ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Archive for ottobre 2007

Tufara Valle, presto un megadepuratore

Posted by enzonapolitano su 7 ottobre, 2007

Sta provocando un certo malumore tra i cittadini l’idea di costruire un vasto impianto di depurazione a Tufara Valle. Nell’area territoriale, oggi divisa tra cinque Comuni, molto appetibile dal punto di vista commerciale ed industriale, dovrà sorgere a breve un megadepuratore, dove far confluire le acque reflue dei comuni di Roccabascerana, Pannarano, Montesarchio, Apollosa, Ceppaloni e San Martino Valle Caudina.
I sei centri urbani hanno già siglato un protocollo d’intesa, indispensabile per ottenere i finanziamenti necessari alla costruzione dell’opera. In effetti, nel territorio tufarese esiste già un piccolo depuratore, in prossimità della stazione ferroviaria, in adiacenza alla statale Appia: ora però se ne dovrà costruire uno in grado di accogliere almeno il triplo della portata oggi tollerabile. Tufara Valle è la zona geologica più depressa per cui si offre bene come vasca naturale di raccolta dei sei Comuni. I cittadini chiedono ora garanzie affinchè venga definito un piano dettagliato per la costruzione di una rete idrica e fognaria consortile, i cui collettori possano sversare con sicurezza per la salute pubblica nel futuro megadepuratore.
La preoccupazione generale è che l’intera area di Tufara, attraversata in pieno dalla trafficatissima statale Appia, possa nuovamente trasformarsi in uno sversatoio incontrollato, con evidenti danni ambientali per la popolazione residente. Intanto la pratica va avanti: con l’ottenimento dei finanziamenti attraverso il Por Campania, misura 1.2 e l’accordo di programma per i lavori.

ENZO NAPOLITANO

Annunci

Posted in Articoli | Leave a Comment »

Valle Caudina, un sito rifiuti ad Airola

Posted by enzonapolitano su 7 ottobre, 2007

valle-caudina.gif La Valle Caudina – Panorama visto da Arpaia

Comincia a farsi sentire anche in Valle Caudina la grave crisi che investe il settore dei rifiuti urbani. Si avverte un po’ dovunque, tra le amministrazioni comunali, il senso di disorientamento generale, a seguito della minacciata chiusura di alcuni impianti di raccolta e compostaggio della regione. Proprio per far fronte all’emergenza, ora i Comuni tentano di fronteggiare almeno il processo di stoccaggio per le prossime settimane. In particolare, il sindaco di Airola, con un ordinanza resa pubblica qualche giorno fa, ha comunicato alla cittadinanza l’istituzione di un sito provvisorio di stoccaggio dei rifiuti urbani, da trasportare successivamente alle discariche che si renderanno disponibili. Ciò a seguito dell’ordinanza del 13.12.96. Il comune caudino da tempo persegue la politica della raccolta differenziata, che ripartisce in contenitori di diverso colore, l’umido, il riciclabile e l’indifferenziato. Tale processo di separazione dovrebbe quindi consentire nel prossimo futuro lo smaltimento facilitato alle aree di raccolta e smaltimento. Contestualmente viene ribadita la linea dura per coloro che ancora non intendono collaborale al processo: infatti, in caso di difformità alle modalità indicate dall’ordinanza 62 del 2006, gli operatori ecologici segnaleranno gli inadempienti agli uffici comunali di vigilanza, presso l’ufficio di Tutela Ambientale. Sono previste sanzioni severe che arrivano, per i casi più gravi, anche alla denuncia penale.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Articoli | Leave a Comment »

Montesarchio (BN), in crescita l’Aldo Moro

Posted by enzonapolitano su 7 ottobre, 2007

montesarchio-torre.gif Montesarchio (BN), Italy – La torre

Boom di iscrizioni al professionale Aldo Moro di Montesarchio, che ha raggiunto quest’anno le mille presenze, grazie ad un Piano di Offerta Formativa variegato e coerente con le richieste del mercato del lavoro. Tutto ciò in controtendenza regionale. Viva soddifazione è stata espressa dal dirigente dell’istituto, prof.Silvestro Capozzi, al quale va attribuito il merito di aver portato la scuola a raddoppiare gli studenti in pochi anni; egli ha sottolineato soprattutto la vivacita didattica e le iniziative di recupero poste in essere fin dai primi giorni di settembre, sia a Montesarchio che nella sede coordinata di Airola. Tante le inizitive in cantiere per i diversi corsi, per l’Alberghiero , il Turistico ed il Commerciale. Incremento anche per il corpo docente che ha superato ampiamente le cento unità. Tutto ciò mentre in Campania saltano 7000 cattedre. È l’effetto del trend in continua ascesa delle iscrizioni, mentre i Licei in Valle Caudina appaiono in leggera flessione. Il boom può spiegarsi anche con l’ampliamento del POF dell’istituto: Le due sedi dell’Aldo Moro, la centrale, sita a Montesarchio, e la succursale, ubicata in Airola offrono ampia disponibilità di locali e di attrezzature: laboratori, cucine, sale informatiche, multimediali e per la proiezione. Ora che la richiesta del mercato del lavoro si orienta verso competenze più chiare, l’istituto di Montesarchio abbina alla tradizione della serietà degli studi, la spinta verso l’innovazione, incrementando il patrimonio informatico, librario e di attrezzature tecniche.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Articoli | Leave a Comment »

Arpaia (BN), debiti comunali alle stelle

Posted by enzonapolitano su 7 ottobre, 2007

arpaia-sfortunato.gif Arpaia (BN), Italy– San Fortunato

 

Il Comune di Arpaia è al collasso: quasi due milioni di euro di debiti accertati sono l’eredità che le amministrazioni precedenti hanno lasciato al neo sindaco Pasquale Fucci. Lo ha dichiarato il primo cittadino in una lettera aperta in cui denuncia lo stato delle cose con toni molto preoccupati. Per una popolazione che sfiora appena i 1900 abitanti si tratta di una cifra esorbitante, che difficilmente potrà essere recuperata nel prossimo decennio.
Come se non bastasse «la somma potrebbe lievitare ulteriormente, salvo verifica per rilevare altri debiti che emergono dalle continue richieste avanzate da imprese, professionisti ed enti vari». Dunque a quattro mesi dall’elezione, il sindaco Fucci si trova ad affrontare una situazione di bilancio disastrosa, che coinvolge diverse aziende creditrici sul territorio. Intanto la gente si chiede chi pagherà questo enorme disavanzo.
I tecnici della ragioneria stanno ora verificando il rendiconto dei fondi del terremoto. Il sindaco di Arpaia pensa a come affrontare questa situazione, a dir poco fallimentare. Nella lettera aperta egli fa appello alla collaborazione dei cittadini, per trovare la migliore soluzione possibile nell’interesse comune».
Sicuramente si dovrà ricorrere ad un deciso taglio alle spese e, nelle condizioni migliori, puntare ad un recupero giudiziario del debito ancorandolo alle responsabilità personali di chi ha sperperato il denaro dello Stato. Speriamo che, come spesso accade, per sanare lo sconcio non si chiedano tributi straordinari ai cittadini.

ENZO NAPOLITANO

Posted in Articoli | Leave a Comment »

Quarto (NA), uno sportello per gli immigrati

Posted by enzonapolitano su 3 ottobre, 2007

Dopo anni di impegno sociale per la promozione dei diritti migranti, l’associazione Ashiwa in collaborazione con lo Spi Cgil di Quarto anche per quest’anno riprende l’attività dei corsi di lingua italiana per stranieri e lo sportello dei diritti. Da ottobre, ogni giovedì, dalle ore 18,00 alle 21,00 “Sportello informativo” e dalle ore 19,30 alle 21,00, corso di lingua italiana. Lo sportello informa su: rilascio, rinnovo e conversione del permesso di soggiorno; ricongiungimento familiare; richiesta di cittadinanza; servizio sanitario nazionale; asilo politico e rifugiati; legislazione, contratti e rapporto di lavoro; vertenze legali. I volontari dello sportello offrono assistenza nella compilazione modulistica e assistenza legale. Tutte le attività sono gratuite. La sede è a Quarto, in via de Ribera, 3 (alle spalle della villa Comunale). “L’associazione Ashiwa e lo Spi Cgil – si legge in una nota dei responsabili delle organizzazioni che promuovono lo sportello – credono fortemente nella necessità di abolire la Legge “Bossi-Fini”, chiudere i Cpt (i centri di permanenza temporanei) e auspicano la tutela dei migranti da qualsiasi forma di sfruttamento e schiavitù. Pertanto chiunque creda nei principi di integrazione e partecipazione sociale dei migranti può collaborare contattando lo sportello”.e-mail: ashiwa.arci@libero.it.

CIRO BIONDI

Posted in Articoli | Leave a Comment »