il mito dell’isola : una limited edition di Carthusia. In una raffinata bottiglia di cristallo da 500ml l’antica fabbrica di profumi isolana ha racchiuso le essenze più particolari della flora caprese, per destinarle  ai vincitori della regata. La gara di quest’anno quindi promette una serie di novità assolute, e tra queste quella che scenderanno in mare ben due barche campioni d’Italia, la Comet 45 ‘Allure’ di Nicola Granati che vedrà al timone Massimo Guardigli CEO di Comar Yachts, che dopo aver vinto il campionato invernale di Cala Galera, si appresta  a bissare il successo nelle acque dell’isola azzurra. Un traguardo che intende raggiungere anche Vincenzo Addessi,  lo skipper ed armatore di Fra’ Diavolo, che ha vinto lo scorso anno il Campionato Assoluto di Vela d’Altura 2009, disputato a Gaeta. E tra gli appuntamenti mondani di alto livello, attesissimo è il briefing al Capri Palace, sulle terrazze del Ristorante l’Olivo, dove sarà levato il grido benaugurale di “buon vento” all’insegna delle competizione. Gettonato da tutti i regatanti sono  anche i crew pasta in banchina,  come da tradizione organizzati da Capri Pasta,   dopo le accanitissime giornate in mare. Fiore all’occhiello della settimana velica saranno come sempre gli altri  appuntamenti mondani  a partire dal Galà Rolex nell’elegante ed esclusiva cornice della Canzone del Mare, dove si ritroverà il gotha dei velisti, della finanza che insieme al Presidente dello Yacht Club Massimo Massaccesi, il consiglio direttivo, ed i vertici della Rolex che vedono arrivare a Capri il CEO Rolex Bruno Meier ed il team della maison ginevrina Marco Paleari ed Arnaud Boesch, e Alberto Franchella di Rolex Italia. E dopo la premiazione in piazzetta, per salutare gli ospiti dell’edizione 2010 e dare l’appuntamento a quella del 2011, la location naturale sarà la limonaia di Paolino, dove il Presidente Massimo Massaccesi insieme al Vicepresidente Tonino Cacace,  ed il membri del  consiglio direttivo leveranno i calici, per il brindisi finale ovviamente con  le bollicine rosa di Laurent Perrier, per calare il sipario sulla  Sesta edizione della Settimana Velica Caprese.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Questa sera i Pipers ospiti al Kingston Music Club

Posted by enzonapolitano su 22 maggio, 2010

Il Kingston Music Club, sabato 22 maggio, ospiterà il concerto dei Pipers. I napoletani presenteranno il loro ultimo album, No One But Us. La start line della musica dal vivo è fissata per le 22.30. I Pipers sono una indie band che prende a piene mani nel british pop degli anni 90 e nel successivo new acoustic movement inglese. Nascono all’inizio del 2007 e in pochi anni approdano alla Matchbox Recordings .
Il loro ultimo lavoro, quello che presenteranno nel club di San Nicola la Strada, è No One But Us, pubblicato dalla giovane indie label Materia Principale. Il quartetto napoletano terrà un concerto dal sound denso e ricco di reminiscenze della musica d’Oltremanica, così come dimostrano gli undici pezzi che compongono l’album. Il disco è stato registrato, prodotto e missato da Matteo Cantaluppi e poi masterizzato presso il Pierce Entertainment da Bunt Stafford Clark, che fra gli altri ha lavorato con gli Embrace, Suede, Doves e Manic Street Preachers.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Caserta, Contro tutte le mafie la manifestazione NuovoMondo 2010. Il programma completo

