ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Teatro, Le Maschere Nude conquistano il Comunale di Airola

Posted by enzonapolitano su 5 febbraio, 2010

Secondo appuntamento nell’ambito della VI rassegna teatrale “Ara Jovis”, 4° Festival del Teatro Amatoriale “Peppe Fucci”; ad esibirsi sul palco del Comunale di Airola la Compagnia “Le Maschere Nude” di Isernia guidata da Mario Farina con la commedia brillante in due atti di Ray Coony “Se devi dire una bugia… dilla grossa“. Un testo portato in scena molte volte quasi unicamente da attori professionisti, perchè difficile: pieno di intrecci, gags e colpi di scena in cui i tempi scenici sono fondamentali da tenere serrati, senza vuoti. In fondo è un esempio della classica “commedia degli equivoci” che ha fatto la fortuna di decine di comici dell’avanspettacolo oggi mostri del teatro italiano; di quel teatro nato per far ridere con intelligenza, rispecchiandosi nei vizi e nelle ipocrisie tipiche di tutti i tempi e di tutte le società.
“Se devi dire una bugia… dilla grossa” è forse il testo più conosciuto dell’americano Ray Coony: una storia ambientata in un albergo di lusso. L’Onorevole Demitri, infatuato di una bella ragazza che lavora alla FAO, vuole concedersi un’avventuretta. Per riuscire nell’intento si fa aiutare dal segretario Mario Girini il quale, suo malgrado, viene coinvolto in un vortice di situazioni incredibili che, come uno scoppiettante fuoco d’artificio, muovono tutti i personaggi della commedia.
Tutto giocato sulle porte di questo albergo che si aprono e si chiudono, la commedia presentata con impegno e passione da “Le Maschere Nude”, è stata di grande impatto, con notevoli spunti divertenti e situazioni paradossali. Ottima l’interpretazione e l’incalzare della recitazione, grazie soprattutto ai due “pilastri” della compagnia, Mario Farina, nei panni del segretario tuttofare Girini, e Pino Minutillo, in quelli del sottosegretario Riccardo Demitri. Sono stati loro a “legare” con sapiente bravura un percorso narrativo molto complicato. Bravi, davvero bravi.
Ma un plauso va anche al cameriere cinese astuto e venale, Camillo de Benedictis (ci ha ricordato un po’ il servo plautiano di tante commedie) a Natalia, la moglie del Demitri, ben interpretata da una Lina Fantini, padrona della scena, che di certo farà strada come attrice. Altri attori: Achille Mosca, il direttore dell’albergo, Simona Boccia, l’amante Susanna, Marina Lucarino, nei panni di Lilly, la bella e giovane Chiara Berardi, la cameriera, e Ted, interpretato da Gianni Antonilli.
Ottime le scene (molto curate anche nei dettagli) e i costumi, il trucco le luci, la fonica e le musiche. Apprezzata anche la scenografia con pannelli “a scomparsa”, ideata per ambientare velocemente e più volte sia la portineria che le due suite. Una felice soluzione. Il pubblico ha gradito e si è divertito molto, nonostante le tre ore circa di spettacolo. E’ questo il teatro amatoriale che merita.
Prova superata con successo. Voto finale: 10/10.

ENZO NAPOLITANO

Annunci

Una Risposta to “Teatro, Le Maschere Nude conquistano il Comunale di Airola”

  1. Elena Gabriella Gioffre said

    Condivido l’opinione, veramente eccelente! dagli attori -eccezionali!- alla scenografia, la regia, tutto eccelente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: