ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for novembre 2008

Zoom, In edicola il numero di novembre

Posted by enzonapolitano su 25 novembre, 2008

zoom-novembre Zoom, la copertina di novembre 2008

Continua con successo la crescita di questa rivista mensile edita a Montesarchio (BN) dalla società editoriale Mediavit e diretta dal bravo Ciro Marra. Un successo dovuto alla presenza in redazione di un nucleo di giovanissimi giornalisti, preparati e pronti ad intervenire su molti problemi e tematiche sociali e politiche.  Zoom è un mensile free press ricco di iniziative e molto atteso (va a ruba in poche ore),  che interessa in modo particolare il bacino di utenza della Valle Caudina, ma anche con qualche salto all’esterno: politica, società, attualità, arte, sport, musica e diverse altre rubriche ne fanno un giornale dinamico, che si è ormai ritagliato una fetta nel difficile mercato dell’editoria locale. Ciò anche grazie alla lungimiranza di uno staff imprenditoriale tecnicamente preparato. Pregevole il sito, che consente, tra l’altro di scaricare o leggere il giornale on line (http://www.zoomrivista.it). Meeting fisso tra i locali frequentati dalla realtà giovanile: lo Zoom Party. Zoom è stampato dalla Emmeci Grafica, si presenta con 44 pagine a colori, in carta patinata lucida e copertina sempre a colori.  Ottimo il lavoro grafico, coordinato dalla brava Antonia Damiano. Insomma un giornale che si appresta a festeggiare alla grande il suo primo anno di vita, con l’occhio proiettato al futuro.  Si trova nelle edicole della Valle Caudina e presso appositi Zoom Point. La si può anche ricevere comodamente a casa per abbonamento, scrivendo a: info@zoomrivista.it

ENZO NAPOLITANO

Annunci

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Sorrento protagonista s’illumina d’immenso

Posted by enzonapolitano su 20 novembre, 2008

sorrento-a-natale Sorrento, a Natale

‘M’illumino d’Inverno’ è il tema scelto dalla Fondazione Sorrento per le manifestazioni promosse tra Natale e Capodanno. Il cartellone di eventi andrà in scena in suggestive location della città di Sorrento. Dalle Giornate Professionali del Cinema, giunte ormai alla trentunesima edizione, che vedono accorrere a Sorrento il gotha del grande schermo, ai concerti Jazz, e quest’anno saranno Tullio De Piscopo e il vibrafonista statunitense Dave Samuel a tenere il loro concerto di Natale. Appuntamento per il 12 Dicembre con Luis Bacalov, premio Oscar e mito mondiale della musica, che dirigerà l’Orchestra Giuseppe Tartini. E non potrà mancare nel corso delle giornate natalizie la parata per le strade cittadini della banda musicale della University of Nebraska, che animerà Sorrento nella penultima giornata dell’anno,il 30 Dicembre. E all’appuntamento del 19 Dicembre con Gigi Finizio, assisteranno oltre ai cittadini di Sorrento e della Penisola, anche per i numerosi ospiti che passeranno il Natale e Capodanno a Sorrento attratti dall’atmosfera accattivante della città e dal ricco carnet di appuntamenti che la Fondazione Sorrento, presieduta dall’armatore Gianluigi Aponte, ha organizzato in collaborazione con il Comune di Sorrento, la Regione Campania e l’Azienda di Cura Soggiorno e Turismo di Sorrento e Sant’Agnello. Ed ancora concerti, questa volta di musica classica, che vedranno suonare la Nuova Orchestra Scarlatti, la Symphony Orchestra della Società Concerti di Sorrento , la Piccola Orchestra di Sorrento e l’Orchestra Giovanile Ats Sorrento. Si può  richiedere il programma scrivendo a: info@fondazionesorrento.com

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Caserta, Convegno su donne e politica

Posted by enzonapolitano su 16 novembre, 2008

donne-e-politica Caserta, convegno su Donne e Politica

Promuovere l’accesso femminile alla rappresentanza politica significa creare per le donne uno ‘spazio sociale’ che ne riconosca e valorizzi identità, istanze, priorità e approcci. Questo il punto di partenza che animerà il dibattito ‘Donne e politica’ promosso da Campus, l’ente di formazione e ricerca presieduto da Sossio Scialla, e in programma per lunedì 17 novembre a partire dalle ore 16,30 nei locali di via Santa Chiara a Caserta. Un argomento di stretta attualità sul quale si confronterà un parterre d’eccezione. Al tavolo dei relatori siederanno infatti le parlamentari Pina Picierno del Pd e Maria Elena Stasi del Pdl, l’assessore provinciale alle Pari opportunità, Lucia Esposito, i sindaci di Roccaromana, Roccamonfina e Fontegreca, rispettivamente Anna Filomena De Simone, Maria Cristina Tari e Carmela Filomena Imundi, il vicesegretario provinciale del Pd, Carmen Trepiccione. Ma non solo. Una platea eterogenea e di diversa estrazione politica per indagare un fenomeno ancora troppo diffuso in Italia – quello della scarsa rappresentanza femminile nelle istituzioni e nelle organizzazioni partitiche e sindacali – che, secondo gli esperti, rischia di generare un deficit di democrazia. A introdurre i lavori – subito dopo il saluto di benvenuto del presidente della Provincia, Sandro De Franciscis, – sarà la professoressa Lorella Cedroni, docente di Filosofia politica e Scienza politica all’Università di Roma ‘La Sapienza’ e massima esperta del settore per aver coordinato un progetto del Ministero su ‘Donne, politica e istituzioni – percorsi formativi per la promozione delle pari opportunità nei centri decisionali della politica’ che ha fatto tappa in tutte le università italiane. I lavori del convegno di lunedì saranno moderati da Roberto De Rosa, coordinatore scientifico del master di formazione alla politica realizzato da Campus e docente di Analisi delle politiche pubbliche presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università della Tuscia di Viterbo.

DANIELA VOLPECINA

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Un polo universitario in Valle Caudina?

Posted by enzonapolitano su 13 novembre, 2008

montesarchio-torre1 Montesarchio (Italy), la torre borbonica

Se ne parla da anni ed è un progetto estremamente ambizioso per tutta la comunità dell’area sannito-caudina: istituire un polo universitario didattico dell’Università degli studi del Sannio nei comuni di Montesarchio, Airola e Sant’A­gata dei Goti.
L’obiettivo prioritario punta a realizzare un effettivo decentramento strategico della struttura universitaria presente a Benevento, che rappresenta ormai una realtà con­solidata nel panorama delle isti­tuzioni universitarie italiane, caratterizzandosi per i contenuti innovativi delle attività di ricer­ca, avviate ed in fase di realizza­zione, nonché per una efficace organizzazione delle strutture didattiche e di accoglienza degli studenti..
Tuttavia esa può operare una ulteriore spinta nel piano dell’offerta formativa, aprendosi meglio alle utenze delle aree interne: in primo luogo la valle caudina, l’avellinese ed il casertano avanzato. Si tratta di un bacino considerevole, di circa 50-60mila residenti.
Il problema quindi è soprattutto infrastrutturale: la piena frui­bilità dei suoi servizi da parte del­le comunità che abitano i territori di riferimento è un risultato che, in larga parte, è ancora soltanto auspicato, in presenza di un terri­torio, quale la bassa provincia di Benevento e le province limitrofe, che soffrono ancora di una endemica carenza di infrastrutture, con par­ticolare riferimento alla viabilità ed ai servizi di trasporto pubblico.
Proprio nell’ottica di avvicinare il più possibile la pubblica amministrazione ed i suoi servizi al cittadino e nel­l’intento di offrire ai giovani del Mezzogiorno strumenti più adeguati di crescita cultu­rale e professionale, occorrerebbe un’inizia­tiva tesa a delocalizzare alcu­ne strutture didattiche del gio­vane Ateneo sannita presso i comuni di maggior dimensio­ne ubicati nell’area della Val­le Caudina.
E ci sono già le basi per sviluppare da oggi un progetto serio: prendere in considerazione, per esempio, la propo­sta di legge presentata al Senato dall’allora capo gruppo di Forza Italia alla Commissio­ne Programmazione Economica e Bilancio, Cosimo Izzo.
L’idea era allora, come lo è ancora oggi, interessante e fattibile: consentire all’Università’ del Sannio di realizzare nei comuni di Mon­tesarchio, Airola e Sant’Agata dei Goti un polo didattico uni­versitario, con priorità nei con­fronti delle strutture di acco­glienza e di assistenza tutoriale degli studenti. Tutto ciò consen­tirebbe una migliore fruibilità del­le strutture dell’Ateneo sannita an­che da parte dei giovani residenti nella limitrofa provincia di Caserta, nonché nella parte della pro­vincia di Avellino che ricade nel­l’ambito territoriale della Valle Caudina e del massiccio del Partenio. La difficoltà strategica in cui si trova il capoluogo, difficilmente raggiungibile da molti comuni del bacino caudino-irpino potrebbe essere risolta.In conclusione, vale la pena di sottolineare come il decentramento sul territorio delle strutture universitarie sia uno strumento gene­rale di intervento a sostegno dello sviluppo del sistema di formazio­ne dei giovani, cui deve essere attribuita la massima priorità stra­tegica.L’intento è duplice: de­congestionare l’affollamento or­mai insostenibile dei grandi Ate­nei delle aree metropolitane e rendere accessibile la frequenza degli studi universitari anche ai giovani residenti in aree rurali o, comunque, non attrezzate in mo­do adeguato sotto il profilo della rete viaria e del trasporto pubbli­co. La proposta di legge presentata dal sen. Izzo due anni or sono fu solo esaminata in Commissione: poi il precipitare degli eventi di politica nazionale costrinsero il progetto all’oblìo. Oggi di quel d.d.l. si riparla di tanto in tanto nei convegni: una bella idea. Chissà che qualche amministrazione di centrosinistra oggi non si adoperi per riprenderlo in considerazione, per discuterne e magari anche sostenerlo…

ENZO NAPOLITANO

Posted in Articoli | Leave a Comment »

San Leucio, Due suocere dal parrucchiere

Posted by enzonapolitano su 13 novembre, 2008

veroleemaddamme San Leucio, la locandina dello spettacolo

Risolti i problemi tecnici che hanno costretto a rimandare l’esordio dell’ultimo prodotto della Cooperativa Mutamenti, parte la programmazione dello spettacolo comico dell’anno VEROLE E MADDAMME, di Michele Pagano, diretto e interpretato da Michele Pagano e Roberto Solofria da non perdere assolutamente. Cosa accade quando i luoghi comuni sono all’ordine del giorno e diventano unica legge di vita? Due “suocere” si incontrano dal parrucchiere la mattina del matrimonio dei rispettivi figli e iniziano i discorsi “comuni” su preparativi, invitati e ovviamente le future nuore. Allo stesso modo due vedove, all’indomani della morte dei rispettivi mariti, danno vita al cimitero a discorsi “comuni” sui cari estinti e riflettono, non senza sorriso, sui loro vissuti. Spaccati di vita quotidiana, soprattutto dei piccoli centri urbani, dove il pettegolezzo è l’anima e, al tempo stesso, la voce del popolo. In programmazione a Officina Teatro, viale degli Antichi Platani, 28 San Leucio di Caserta:  14 novembre ore 21.00,  15 novembre ore 21.00,  16 novembre ore 19.00 e  ore 21.00 (due spettacoli),  30 novembre ore 19.00 e ore 21.00 (due spettacoli)

ROSARIO LERRO

Posted in Articoli | Leave a Comment »

Airola, parte la rassegna al Teatro Comunale

Posted by enzonapolitano su 7 novembre, 2008

teatro-il-berretto-a-sonagli-bucci Airola, Flavio Bucci  in scena con “Il berretto a sonagli”

Anche quest’anno l’Assessorato alla Cultura del Comune di Airola ha programmato, in collaborazione con il Consorzio Teatro Campania, la Rassegna Teatrale, Stagione 2008-2009, con spettacoli di Compagnie di rilievo nazionale. Sette gli appuntamenti. Si partirà l’8 novembre con la piece “Cose da ridere”, scritta e diretta da Gino Rivieccio. Quindi, il prossimo 16 dicembre, il lavoro di Ciro Villano e Bruno Tabacchini “24 dicembre”, interpretato da Barbara Chiappini, per la regia di Maurizio Casagrande. Questo per l’anno in corso. Per il 2009 il palinsesto prevede altri appuntamenti di massimo rilievo, tra cui segnaliamo, ad esempio, “’Mpriesteme a mugliereta”, di Gaetano Di Maio, con Giacomo Rizzo (25 febbraio) e “Va dove ti porta il cuore” di Susanna Tamaro, con la bravissima Marina Malfatti (5 marzo). Ma ci sono altri due appuntamenti al top: Leopoldo Mastelloni con “Due dozzine di rose scarlatte” e “O miedeco d’e pazze” di Eduardo Scarpetta, con Benedetto Casillo. Selezionato e di qualità come sempre l’allestimento della rassegna, curata da Maurizio Bello. Per informazioni riguardanti abbonamenti, biglietti ed orari, ci si può ancora rivolgere all’Ufficio Cultura (0823/711844), mail: informagiovani@comune.airola.bn.it

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Bucciano, fare presto per salvare il Santuario

Posted by enzonapolitano su 7 novembre, 2008

santuario-taburno Bucciano (Italy), il Santuario del Taburno

Con l’arrivo di nuovi fondi utili al recupero e alla valorizzazione del complesso monastico Madonna del Taburno di Bucciano ci sono buone speranze che presto si possa giungere al definitivo restauro almeno della chiesa. Sono a buon punto i lavori di consolidamento strutturale, grazie anche ad un recente finanziamento di 520mila euro. Ma in che condizioni si trova oggi l’edificio? A nostro avviso si è arrivati appena in tempo. Già alcuni anni fa l’architetto capo della Sovrintendenza, Canestrino, nel corso di una visita-sopralluogo richiesta insistentemente dall’amministrazione comunale di Bucciano, nel cui territorio sorge il monumento, era rimasto letteralmente sbalordito dallo stato di estremo degrado in cui versava l’edificio. Destrarono in modo particolare la sua meraviglia alcuni sviluppi artistici fatiscenti dell’edificio come la vòlta lignea della capriata che ricopre la navata centrale, unici e di grande interesse architettonico. I rischi di un definitivo crollo erano seri: le evidenti infiltrazioni d’acqua dovute alle copiose piogge avevano gravemente compromesso la tenuta della fragilissima copertura. Da qui il suo immediato interessamento, con la redazione di un progetto d’intervento e la disponibilità di un primo finanziamento di 200mila euro: servirono soltanto per riparare e tamponare una parte della tettoia, che minacciava il crollo. Poi, a distanza di tempo, sono iniziati gli interventi più consistenti. Ora si sta lavorando in modo organico e mirato anche al restauro degli affreschi e agli intonaci; l’obiettivo finale della Sovrintendenza è ora il restauro conservativo totale, rispettoso della maestosità del monumento medioevale. Il progetto si inserisce nell’ambito della Intesa istituzionale di programma tra Regione Campania e Provincia di Benevento, che prevede realizzazione nel prossimo futuro diversi interventi per la ristrutturazione e la riqualificazione di palazzi ed aree monumentali dell’area sannita. Il parroco, don Claudio Garofalo punta ad un progetto allettante, che è anche il sogno nel cassetto di questa nuova amministrazione comunale, guidata dal dott.Domenico Matera: quello di rivedere nei prossimi anni il santuario della Madonna del Taburno al meglio del suo splendore.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

C1, la Pallacanestro Airola batte il Lanciano

Posted by enzonapolitano su 6 novembre, 2008

18102008063-bis Airola, la Tendostruttura di via Annunziata

La Pallacanestro Città di Airola convince e realizza buoni risultati piazzandosi in una posizione tranquilla, a metà classifica: anche per questo mese bisogna registrare quattro prove in cui i giovani atleti del presidente Ruggiero hanno dimostrato grinta e voglia di vincere. Nel complesso due vittorie in casa due sconfitte in esterne. Nella nuova Tendostruttura di via Annunziata, davanti ad un pubblico osannante, i cestisti caudini riescono sempre ad esprimersi al meglio. Segno che il fattore campo gioca un ruolo fondamentale sul morale della squadra. Da risolvere il problema della condensa sulla pavimentazione in materiale plastico, che spesso fa scivolare. In particolare vogliamo segnalare la strepitosa vittoria contro il buon Lanciano per 83-75, con gli ospiti fin troppo determinati e nervosi. La squadra caudina ha invece offerto una maggiore compattezza, con soluzioni più varie e con una difesa a zona, più intensa soprattutto nel terzo quarto della gara. Bravi ed applauditissimi in particolare Di Marzo, realizzatore di 22 punti, Tammaro (17) ed il solito Tranfa (17), vero regista e coordinatore in campo.Schiacciante invece la sconfitta con la prima in classifica, il Martina Franca, autore di una gara in casa carica e ben strutturata. Punteggio finale 98 a 69: dignitoso l’impegno dei ragazzi del coach Parrillo, anche se talvolta hanno peccato di superficialità, con una serie di titubanze ed errori su soluzioni anche facili, che alla fine hanno segnato il risultato.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Articoli | Leave a Comment »