Posted by enzonapolitano su 21 maggio, 2010

Dopo il successo della prima edizione della manifestazione NUOVOMONDO – Culture Migranti, i mondi dello spettacolo, della cultura e del giornalismo si incontreranno nella città di Caserta per una quattro giorni di spettacoli teatrali, documentari, cortometraggi, dibattiti e presentazioni di testi ispirati tutti dal filo conduttore dell’edizione 2010 della rassegna: la legalità. Proprio da questa prende il nome della seconda edizione della manifestazione NUOVOMONDO – Il principio della legalità, che terrà impegnato con una serie di attività a tema il centro della città da venerdì 21 a lunedì 24 maggio 2010. Promosso dal Teatro Civico 14, Libera – Contro le Mafie, Arci, Cooperativa Mutamenti e libreria Mondadori la manifestazione poterà nel capoluogo casertano compagnie, giornalisti e operatori provenienti da tutta Italia che da anni sono impegnati professionalmente nello studio, analisi e nel contrasto delle attività criminali.
L’apertura della manifestazione, venerdì 21 maggio al Teatro Civico 14, è affidata a Giovanni Meola e il suo L’infame, storia di camorrista di piccolo calibro che tradisce il suo clan originario poi quello al quale era passato e infine si pente e denuncia i compagni di malavita. Nella stessa serata, ma presso la libreria Mondadori di corso Trieste, saranno raccontate le storie di due giovani rom della periferia napoletana nella proiezione di Sotto la stessa luna di Carlo Luglio. Vite che inevitabilmente vivono di riflesso la faida camorristica di Scampia.
La seconda giornata sarà dedicata completamente all’opera La Ferita – la giusta parte Voci contro la Camorra, che sarà presentata dagli autori alla libreria Mondadori e la stessa sera prenderà corpo sul palco del Teatro Civico 14 attraverso la messa in scena di Mario Gelardi. L’opera, che rinnova l’impegno civile del teatro dell’autore napoletano, racconta di diciotto storie di vittime innocenti di camorra narrate dalle penne di tredici scrittori.
Domenica 23 maggio, al Teatro Civico 14, Roberto Solofria presenterà in anteprima 78, la sua ultima opera. La pièce, scritta e diretta dall’attore casertano, racconta di un anno particolare, il 1978, segnato da una serie di eventi che hanno profondamente segnato la storia della penisola italiana e dello strano intreccio di omicidi avvenuti per mano mafiosa o politica. Lo spettacolo anticiperà la proiezione del documentario Uso e disuso, di Tina Cioffo e Raffaele Sardo con la regia di Nino Gravino, prodotto e promosso da Libera. A seguire un approfondito confronto con Valerio Taglione, Mauro Baldascino e Raffaele Sardo. La stessa serata sarà l’occasione per assistere alla proiezione di altre due inchieste sulla legalità condotte in differente forma. Dopo l’incontro con i rappresentanti di Libera, infatti, sarà proiettato il cortometraggio La vita accanto di Giuseppe Pizzo, documentario che narra la camorra attraverso gli occhi di un bambino. Un intreccio di microstorie attuali, di ragazzi vittime del sistema e di altri che lottano per non farne parte. A chiudere l’intensa attività del penultimo giorno della manifestazione sarà la video inchiesta Il cielo sopra gomorra, di Angelo Saso scritto con la collaborazione di Maria Pirro per Rainews24.
L’ultima giornata della manifestazione, lunedì 21 maggio, sarà aperta alla libreria Mondadori, dall’ex deputato del Partito Democratico della Sinistra Isaia Sales, che presenterà il suo ultimo scritto I preti e i Mafiosi. Da sempre impegnato nell’analisi della trasformazione del contesto della società italiana, Sales in quest’opera affronta il tema delle responsabilità della Chiesa cattolica e dei suoi esponenti nell’affermazione delle organizzazioni mafiose. Dopo il confronto con l’autore del libro sarà il momento di AD UN PASSO DAL CIELO – W LA MAFIA Alle vittime della Mafia e ai loro parenti, in scena al Teatro Civico 14. La pièce, che porta la firma Nicola Vero e vede in scena Aldo Rapè, concluderà la seconda edizione di NUOVOMONDO – Il principio della legalità con la storia di Calogero Nicosia uomo di 30 rifugiatosi su di un albero per sfuggire alle brutture della Mafie e delle regole di morte che impone in una Sicilia insanguinata.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Alla scuola media Vanvitelli parte la Giornata dell’Europa

Posted by enzonapolitano su 21 maggio, 2010

La Scuola secondaria di 1° grado ‘Luigi Vanvitelli’ di Caserta celebra la ‘Giornata dell’Europa’. Domenica 23 maggio dalle 10 alle 13 gli alunni dell’istituto del Parco degli Aranci (ex zona 167), guidato dalla dirigente scolastica Rosaria Prisco, saranno protagonisti di una mattinata di gioco, festa ed animazione. Una vera e propria mostra-spettacolo che consentirà ai bambini di cimentarsi con progetti innovativi e sperimentare sul campo le nozioni apprese durante l’anno scolastico attraverso i corsi Pon di astronomia, musica, lingue straniere, matematica e non solo. I partecipanti delle lezioni di astronomia, guidati dal direttore scientifico del Planetario, il docente universitario Luigi Smaldone, saranno impegnati nella costruzione di un sistema solare in scala che potranno poi confrontare con le immagini proiettate all’interno del Planetario. I corsisti dei progetti Pon di Matematica organizzeranno invece giochi didattici incentrati sulla scomposizione e ricomposizione delle figure geometriche. Spazio alle Flash Card invece per gli studenti che hanno seguito il corso di lingua straniera e alla costruzione di carte di Propp per i partecipanti alle lezioni di lingua italiana che coinvolgeranno i loro compagni nell’invenzione e nell’analisi di favole con tema astronomico. Ad animare la manifestazione gli studenti dei corsi Pon di musica con cori tratti dall’opera ‘Il Barbiere di Siviglia’. Contestualmente verrà allestita nel cortile della scuola anche una postazione in cui sarà possibile imparare a utilizzare strumenti a percussione. Gran finale con l’esibizione della “Vanvitelli’s popular band”, un gruppo composto da alunni della Scuola e nato proprio durante i cosi Pon. L’evento, patrocinato dal Comune di Caserta che per l’occasione aprirà gratuitamente le porte del Planetario al pubblico, vedrà anche la partecipazione del gruppo Scout di Caserta 1 – reparto Nuova Frontiera che animerà la manifestazione nell’ambito del sodalizio ‘I giovani incontrano i giovani’.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Caserta, Giuseppe Vozza interviene sullo scandalo dei pannelli fotovoltaici

Posted by enzonapolitano su 21 maggio, 2010

Speranza Provinciale denuncia come, a dir poco, scandaloso, il progetto finanziato dalla passata amministrazione della Regione Campania, che prevede la localizzazione di pannelli fotovoltaici su circa 2 milioni di metri quadri di terreno (ben 200 ettari da espropriare!), nella piana situata tra il fiume Volturno e il gruppo del Matese, comprendente i comuni di Ailano, Raviscanina e Sant’Angelo d’Alife. La società Arcobaleno di Aversa pare abbia ricevuto dalla Regione, la promessa del notevole finanziamento, di ben 490 milioni di euro, per realizzare la centrale fotovoltaica di 100 megawatt.
Il Movimento Speranza Provinciale, nel sottolineare che l’iniziativa appare del tutto sproporzionata, denuncia che la centrale, realizzata a ridosso del parco regionale del Matese, intaccherà la parte del territorio matesino più significativa per produzioni agro zootecniche e per l’unicità del paesaggio. Appare assai grave tale scelta, tenuta nascosta all’opinione pubblica e ai rappresentanti di interessi diffusi.
Un simile impianto determina almeno nel raggio di 10 km inevitabili problemi di inquinamento elettromagnetico e di erosione significativa del territorio, cioè della risorsa primaria per le produzioni agroalimentari di cui Terra di Lavoro non può fare a meno per il suo futuro. Tutta la questione ci appare grave anche per un altro motivo: ci chiediamo come mai si ipotizzano tali scelte, anziché potenziare le centrali idroelettriche, già ampiamente esistenti sul territorio (Capriati, Piedimonte, Gioia, Rocca D’Evandro) e alcune delle quali non funzionano, come quella di Gioia. Ci chiediamo come mai alla Regione la competenza per queste procedure è in mano al Servizo Agricoltura anziché all’Ambiente. Speranza Provinciale  rivendica il diritto della società civile, del mondo agricolo e delle associazioni ambientaliste di partecipare alla conferenza dei servizi su questa iniziativa.

GIUSEPPE VOZZA

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »