ENZO NAPOLITANO

Storie a un passo dalla vita

Quella valigia sul letto di Eduardo Tartaglia diverte e fa riflettere

Posted by redazione su 26 gennaio, 2009

tartaglia-sarcinelli1

Bella commedia quella presentata dalla compagnia di Eduardo Tartaglia al Comunale di Airola nell’ambito della stagione teatrale 2008-2009: “La valigia sul letto” è una sorta di contenitore da vuoto esistenziale, il cui unico argomento i protagonisti si trovano ad affrontare è la “fuga”. Non si sa da cosa o da chi bisognerà fuggire, ma il soggetto funziona. Un cast già sperimentato con Tartaglia protagonista e la sua compagna di scena e di vita Veronica Mazza, al quale stavolta si aggiunge Stefano Sarcinelli, che molti ricorderann tra gli sceneggiatori del varietà di Rai Due Convenscion, ora nei panni di un originale ispettore di polizia, che insegue e protegge la coppia di disperati, Achille e Brigida. Vale però la pena di ricordare anche l’ottima performance di Peppe Miale, Nunzia Schiano, Giuseppe Cantore e Francesco Procopio.
La trama, complessa e semplice allo stesso tempo mescola la paura di essere vittima di un camorrista per una surreale parentela galeotta alla soddisfazione di godere della “protezione” dello stesso camorrista e del poliziotto tra le mura di un grottesco cimitero, dove tutti possono ripararsi tranquilli. Ma da chi o da cosa? Filo conduttore è la miseria cronica di due poveri cristi che hanno sempre pronta la loro “valigia sul letto”, per scappare via dal buio di una metropolitana scalcinata. E’ in fondo la storia di una Napoli viva oggi come ieri, che risorge dalle sue ceneri come una fenice. In un crescendo di risate e di battute ben calibrate, un finale inaspettato ed originale, al di là del solito e banale “vissero tutti felici e contenti”.  Il pubblico ha mostrato di divertirsi e l’obiettivo è stato raggiunto. Con questa commedia Tartaglia ritorna alle forme e ai contenuti a lui così congeniali della commedia classica, affrontando un tema attuale; reinterpretandolo con la capacità di far ridere il pubblico, senza tralasciare il compito di farlo riflettere e anche , perché no, di farlo emozionare, che è poi il senso vero del teatro di sempre. Prossimo appuntamento sper la Stagione teatrale al Comunale di Airola sarà ora il prossimo 3 febbraio, con ‘Due dozzine di rose scarlatte’, di Aldo De Benedetti, spettacolo che vede tra i protagonisti Leopoldo Mastelloni e Katia Terlizzi, per la regia di Livio Galassi.

ENZO NAPOLITANO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: