ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for settembre 2009

Al Palapartenope l’unica tappa in Campania del nuovo tour di Corrado Guzzanti

Posted by enzonapolitano su 29 settembre, 2009

guzzantiVenerdì 16 ottobre alle ore 21:30, presso il Teatro Palapartenope di Napoli si terrà il Recital di Corrado Guzzanti. Dopo tanti anni di assenza torna finalmente in teatro il bravo showman romano, con un recital principalmente dedicato ai suoi personaggi più famosi; a salire sul palco saranno infatti tra gli altri il santone Quèlo, la stralunata bionda presentatrice di Rieducational Channel Vulvia, l’isterico Gianni Livore, il venditore di quadri in tv Armà; non mancherà la parodia del ministro Tremonti e tanto altro ancora. Ad accompagnare sul palco Corrado Guzzanti stavolta ci saranno Caterina Guzzanti e il compagno di tante trasmissioni televisive Marco Marzocca. Dunque un tributo ai personaggi più famosi interpretati da Guzzanti in tanti anni di TV, con diversi squarci di attualità. Il ritmo è serrato e spesso gli applausi a scena aperta aiutano i nostri a riprendere fiato. Lo spettacolo scorre piacevole e non vi sembrerà proprio di essere rimasti seduti per ben tre ore. Vi chiederete come è il finale a sorpresa; di certo….  la risposta è dentro di voi… epperò è sbajata! Non mancate a questa unica tappa campana di Corrado Guzzanti. Venerdì 16 ottobre alle ore 21:30, presso il Teatro Palapartenope di Napoli. Costo del biglietto: I Sett. Numerato € 35.00 + 5.25, II Sett. Numerato € 26.00 + 3.90, III Sett. Unico a Sedere € 20.00 + 3.00.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Mirabella Eclano, il Premio Filippo Mazzei –The Bridge. Tutti gli insigniti del 2009

Posted by enzonapolitano su 25 settembre, 2009

Premio MazzeiSarà l’araba fenice di Mirabella Eclano a solcare i cieli della Valle di Annibale e  le sue dispiegate ali, unitamente al suono dei Marines della US Navy Europe Sexth Fleet e l’omaggio dell’Arma dei Carabinieri, ad accogliere, al Radici Resort di Mastroberardino,  i costruttori di ponti dell’Italia e Stati Uniti  insigniti del prestigioso riconoscimento Premio Filippo Mazzei –The Bridge– istituito da The American University of Rome.
In questa Valle oltre 20 secoli fa, gli Irpini in confederazione Sannitica, dettero vita alla prima forma  di democrazia, lottavano contro Roma per la propria Indipendenza, per la propria dignità di essere uomini nati liberi. Furono questi i principi che, più tardi,  il Toscano Filippo Mazzei ispirò al suo caro amico Jefferson per la stesura della Carta d’Indipendenza degli Stati Uniti, suo era il motto “Ogni Uomo e nato libero e per sua natura indipendente”, su questi principi si fonda il riconoscimento quest’anno attribuito a: Joseph Del Raso, Presidente NIAF USA, Dominic R. Massaro, giudice capo della Corte Suprema NY State, Francis A. Nicolai, giudice amministrativo Nona Divisione della Contea di Westchester NY State e presidente del Westchester Italian Cultural Centre di NY, Piero Badaloni, direttore Rai International, Aurelio De Laurentiis, president Filmauro SpA, Amato Berardi, deputato della Repubblica Italiana, eletto nella circoscrizione del Nord America, e fondatore della Camera di Commercio di Philadelphia, Antonio Giordano, Director of the Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine; Director, Center of Biotechnology College of Science and Technology Temple University, PA, Maurizio Seracini, School of Engineering, UCSD; Director CISA3 (Center of Interdisciplinary Science for Art,  architecture and Archaeology) Calit2, UCSD Division, California, Aquilino Carlo Villano, presidente OMI s.r.l., Saverio Moschillo, presidente Saverio Moschillo SpA, Urbano Di Pietro, speaker WLYN Boston, Claudio Bozzo, president MSC (Mediterranean Shipping)  Inc USA,  utive    v. president of the Italian American chamber of commerce; Italian representative at the European / American  Chamber of commerce; Westchester Italian Cultural Centre, Tockahoe, NY., Uno speciale riconoscimento dei Piccoli Comuni  sarà conferito a ricordo di Landon Thorne, amministratore delegato del Piano Marshall in Italia.
“Celebriamo la laboriosità, il senso del dovere, il sacrificio e la creatività come ricchezza umana insiti nell’uomo libero che nel valore esprime il senso della nostra vita, a Mazzei e a tutti gli uomini dagli ideali di pace e prosperità, agli Stati Uniti pionieri della libertà” così ha dichiarato Mons. Francesco Saverio Salerno, già segretario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, presidente del Premio.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Chiude ad Ascea (SA) il Corso di Alta Formazione “Manager delle aree turistiche complesse”

Posted by enzonapolitano su 25 settembre, 2009

Lunedì 28 settembre alle 16 presso la sede della Fondazione Alario per Elea-Velia ONLUS fondazionealario, si svolgerà la cerimonia conclusiva del Corso di Alta Formazione “Manager delle aree turistiche complesse” che la Fondazione ha realizzatocon il sostegno della Fondazione per il Sud, ed in collaborazione con la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Salerno, il Centro Interdipartimentale di Economia del Lavoro e Politica Economica dell’Università degli Studi di Salerno, l’Associazione Ente Bilaterale Turismo in Campania ONLUS di Napoli, la Soc. Coop. p.a Atlantide di Cervia (RA), la Soc. Coop p.a. “Cilento Servizi” di Prignano Cilento (SA), la SL srl di Cagliari, la Soc. Coop. Iris di Sammichele (BA), la Soc. Coop. arl Ambientando di Castrovillari (CS) e la Soc. Coop. Metanatura – servizi turistici ed ambientali di Siracusa.Il corso, che ha avuto inizio nel mese di ottobre 2008, si è concluso ad agosto 2009, con un’attività di stage presso Enti e strutture locali e nazionali, ha sviluppato competenze per la promozione e l’ampliamento, alle regioni del Sud Italia, di una rete di franchising nel settore dei servizi al turismo, con particolare attenzione al turismo ambientale ed alle altre forme di turismo emergenti.Il corso, della durata di 1200 ore, ha formato una nuova figura professionale, quella del Manager delle aree turistiche complesse. I dodici formati, provenienti da facoltà giuridiche ed umanistiche, potranno programmare e migliorare gli aspetti organizzativi e di controllo di gestione di un’impresa e promuovere ed innovare i servizi offerti dalle imprese turistiche in una logica di rete.Durante la cerimonia conclusiva verranno consegnati gli attestati di partecipazione e agli allievi più meritevoli, tre borse di studio del valore, rispettivamente, di 3.000- 2.000 e 1.300 euro lordi.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

I Camaleonti a Rotondi per la festa di San Michele

Posted by enzonapolitano su 24 settembre, 2009

CamaleontiL’Associazione ‘O Cardill, la Parrocchia Maria SS.Annunziata e il Comitato Feste Patronali organizzano con il patrocinio della Provincia di Avellino e del comune di Rotondi festeggiamenti in onore del Santo Patrono San Michele Arcangelo i giorni 27 – 28 – 29 settembre 2009.
Questo il programma Civile:
27 settembre, ore 21.00 – I CAMALEONTI in concerto. Con la partecipazione di Miss Valle Caudina 2009 – Sabrina Paradiso.
28 settembre, “Tradizioni e Sapori – rassegna eno-gastronomica per il recupero e la valorizzazione delle tradizioni locali, seconda edizione”.
Ore 18.00 – Irpinia Bike Show con Ambrogio Chessa (Campione Italiano Bike Trial)
Ore 20.30 – Stand Eno-Gastronomici e gruppi musicali locali.
Suoneranno i “Teatro Regresso” e i “Crowding out effect”
29 settembre – gruppi musicali locali Ore 20.30 – “I magnifici anni sessanta” con Nico Caudino, Pino e il maestro Vitagliano con la sua magica Fisarmonica.

Ore 18.00 – Irpinia Bike Show con Ambrogio Chessa (Campione Italiano Bike Trial)

Ore 20.30 – Stand Eno-Gastronomici e gruppi musicali locali.

Suoneranno i “Teatro Regresso” e i “Crowding out effect”

29 settembre – gruppi musicali locali

Ore 20.30 – “I magnifici anni sessanta” con Nico Caudino,Pino e il maestro Vitagliano con la sua magica Fisarmonica.(VALLECAUDINA.NET)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Alla Federico II sbagliati i test di ammissione alle professioni sanitarie. Graduatorie da rifare

Posted by enzonapolitano su 24 settembre, 2009

Universita NapoliFederico II nella bufera. Le graduatorie per l’accesso ai corsi di laurea relativi alle professioni sanitarie sono tutti sbagliate. E l’ateneo è stato così costretto a sospenderle e a dare la caccia ai responsabili di un tale disservizio. In proposito la Federico II ha diramato una nota ufficiale nella quale, oltre a scusarsi con le migliaia di studenti interessati, annuncia di essere estranea al disservizio, riversando le responsabilità sulla società aggiudicataria dell’appalto. La nota è stata emessa dopo che sono state pubblicate sul sito web di ateneo le graduatorie, formulate all’esito della procedura di correzione delle prove dei singoli candidati integralmente gestite dall’azienda aggiudicataria del servizio. Una pubblicazione che ha scatenato un vero putiferio. «A seguito di puntuali riscontri eseguiti dall’amministrazione universitaria – è scritto nella nota della Federico II – su segnalazione di candidati si sono evidenziati errori in tali graduatorie». L’azienda, sollecitata dall’amministrazione universitaria ad effettuare controlli ha riscontrato che «il file del correttore da essa utilizzato era danneggiato e produceva pertanto errori», riconoscendo l’inconveniente occorso. Le graduatorie devono pertanto intendersi sospese e alle ore 10 del giorno 24 settembre 2009 sono state oscurate sul web di ateneo. Nei primi giorni della prossima settimana saranno pubblicate le graduatorie corrette. Di tale inconveniente l’università Federico II si scusa con i candidati e precisa che è già stato dato mandato agli uffici competenti di predisporre tutti gli atti per ogni successiva eventuale azione in danno dei responsabili di un simile intollerabile disservizio».(CORRIERE DEL MEZZOGIORNO)

Posted in Uncategorized | 37 Comments »

Dichiarazioni Irpef 2008, Dipendenti e pensionati più “ricchi” degli industriali

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2009

soldiI dati (parziali) del Fisco sulle dichiarazioni Irpef del 2008 raccontano una storia tutta italiana. Nel nostro Paese solo 75.689 persone sostengono di guadagnare più di 200mila euro all’anno (su 41.066.588 contribuenti). Di queste, ben 43.006 (il 56,8%) sono lavoratori dipendenti, statali e non. A loro si aggiungono i 18.811 pensionati. Mentre i lavoratori autonomi che nel 2007 guadagnavano più di 200 mila euro erano solo 20.061. Ancora meno “ricchi” sono i titolari di imprese individuali: su 2.043.003, in gran parte artigiani e commercianti, solo 6.253 hanno dichiarato un guadagno superiore ai 200mila euro. Un altro elemento: dei 382.662 contribuenti (meno o dell’1% del totale) che hanno dichiarato più di 100mila euro, 218.198 (più della metà) erano lavoratori dipendenti. I dati sono ancora provvisori, ma le proporzioni non sono troppo lontane dai dati definitivi. Una domanda è legittima: com’è possibile che in un Paese dove, nel 2001, 230mila persone avevano comprato un Suv costosissimo o un’auto di lusso, solo 17mila avessero dichiarato un reddito superiore ai 300mila euro? Un analogo confronto riguarda i possessori di yacht, visto che la Guardia di finanza, durante i suoi controlli, ha scoperto che sono “nullatenenti” 6 proprietari su 10.
I lavoratori autonomi (per lo più professionisti) hanno dichiarato due anni fa 37.124 euro di reddito medio, contro i 19.334 dei lavoratori dipendenti. Non si capisce, però, come gli introiti di una ditta individuale possano risultare inferiori a quelli di un lavoratore dipendente: 18. 987 euro contro i 19.334 di un dipendente.
Stando ai dati del Fisco, il 45% delle 940mila società di capitale italiane, nel 2007 avrebbe chiuso in rosso il proprio bilancio. Questo prima della stangata provocata dalla recente crisi economica. Come ha detto al Corriere il professor Antonio di Majo, ordinario di Scienza delle Finanze a Roma Tre, “nel campo delle società di capitali ci sono evidenti possibilità di elusione. Il fenomeno ha a che vedere con la limpidezza dei bilanci”. “Inoltre – ha aggiunto – nel nostro Paese si chiudono e aprono società con una rapidità impressionante. E questo rende difficile seguirne i percorsi”. Insomma, il “rosso” delle aziende è un escamotage. (City)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

La città di Sorrento in festa per la Sagra dell’Uva a Priora

Posted by enzonapolitano su 21 settembre, 2009

pigna uvaLa suggestiva località collinare sorrentina sarà sede ancora una volta della trentesima edizione della Sagra dell’Uva promossa dalla città di Sorrento, dall’Amministrazione Comunale che vede il Sindaco Marco Fiorentino impegnato in prima persona a promuovere l’evento. Una manifestazione legata al mantenimento delle antiche tradizioni che affondano le radici in una memoria storica che ha visto più volte affiancare il nome di Sorrento alla produzione di vini d’eccellenza fin dall’epoca romana, Testimonianze si trovano nei testi di poeti e letterati risalenti a quell’era, ma anche in anni più vicini. La manifestazione di quest’anno annuncia un cartellone ricco di iniziative che andranno dal primo all’11 Ottobre. Un lungo periodo destinato a dare maggiore spicco all’evento in occasione del suo trentennale, e che quest’anno è destinato ad essere considerato come uno degli appuntamenti storici della città del Tasso. E proprio per quest’occasione che Don Francesco Saverio Casa, parroco di Priora ed organizzatore della sagra, ha messo in piedi una serie di iniziative mirate a tener conto di ogni esigenza. Ci saranno infatti giornate riservate all’enogastronomia alternate ad appuntamenti culturali, ma un particolare rilievo sarà dato alla rappresentazione storica della vendemmia, utilizzando quegli arnesi contadini che appartengono alla storia dell’agricoltura : tini, mastelli, botti che daranno un tocco di colore e di grande intensità alla partecipazione degli agricoltori, che in quest’occasione saranno impegnati nella pigiatura dell’uva. Alla sagra di Priora parteciperanno inoltre le scolaresche locali, la cittadinanza ed anche i tanti turisti che nel mese di ottobre soggiornano a Sorrento. Dal 1 all’ 11 ottobre quindi Priora, antico casale sorrentino, forte di un habitat di tutto rispetto completamente immerso nel verde delle piante, dall’ulivo alle viti, diventerà il polo di attrazione turistico culturale ed enogastronomico. Una cornice unica che riporterà quelle atmosfere perdute della vendemmia, come si viveva nei borghi contadini dall’alto della collina sovrastata da Priora e con un panorama mozzafiato a 360 gradi che va dai monti Lattari alla baia del Golfo di Napoli.
Questo il programma del ciclo di manifestazioni:
Giovedì 1 ottobre
ore 19.30 – Chiesa Parrocchiale – Concerto d’Organo
Sabato 3 ottobre
ore 11 – Teatro S. Antonino (presso la Cattedrale di Sorrento) Anteprima della Sagra e presentazione del Libro “Vite di viti” del sac. Francesco Saverio Casa.
Dalle ore 9.00 alle 12.00, in Piazza Lauro, inaugurazione della Vendemmia Sorrentina.
Visita didattica delle Scuole di Sorrento e Rappresentazione storica della vendemmia con pigiatura dell’uva.
Dalle ore 14.00 alle 18.00 visita dei vigneti della zona.
Ore 19.30 Apertura della Sagra I Rassegna “Giovani in sagra tra presente e passato”
Negli Stand rappresentazione delle varie fasi del processo di lavorazione dell’ uva.
Rappresentazione storica della vendemmia e pigiatura dell’ uva, con degustazioni eno-gastronomiche e vini della Cantina… oltre a un assaggio (panel) di vini campani curato dall’Associazione Sommelier Penisola Sorrentina negli stand di Via e Piazzetta Priora.
Gastronomia.
Ore 20.30 Consegna del Premio Priora “Acino D’Oro” 2009
Ore 21 Spettacolo musicale
Domenica 4 ottobre:
ore 19.30
Apertura della Sagra Rassegna “Giovani in sagra tra presente e passato”.
Gastronomia.
Ore 20.30 Consegna del Premio “Uva in Festa-Priora” XXX Edizione 2009. .
Ore 21 Spettacolo musicale ZELIGOLORADO BIS
Ore 22.00 Assaggio delle torte all’ uva messe a disposizione dagli Albergatori Sorrentini.
Lunedì 5 ottobre:
Dalle ore 14.00 alle 18.00 visita dei vigneti della zona.
Ore 19.30
Apertura della Sagra Rassegna “Giovani in sagra tra presente e passato”
Gastronomia.
Ore 21 Spettacolo musicale
Ore 22.00 Degustazioni di torte all’uva offerte dall’Associazione degli albergatori Sorrentini e Premiazione del concorso a premi “Dolce Uva” per la realizzazione della migliore torta o dolce al piatto a base d’uva.
Ore 21 Spettacolo musicale
Martedì 6 ottobre
ore 10 Nella Piazzetta di Priora visita didattica per le Scuole Elementari di Massa Lubrense.
Rappresentazione storica della vendemmia.
ore 19.30 – Chiesa Parrocchiale – Sonetti e poesia. del Poeta Salvatore Cangiani, dedicati a Maria.
Mercoledì 7 ottobre
Chiesa Parrocchiale ore 19.30
Concerto d’Organo.
Domenica 11 ottobre
Chiesa Parrocchiale ore 19.30 Presentazione del Libro: La Parrocchia di Priora tra storia e
Tradizione.

Nella foto: Uva bianca di Sorrento (SURRENTUM)

Posted in Uncategorized | 1 Comment »

La Scuola Media Vanvitelli scelta per il progetto nazionale del MIUR Cl@ssi 2.0

Posted by enzonapolitano su 18 settembre, 2009

scuolamedia-airola1Negli ultimi anni la scuola italiana è cambiata parecchio. Le idee e gli esperimenti non sono mancati: laboratori multimediali, ipertesti, server di rete, reti didattiche, internet, eLearning, community, lavagne interattive ed eBook. Ciò nonostante i ragazzi fanno ancora oggi informatica solo quando i laboratori sono disponibili, quando i computer sono funzionanti e (soprattutto, diciamo la verità) quando il docente è capace e appassionato.
Eppure oggi i computer da zainetto sono una realtà e i ragazzi li usano già in molte scuole del Nord. In un futuro non lontano, ogni studente potrà averne uno e utilizzarlo tutti i giorni al pari di un quaderno. E allora come sarà la classe del futuro? Come si farà lezione? Ci saranno ancora le scuole ed i libri o si farà tutto on-line? I banchi saranno ancora quelli con lo spazio per penna e calamaio? Certamente no.
La Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi (DGSSSI) del MIUR, nel quadro del piano di sostegno dell’Innovazione Digitale, sta promuovendo in tutta Italia l’allestimento di classi tecnologicamente avanzate denominate Cl@ssi 2.0 della Scuola Secondaria di Primo Grado e la Scuola Media Statale “Luigi Vanvitelli” di Airola è già tra le 156 selezionate sul territorio nazionale, UNICA IN PROVINCIA DI BENEVENTO e tra le 12 in Campania. Un progetto importante, fortemente voluto dalla battagliera dirigente, dott.ssa Maria Patrizia Fantasia che si pone a medio termine, traguardi molto ambiziosi: realizzare ambienti di apprendimento adatti ad un utilizzo costante e diffuso delle tecnologie nella quotidianità scolastica, al fine di verificare in un triennio, come e quanto l’impatto possa intervenire nei processi formativi in un’epoca di trasformazioni dei linguaggi della comunicazione e della diffusione dei saperi.
Insomma una sfida con il futuro che vede in prima linea i ragazzi, ma soprattutto gli insegnanti. Sono loro infatti che dvono dimostrare per primi di sapersi misurare con il mondo della comunicazione tecnologica che avanza a grandi passi. Ecco perchè i docenti della Vanvitelli hanno già sostenuto corsi di aggiornamento e seminari interregionali orientati all’innovazione. Tutto il Consiglio della Classe I C è mobilitato e sentiremo ancora parrlare di questi docenti, pionieri di una grande scommessa scolastica a cui il MIUR tiene moltissimo. Per questo li nominiamo con orgoglio: M. Brillante, F. Onda, A. Sorice, A. Landone, G. Amore, M. Parente, G. Cipollone, G. Del Tufo, M. Di Francesco. Torneremo senz’altro dalla nostra cortese dirigente per valutare più avanti il lavoro svolto. E’ così che si costruisce la scuola del futuro. A buon rendere allora.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Ma in che mondo viviamo…? In ospedale a Padova un ricoverato insulta un’infermiera perchè di colore: “I negri non mi devono toccare!”

Posted by enzonapolitano su 15 settembre, 2009

OspedaleUn uomo di 56 anni ricoverato presso l’ospedale di Padova è andato in escandescenza quando ha notato che a prendersi cura di lui sarebbe stata una infermiera di colore. Il 56enne, operaio, è ricoverato al centro grandi ustioni: gli sono state diagnosticate, dopo essere stato travolto da una fiammata al lavoro, ferite su tutto il corpo. Le lesioni sono piuttosto gravi ma nonostante il dolore l’uomo, completamente fuori di senno, è riuscito ad alzarsi dal letto ed insultare la sua infermiera notturna: una congolese di 40 anni. «Non voglio che i negri mi tocchino. Tutti a casa. Bossi ha ragione» queste le dichiarazioni dell’uomo riportate dal sito internet del quotidiano il Mattino di Padova. Il 56enne, definito dai suoi colleghi di lavoro come una brava persona e corretta, forse fuori di senno per terribili dolori delle ustioni, è stato riportato con una iniezione alla calma dal personale ospedaliero e poi dalla Polizia che è intervenuta ed ha fatto rapporto sulla vicenda. Sconvolta l’infermiera che è regolarmente assunta all’ospedale padovano dopo aver superato un regolare concorso. (IRPINIANELMONDO)

Foto: TvOggiSalerno

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Al CalatiaFestival 2009 Gaetano Amato presenta il libro finalista del Premio Bancarella “Il testimone”

Posted by enzonapolitano su 15 settembre, 2009

Il testimoneSarà Gaetano Amato, celebre attore della fortunata ficion di Rai3 “La Squadra” (in cui interpreta il personaggio di Sergio Amato, un burbero dal cuore immenso), ad inaugurare la sezione editoria del CalatiaFestival 2009. Giovedì sera alle ore 20.00, presso il Museo Civico in via Nino Bixio, spazio ai libri con la presentazione del romanzo finalista della 57ma edizione
del Premio Bancarella 2009 “Il Testimone. La prima (vera) indagine di Gennaro Di Palma”, edito da Armando Curcio Editore. Un libro leggero, vivace e divertente che racconta di un ex poliziotto diventato detective, che sbarca il lunario cercando di risolvere casi di poco
conto. Un giallo, quello di Amato, in cui emerge la “sua” Napoli, fatta di ricordi (i grandi artisti del passato, napoletani e non), sensazioni, emozioni e sapori (come le ricette sparse qui e là tra le righe). Grazie ad una attenta descrizione di fatti, luoghi e personaggi, lo scrittore, in cui qualcuno ha rivisto un po’ Philip Marlowe e un po’ Montalbano, fa rivivere il giallo d’ambiente, in cui spiccano, in modo genuino e vivace, personaggi molto caratteristici, tratteggiati con un linguaggio accattivante e ricco di humour. Torna, invece, sabato 19 settembre alle ore 21.00, presso il Museo Archeologico di Calatia, l’appuntamento con il teatro. Toccherà a Giovanni Allocca ed Enzo Varone, con la commedia “Era tutto così diverso”, incantare l’affamata platea maddalonese.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »