ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Alla V edizione di “A Corto di donne” vince il film “September” della britannica Esther May Campbell

Posted by redazione su 23 giugno, 2009

A-Corto-di-Donne 2009

La quinta edizione di “A Corto di Donne”, rassegna di cortometraggi al femminile, si è svolta a Pozzuoli nel Multisala Sofia (via Rosini 12) nei giorni 19, 20 e 21 giugno 2009.
Presentati in concorso, nelle quattro sezioni del festival (fiction, documentari, animazione, videoarte) 36 cortometraggi, selezionati tra i 720 film iscritti, provenienti da 61 paesi.
Il premio per il miglior cortometraggio, nella sezione fiction, è stato assegnato a “September“, della regista britannica Esther May Campbell.
La giuria, presieduta dalla regista Marina Spada, e composta dall’autrice RAI Giuliana Catamo e dal montatore Giogiò Franchini, ha inoltre assegnato una menzione speciale ai cortometraggi “Miente“, di Isabel de Ocampo (Spagna) e “Desert Wedding“, di Alexandra Fisher (USA).
Per la sezione documentari la giuria – la montatrice e regista Esmeralda Calabria (presidente), la direttora di “Noidonne” Tiziana Bartolini, Rosaria Désirée Klain, giornalista e direttrice del festival “Periferie del mondo – Periferia immaginaria” – ha premiato “Errant home“, di Nada Doumani (Libano – Giordania).
Menzione speciale per il documentario brasiliano “A casa dos mortos“, di Debora Diniz e per “Mbeubes“, di Simona Risi (Italia).
Styri“, di Ivana Sebestova (Slovacchia), vince il premio quale miglior cortometraggio nella categoria animazione, assegnato dalla giuria formata dalla regista Simonetta Funel, da Claudio Curcio, direttore generale di Napoli Comicon, e da Gisèle de Haan, editor e caporedattrice della rivista Pilote.
Nella sezione videoarte si aggiudica il premio per il miglior corto “Windmaker“, di Kika Nicolela (Brasile). Menzione speciale per la giuria, composta dall’artista multimediale Anna Maria Pugliese (presidente), dalla giornalista Renata Caragliano e dall’artista digitale Franz Cerami, a “Conexiones“, di Lidice Abreu (Venezuela) e “Bodiless Lovers”, di Nataliya Ilchuk (Ucraina).
La direzione di “A Corto di Donne” ha inoltre assegnato un premio speciale al miglior cortometraggio italiano. Il riconoscimento è stato conferito a “Passo uno”, della regista siciliana Miriam Rizzo.
“A Corto di Donne” è un evento organizzato dall’associazione culturale “Quicampiflegrei” e dal Coordinamento Donne Area Flegrea, sotto la direzione organizzativa di Rossana Maccario e Aldo Mobilio, e la direzione artistica dell’attrice Adele Pandolfi e del critico cinematografico Giuseppe Borrone.

CIRO BIONDI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: