ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for maggio 2009

Guida al mare della Campania (1): una straordinaria vacanza sulla costiera sorrentino-amalfitana

Posted by enzonapolitano su 31 maggio, 2009

Mancano ormai poche settimane alle vacanze e si scatena la voglia di mare. Ma dove andare? Per una volta restiamo nella nostra Campania felix che ha tante meravigliose località balneari da offrire. E l’invito si apre naturalmente a tutti gli italiani ! Quest’anno sono addirittura 12 le Bandiere Blu assegnate alle coste della nostra regione: scenari incantevoli, mare trasparente, spiagge pulite. Da oggi parte su questo blog l’invito a conoscere meglio le coste della Campania. E lo facciamo partendo dalla costiera sorrentino-amalfitana. Un luogo di grande fascino, dove il tempo sembra essersi fermato, davanti alla spettacolo della natura, sono la Penisola sorrentina e la Costiera amalfitana. Da sempre sono le mete preferite di un turismo internazionale. Sorrento chiude a Sud il Golfo di Napoli. Lo spettacolo naturale del Golfo con il profilo inconfondibile del Vesuvio, la presenza delle isole rendono quest’angolo della Campania incantevole e unico al mondo. I Greci credevano che le acque della Penisola fossero abitate dalle Sirene. I Romani edificarono qui le loro grandiose ville. A piedi si può raggiungere Punta della Campanella, punta estrema della Penisola sorrentina, di fronte a Capri. La Costiera Amalfitana è un posto senza eguali, quasi anacronistico di una bellezza insieme selvaggia e delicata. Dalla costa frastagliata, caratterizzata da un alternarsi di terrazze di agrumeti e viti, si godono degli scorci mozzafiato. La costa con i suoi dirupi a mare e i paesini arroccati sulle montagne, è ricca di molte piccole spiagge e veri angoli di paradiso come: la Baia di Ieranto, la Marina del Cantone e la Conca dei Marini. Sorrento sorge su una terrazza tufacea a strapiombo sul mare. Da visitare: il Duomo, la Chiesa di Sant’Antonino e il Museo Correale di Terranova, con reperti e manufatti databili dal IV sec. a. C. A Vico Equense si consiglia di vedere la Cattedrale gotica e il Castello a strapiombo sul mare. Da Sant’Agata dei due Golfi, al centro della Penisola Sorrentina, si possono ammirare le acque del Golfo di Napoli e di Salerno. Positano con il suo caratteristico borgo marinaro continua ad essere una delle località più alla moda della costiera.Amalfi è tra i centri più importanti e visitati, insieme a Ravello. Ad Amalfi oltre al borgo, che la caratterizza merita una visita il Duomo di Sant’Andrea e il Chiostro del Paradiso. Ravello domina dall’alto la Costiera. Al Centro della piazza si trova la Cattedrale con uno splendido pergamo duecentesco. Poco distante c’è l’ingresso di Villa Rufolo, che ogni anno ospita un importante Festival di Musica classica in onore di Richard Wagner. Da Villa Cimbrone sempre a Ravello si gode di uno dei panorami più famosi d’Italia. Vietri sul Mare è nota in tutto il mondo per la produzione della ceramica. Una visita nell’entroterra merita l’Abbazia della SS Trinità a Cava de’ Tirreni.I piatti della Costiera sono profumati e colorati come: gli gnocchi (n’duneri) con la salsa di zucchine, gli scialatielli con il pomodoro e il fiordilatte di Agerola, i brasati con scampi allo zafferano e totani ripieni di orzo e fave. Tutto rigorosamente accompagnato dai vini bianchi: Gran Caruso e Gran Furore. Rinomato il limoncello che si produce dai profumatissimi limoni della Costiera. Molto apprezzate anche le noci.

Leggi anche la prima puntata della Guida al mare della Campania: Il Golfo di Salerno e la Piana del Sele

Foto e testi: CAMPANIAMARE

Annunci

Posted in Uncategorized | 3 Comments »

Alla media “Vanvitelli” la FIP chiude il progetto “Educazione alla legalità attraverso l’arbitraggio”

Posted by enzonapolitano su 30 maggio, 2009

FIP logoA chiusura del progetto “Educazione alla legalità attraverso l’arbitraggio”, l’Istituto Comprensivo “Luigi Vanvitelli” di Airola (BN) in collaborazione con il Comitato Regionale Campania della Federazione Italiana Pallacanestro organizza per il prossimo 3 giugno 2009 alle ore 17,30 la cerimonia di consegna degli attestati di idoneità alla pratica dell’arbitraggio e degli ufficiali di campo. La manifestazione si terrà nell’aula magna della scuola “Vanvitelli”, egregiamente diretta dalla dott.ssa Maria Patrizia Fantasia. Sarà presente il presidente del Comitato Regionale Campania della F.I.P., prof. Manfredo Fucile.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Convegno Inward, Do the Writing! L’Associazionismo per la Creatività Urbana a Napoli

Posted by enzonapolitano su 30 maggio, 2009

C’è una realtà dei writer che è molto diversa dal vandalismo. Chi imbratta muri e palazzi va certamente punito, ma io sono convinta che allo stesso tempo vadano incoraggiati i progetti di creatività urbana che i giovani possono mettere in campo”. Inizia così il messaggio di saluto inviato dal Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni ad INWARD Osservatorio sulla cultura del writing (www.inward.it), organizzatore dell’incontro “Do the Writing! L’Associazionismo per la Creatività Urbana a Napoli”, che si svolgerà domani 31 maggio alle 19 e 30 a Galassia Gutenberg (Stazione Marittima di Napoli – Sala Perseide). Nell’incontro di domani, per la prima volta si riuniranno in assemblea le ACU (Associazioni per la Creatività Urbana) di Napoli: Evoluzioni, Bereshit, 400ml e Thinks, che discuteranno anche degli ultimi provvedimenti locali e nazionali contro la vandalizzazione del patrimonio storico-artistico, di frequente confusa con il writing, e dei progetti di creatività urbana. Nel corso dell’incontro, le quattro ACU napoletane esporranno le proprie esperienze aggregative, organizzative e progettuali, animeranno un dibattito sull’attualità del writing e le prossime prospettive operative, ed infine firmeranno un Accordo operativo per la partecipazione coordinata al Tavolo tecnico interministeriale, istituito su mandato del Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, al fine di rappresentare presso il Governo l’esistenza di associazioni per la creatività urbana in tutta Italia.

Foto: Giovanidestraorobica

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

E’ in distribuzione il nuovo numero della rivista Zoom

Posted by enzonapolitano su 30 maggio, 2009

Zoom Maggio 09E’ in distribuzione il numero di maggio di Zoom, la rivista mensile edita a Montesarchio (BN) dalla società editoriale Mediavit e diretta dal bravo Ciro Marra. In copertina questo mese “election day” un dossier sulle prossime votazioni del 6 e 7 giugno, con un particolare riferimento alle amministrative in Valle Caudina. All’interno la “rivolta” al centro di salute mentale di Bucciano. Inoltre gli aggiornamenti sulla crisi del polo tessile di Airola, il piano sociale di zona A8 e una serie di articoli sulla realtà politico-economica della Valle Caudina, le rubriche dello sport, teatro, musica, cinema, gossip e tanto altro. Zoom è un mensile free press ricco di iniziative e molto atteso (va a ruba in poche ore), che interessa in modo particolare il bacino di utenza della Valle Caudina, ma anche con qualche salto all’esterno: un giornale dinamico, che si è ormai ritagliato una fetta nel difficile mercato dell’editoria locale. Si trova nelle edicole e presso appositi Zoom Point. La si può anche ricevere a casa per abbonamento, scrivendo a: info@zoomrivista.it

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Enzo Napolitano interviene con uno scritto inedito di critica storica sul nostro primo Risorgimento

Posted by enzonapolitano su 25 maggio, 2009

Il professore sannita interviene sul blog con un suo scritto inedito sul tema storico poco dibattuto del primo Risorgimento italiano. Un contributo fondamentale per la ricerca che ripercorre le tappe salienti di quei venti anni del XIX secolo che tracciarono le fondamenta della nostra nazione unita: Il Risorgimento italiano nella sua prima fase: dal 1820 al 1848. Cause sociali, politiche ed economiche. Significato storico dei risultati raggiunti da quei moti. Tutto quello che avvenne nella società italiana o, per meglio dire, in quelle regioni italiane meglio collegate all’Europa, che, per ragioni storiche e geografiche, progressivamente cambiarono il loro volto tra il 1830 ed il 1848 e poco più tardi quello della penisola.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

A Cautano convegno storico sulla Piana di Prata e la battaglia delle Forche Caudine

Posted by enzonapolitano su 25 maggio, 2009

Convegno CaudiniSabato 23 Maggio 2009 si terrà l’evento “SVEGLIAMO LA DORMIENTE” – “La Piana di Prata e la Battaglia delle Forche Caudine” , un progetto promosso da WWF Italia, Anagritur e Federoarchi con il patrocinio dei comuni di Frasso Telesino, Cautano, Solopaca, Melizzano e Tocco Caudio. Il programma, riportato all’interno di questo articolo, prevede un corteo storico della Legio XXX Ulpia Traiana Victrix ed un interessante convegno su un’ipotesi alternativa di localizzazione della Piana di Prata e del luogo dove avvenne la battaglia delle Forche Caudine. L’evento si inquadra nell’ambito dell’iniziativa del WWF “Le Fattorie del Panda”. Programma dell ‘evento: ore 11,30 – Corteo storico della Legio XXX Ulpia Traiana Victrix di Aibano Laziale (RM) da P.zza IV Novembre (sita nel comune di Frasso Telesino) tino all’incrocio con la strada provinciale SS 141 che porta alla località Piana di Prata. Il corteo storico riprenderà il percorso dalla “Fontana Dep Soldato” (sita a Frasso Telesino), lungo l’antico tratturo, fino alla località “Piana di Prata”. Dalla Piana Di Prata proseguirà lungo la Via Rosato (sita nel comune di Cautano) fino a giungere nella sede dell’Agriturismo La Fontana Del Faggio, per circa ,4 km.(sita a Cautano). Ore 13,30 – Pranzo. Ore 17,00 – Prologo al convegno: Voce narrante: Paolo Salomone. Tammorra: Giuseppe D’Amico Flauti sanniti: Enzo Matarazzo. Convegno” La Piana di Prata e la Battaglia delle Forche Caudine: ipotesi alternativa”. Saluto del Sindaco di Frasso Telesino, Lino Massaro. Saluto del Sindaco di Cautano, Giuseppe Fuggi. Saluto dei Consigliere Ente Parco Taburno Camposauro per WWF Campania, Camillo Campolongo. Interverranno: Luciano D’Amico — Presidente dell’Associazione culturale Toutiks di Frasso Telesino; Flavio Russo — Consulente storico militare presso lo Stato Maggiore dell’Esercito e autore del libro “Indagine sulle Forche Caudine”; Mario Pagano (Sovrintendente per i Beni Archeologici della Provincia di Benevento e Caserta); moderatore, Giuseppe Di Cerbo — Vicensindaco del comune di Frasso Telesino. L’intero evento sarà ripreso da Rai 3, con la presenza del giornalista Dott. Nicola Muccillo. (VALLECAUDINA.NET)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Sequestrato nell’avellinese un camion con 4 quintali di latticini in pessima conservazione

Posted by enzonapolitano su 25 maggio, 2009

Un intero camion-frigo con quasi 400 chilogrammi di latticini avariati ed altri 300 chilogrammi di sostanze chimiche é stato sequestrato  dalla Brigata della Guardia di Finanza di Baiano. Alla base del sequestro il pessimo stato di conservazione dei prodotti lattiero-caseari a bordo del camion-frigorifero, utilizzato per le consegne nonostante la rottura dell’impianto di refrigerazione ed la conseguente inefficienza della cella frigorifera. La merce, secondo la documentazione fiscale esibita all’atto del controllo, era diretta nell’agro pontino ma il mezzo è stato fermato, nell’ambito degli ormai consolidati servizi su strada disposti dal Comando Provinciale di Avellino, all’atto di lasciare l’A-16 in uscita dal casello di Baiano.
Al momento del fermo il conducente, identificato in un cittadino rumeno (tale C.A.I, di anni 28), non sapeva fornire alcuna spiegazione circa il fatto di esser stato sorpreso al di fuori dell’itinerario logicamente previsto per una consegna di merce che, di produzione di una società di latticini di Sant’Anastasia (NA), era ufficialmente destinata a Pontinia (LT). I militari della Brigata di Baiano, agli ordini del maresciallo aiutante Marcello DANIELE, dopo aver fermato il camion-frigorifero sono stati insospettiti dalla circostanza di non percepire il rumore tipico del motore di raffreddamento della cella frigorifera, come se il mezzo viaggiasse vuoto, a dispetto della documentazione esibita: si è deciso pertanto di procedere all’apertura del camion-frigorifero ed all’interno è stato rinvenuto un totale di 396,6 chilogrammi di prodotti lattiero-caseari (mozzarelle e scamorze) oltre ad altri prodotti non elencati nella documentazione relativa al trasporto ed, in particolare, caseina in polvere per 275 chilogrammi (utilizzata per le sue proprietà di “gonfiare” i latticini) ed anche 25 chili di sodio citrato in polvere (un prodotto chimico anticoagulante che può essere usato per la sua capacità di insaporire i latticini).  Tutto quanto contenuto nel camion.-frigorifero (compresi 4.122 contenitori di plastica ove la merce era custodita per il trasporto dei prodotti lattiero-caseari) e lo stesso camion-frigorifero venivano posti sotto sequestro; nei confronti del conducente è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino per reati inerenti la normativa su trasporto e conservazione di sostanze alimentari (legge nr. 283/1962 – articolo 444 del codice penale).

Testo e foto: IRPINIANELMONDO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Pronta la III edizione del Capri Opera Festival. Il 20 giugno la presentazione con Michele Mirabella

Posted by enzonapolitano su 25 maggio, 2009

Ancora una volta sarà il Chiostro Grande della Certosa di San Giacomo il suggestivo teatro all’aperto che accoglierà la Terza Edizione del Masterclass di perfezionamento in Canto Lirico promosso dall’ Associazione Capri Opera Festival. L’iniziativa e tutte le fasi del programma saranno illustrate a Napoli Giovedì 28 Maggio dall’ Amministratore dell’Ente Provinciale del Turismo Dario Scalabrini, dall’ Assessore alla Cultura del Comune di Capri Salvatore Ciuccio e dal Direttore Artistico del Festival Pasquale Amato. Dal 14 al 20 Giugno prossimo, dunque, la musica lirica torna in scena sull’isola azzurra, e si presenta in quest’edizione con un’importante novità : quella di approfondire le tecniche del canto, da un duplice punto di vista, artistico e scientifico. Anche in questa edizione il Capri Opera Festival ha organizzato un concerto di gala nel Chiostro Grande della Certosa dove si esibiranno gli artisti che hanno partecipato alle giornate dei lavori, che vedrà la sera del 20 giugno Michele Mirabella OperaFilmCapripresentare al pubblico vincitori ed ospiti. Novità del concerto di gala è quella della presentazione in anteprima mondiale di due importanti opere. Si tratta di una sinfonia ed una romanza dedicate a Napoli, composte dal musicista napoletano Giovanni Rotondo. Il maestro laureatosi alla Berklee College of Music di Boston, presenterà alla ribalta caprese i suoi brani : una sinfonia dal titolo “I Quartieri Spagnoli” tratta dall’opera Napoli e una romanza d’amore “Canto chiano” con i versi del maestro Patrizio Trampetti, che fu lo storico fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare. La romanza sarà eseguita dal Baritono Pasquale Amato, Direttore Artistico del Capri Opera Festival.  L’attore napoletano Gabriele Russo si esibirà poi in una sua performance teatrale. Il 14 Giugno quindi si alzerà il sipario su Capri Opera Festival, che quest’anno gode del Patrocinio del Teatro San Carlo e della collaborazione tecnica della Scuola Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

La mostra itinerante “Sulla via di Damasco” dedicata a San Paolo ferma a Pozzuoli

Posted by enzonapolitano su 22 maggio, 2009

sanpaoloSarà inaugurata sabato 23 maggio (ore 10) presso l’Auditorium San Marco, via Sacchini 33, a Pozzuoli la mostra Sulla via di Damasco. L’inizio di una vita nuova, promossa dal Servizio nazionale per il progetto culturale della Chiesa Italiana e da Itaca, società editrice e di promozione culturale, che resterà aperta fino al 17 giugno 2009.
All’inaugurazione saranno presenti S.E. Rev.ma mons. Gennaro Pascarella, vescovo di Pozzuoli, il dr. Pasquale Giacobbe, sindaco di Pozzuoli, e mons. Luigi Saccone, vicario episcopale per la cultura della diocesi di Pozzuoli.
L’iniziativa è organizzata dalla Diocesi di Pozzuoli, con il patrocinio del Comune di Pozzuoli, del Parco Regionale Campi Flegrei, della Cooperativa Sociale Spe Salvi e dell’Associazione Nemea Onlus, in occasione dell’Anno Paolino indetto da Benedetto XVI per celebrare i duemila anni dalla nascita di san Paolo, di cui la mostra presenta la vita e l’insegnamento. La mostra, ideata e coordinata da Eugenio Dal Pane, è curata da p. Giorgio M. Vigna, ofm, in collaborazione con lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme, da Gianluca Attanasio e Jonah Lynch, della Fraternità Sacerdotale dei Missionari di san Carlo Borromeo, e da Sandro Chierici, autore della ricerca e del commento iconografico. L’esposizione si articola in due sezioni e in un epilogo. La mostra è accompagnata da un pregevole volume, edito da Itaca e da Libreria Editrice Vaticana, che contiene contributi di Marta Sordi – recentemente scomparsa, di cui l’intervista costituisce l’ultimo testo pubblicato – e di Eugenio Dal Pane, e i discorsi e le omelie di Benedetto XVI su san Paolo.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

21 dicembre 2012: la fine del mondo? Tutta colpa del Codice di Dresda

Posted by enzonapolitano su 20 maggio, 2009

Codice DresdaSul web si sta diffondendo la voce di una probabile fine del mondo il 21 dicembre del 2012. La fonte proviene dall’antica civiltà dei Maya. Ma cosa può esserci di vero in tutto questo? Storicamente i Maya acquisirono conoscenze astronomiche di straordinaria importanza mentre l’Europa attraversava ancora l’età oscura del medioevo. Tutta la civiltà ruotava attorno a calcoli astronomici precisissimi riportati strutturalmente persino nelle costruzioni delle Ziggurat. Essi non credevano nella linearità del tempo ma alla sua ciclicità, identificando tempi di ritorno per eventi di importanza maggiore o minore.
Purtroppo quasi tutti i documenti scritti dai Maya furono distrutti dagli Spagnoli al seguito di Fernando Cortez nel XVI secolo, ma alcune di quelle tavole furono nascoste dai sacerdoti e sono riuscite ad arrivare fino a noi. La più importante di tutte viene chiamata Codice di Dresda.  Essa contiene informazioni precisissime sulle eclissi e sugli eventi della fine del tempi, identificati secondo il calendario Maya con la data del 21 Dicembre 2012. Ma come funziona un calendario Maya?
Secondo i Maya esistono cinque Ere cosmiche, corrispondenti ad altrettante civiltà. Le precedenti quattro Ere (dell’Acqua, Aria, Fuoco e Terra) sarebbero tutte terminate con degli immani sconvolgimenti ambientali.
Il 21 Dicembre del 2012 la terra, assieme al sole ed a tutto il sistema solare, avrà compiuto l’ultima delle cinque Ere. Stranamente in questa data, il 21 Dicembre del 2012, secondo gli astronomi, l’asse terrestre avrà percorso un giro completo attorno al proprio centro di rotazione secondo la ben nota precessione degli equinozi; e per farlo occorrono 25560 anni. I Maya già conoscevano il fenomeno della precessione e lo identificavano con l’anno galattico, definendolo come periodo complessivo di durata di una civiltà. Questo periodo viene diviso in 5 ere della durata ognuna di 5125 anni. Moltiplicando questo numero per le 5 ere abbiamo quindi la precessione degli equinozi:
25560 anni. Quattro delle cinque ere sono già passate; l’ultima (quella dell’oro) sta per terminare. Il 21 Dicembre del 2012 il Sole sarà anche allineato con il centro della nostra galassia e si troverà in quella che i Maya definivano con l’entrata nell’aldilà.
Sappiamo poco su come essi immaginassero la fine del mondo. Nell’ultima pagina del codice di Dresda si vede l’acqua che distrugge il mondo: essa fuoriesce dai vulcani, dal Sole e dalla Luna creando oscurità sulla luce.
La terra verrà allora sommersa da una serie di inondazioni? L
a catastrofe di New Orleans è solo l’inizio dei mutamenti climatici che porteranno a degli sconvolgimenti su scala planetaria? Chissà. (3BMETEO)
Da buoni cristiani, sappiamo che la fine del mondo ci sarà, ma la data certa nessuno la conosce.

Nella foto: il Codice di Dresda

Posted in Uncategorized | 13 Comments »