ENZO NAPOLITANO NEWS

la Campania che non conosci

Si terrà online a settembre il Concorso internazionale di Musica Sacra

Posted by redazione su 25 maggio, 2021

È confermato il Concorso Internazionale “Musica Sacra” 2021, XVI edizione del più grande concorso al mondo dedicato ai giovani cantanti solisti, che si terrà con formula mista: online per l’Eliminatoria tramite l’invio di un video entro il 30 giugno 2021 – registrato per l’occasione o preso da una precedente esibizione – e live a Roma per Semifinali e Finale – Concerto di Gala dal 15 al 18 settembre 2021.

L’edizione 2021 è parte integrante del progetto “Let’s Sing Oratorio Music!” vincitore del Bando Europa Creativa e cofinanziato dal Programma Europa Creativa della Commissione Europea, dedicato a diffondere il genere musicale dell’Oratorio tra i ragazzi europei offrendo loro un’esperienza formativa indimenticabile attraverso la collaborazione con cantanti e orchestre.

Il Concorso Internazionale Musica Sacra 2021 selezionerà 8 cantanti (2 per ciascun registro vocale)“under 36” per trovare i protagonisti del nuovo spettacolo di Let’s Sing Oratorio Music, dal titolo “A promised land (Una terra promessa)” basato sugli oratori di Handel “Israel in Egypt” e Messiah” che si terrà in Repubblica Ceca, Grecia, Italia e Romania nel 2022.

I vincitori di altri Concorsi Lirici saranno ammessi direttamente in Semifinale ma tutti concorrenti dovranno presentare 5 arie dal repertorio di musica sacra a propria scelta.

I ruoli a premio del Concorso Internazionale Musica Sacra 2021 sono:

2 Soprani o Sopranisti

2 Mezzosoprani, Contralti o Controtenori

2 Tenori

2 Baritoni oppure Bassi-Baritono o Bassi

I premi consistono in Borse di studio per un totale di € 10.000,00 offerte dai partner del progetto europeo “Let’s Sing Oratorio Music”: Teatro di Opava (CZ), Filarmonica M. Jora di Bacau (RO), Federazione Panellenica dei Cori Scolastici e dei Direttori di Coro (GR) e Accademia Musicale Europea (IT), organizzatrice del Concorso, workshop gratuiti, Coppe, rimborsi spese viaggio e soggiorni per tutte le attività e gli spettacoli dal titolo “A promised land” basato su arie e cori tratti dagli oratori di Händel, principalmente dal “Messiah” e da “Israel in Egypt” che saranno realizzati nel 2022 in Italia, Rep Ceca, Romania e Grecia.

La Giuria del Concorso Internazionale Musica Sacra 2021 è formata da

Vincenzo De Vivo – Direttore Artistico Accademia Lirica di Osimo e Direttore Artistico Stagione Lirica Fondazione Teatro Le Muse di Ancona

Eleonora Pacetti – Responsabile Young Artist Program – Teatro dell’Opera di Roma

Ilja Racek – Sovrintendente Teatro di Opava (Slezské divadlo Opava – Repubblica Ceca)

Fabrizio Da Ros – Direttore d’Orchestra

Nikos Efhtimiadis – Direttore d’Orchestra e Presidente della Federazione Panellenica dei Cori e dei Direttori di Cori (Grecia)

Pavel Ionescu Ambrosie – Direttore Artistico della Filarmonica Mihai Jora di Bacau (Romania)

Ludek Golat – Regista Lirico e Consulente Teatro di Opava (Slezské divadlo Opava – Repubblica Ceca)

Daniela de Marco – Fondatore e Direttore Artistico Concorso Internazionale Musica Sacra

Tutte le fasi live saranno trasmesse in mondovisione. Le semifinali nella Chiesa di Santa Maria dei Miracoli a Piazza del Popolo in streaming sui nostri social e su MariaTV; la Finale – Concerto di Gala presso la Basilica SS. Apostoli condotta dal noto attore Vincenzo Bocciarelli su TelePace e in sintesi su Radio Vaticana.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Tutto pronto per la kermesse Ischia Film Festival: si parte il 26 giugno

Posted by redazione su 24 maggio, 2021

Saranno otto i paesi che si contenderanno il premio per il miglior film alla 19esima edizione dell’Ischia Film Festival che si terrà in presenza di pubblico e talent dal 26 giugno al 3 luglio sull’isola Covid free. Opere in concorso provenienti da Israele, Francia, Finlandia, Cina, Stati Uniti, Polonia, Portogallo e Italia, che saranno introdotte dal vivo dai registi e dalle loro delegazioni negli spazi della Piazza d’Armi e in quelli suggestivi della Chiesa Barocca del Castello Aragonese di Ischia.

“Un ritorno all’internazionalizzazione a cui per causa di forza maggiore abbiamo dovuto rinunciare l’anno scorso”, ha dichiarato entusiasta il direttore del festival Michelangelo Messina.

Sarà presentato in anteprima mondiale “Mr. Motor”, di Hehe Mi, mentre farà la sua prima uscita internazionale “Echoes of the Empire: Beyond Genghis Khan”, di Robert H. Lieberman. Due film che aprono una finestra sull’Oriente raccontando rispettivamente le contraddizioni della Cina contemporanea sospesa tra tradizione e modernità, e la straordinaria avventura umana e militare del leggendario condottiero mongolo.

Approdano per la prima volta su uno schermo italiano ben 5 pellicole: “Le Café de mes Souvenirs”, di Valto Baltzar, un musical franco-finlandese che rende omaggio al cult movie Les parapluies de Cherbourg; “Pozzis, Samarcanda”, di Stefano Giacomuzzi, sul viaggio in moto intrapreso da un maturo centauro friulano per raggiungere la mitica destinazione asiatica di Samarcanda; “Sombra”, di Bruno Gascon, che ricostruisce la dolorosa sparizione di un adolescente portoghese: sullo sfondo le organizzazioni pedofile internazionali; “Abu Omar” di Roy Krispel, che tocca l’attualità del conflitto israeliano-palestinese; “Io sono Vera, di Beniamino Catena, che si muove su un registro fantastico e visionario, raccontando il surreale ritorno a casa di una ragazza sparita anni prima. Ha un forte valore di denuncia dei tentativi di restrizione delle conquiste civili e sociali delle donne polacche il film collettivo Erotica 2022. Italia rappresentata anche da un altro film ambientato in Calabria, “Regina”, esordio nel lungometraggio di Alessandro Grande, già ospite in passato dell’Ischia Film Festival e vincitore della sezione cortometraggi nel 2013 con “Margerita”.

Riconfermata anche la giuria internazionale composta da Karin Hoffinger del Festival di Berlino, l’ex Direttrice del Torino Film Festival Emanuela Martini e dal croato Zlatko Vidackovic, Direttore del Festival Internazionale di Pula.

La diciannovesima edizione dell’Ischia Film Festival è sostenuta della Direzione Generale Cinema del MIC e della Regione Campania

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Estorsione ai danni di 3 minorenni: nei guai una coppia di San Nicola Baronia

Posted by redazione su 24 maggio, 2021

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Stazione di Grottaminarda (AV) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare  del divieto di dimora nel comune di Grottaminarda, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, su richiesta della locale Procura, nei confronti di due coiniugi, un 44enne e una 38enne, entrambi residenti nel comune di San Nicola Baronia, raggiunti da gravi indizi di colpevolezza in ordine ai delitti di estorsione, tentata e consumata, in concorso, ai danni di tre minorenni residenti nel comune di Grottaminarda.

L’attività di indagine ha preso le mosse dalle denunce sporte dai genitori delle vittime (tutte minorenni) per episodi delittuosi commessi nel mese di giugno 2020 in Grottaminarda  all’interno della villa comunale, dove le persone offese si riunivano con i propri amici coetanei. 

Le condotte poste in essere dagli indagati consistevano nel minacciare i minorenni di un male ingiusto per sé e per le proprie famiglie: in una occasione, con tale condotta gli indagati costringevano un minore a consegnare agli stessi una somma di denaro, di cui si appropriavano ingiustamente; negli altri due episodi, di cui uno addebitato alla sola donna, i prevenuti – con la medesima condotta minacciosa – ponevano in essere atti idonei e diretti in modo non equivoco a costringere le altre due vittime minorenni a consegnare agli stessi somme di denaro, evento non verificatosi per cause indipendenti dalla loro volontà e segnatamente per l’intervento dei genitori dei minori. 

L’attività investigativa ha permesso così di raccogliere gravi indizi a carico degli indagati, che sono stati attinti dalla misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Grottaminarda, luogo di residenza delle vittime minorenni (Foto di repertorio)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

RILEGGIAMO I CLASSICI – Dalla Pentecoste di Manzoni l’invito a rinnovarci con l’aiuto dello Spirito Santo

Posted by redazione su 23 maggio, 2021

La Pentecoste – attraverso la festività che cade 49 giorni dopo la Pasqua per ricordare la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli e quindi la nascita della Chiesa – sviluppa il tema della novità del messaggio cristiano, che si rivolge democraticamente a tutti gli uomini e le donne.

La struttura del testo è composta da tre ampie sezioni, in cui si suddivide il ragionamento di Manzoni. Nella prima (vv. 1-48), il poeta traccia una storia universale della Chiesa, dalla crocifissione sul Golgota alla predicazione apostolica per mezzo del miracolo della polilalìa. Poi si spiega (vv. 49-80) che il messaggio cristiano è davvero democratico perché, di fronte alle ingiustizie e alle iniquità del mondo pagano, proclama la libertà, l’uguaglianza e la fratellanza di tutti gli uomini. Le ultime strofe (vv. 81-144), organizzate come un’invocazione a Dio stesso, sottolineano l’effetto positivo della discesa dello Spirito Santo sull’umanità e – in coerenza con il progetto ideologico di tutti gli Inni – ribadiscono il valore universale e collettivo della fede, che, per essere davvero tale, deve superare individualismi e particolarismi degli uomini.

Dunque La Pentecoste di Manzoni diventa un potente strumento di invocazione allo Spirito Santo affinché discenda nel cuore dei potenti e li rinnovi, nel cuore degli umili e dei sofferenti per confortarli e sostenerli nella prova quotidiana. Di seguito la seconda parte dell’Inno sacro: la più squisitamente intensa ed umana.

Noi T’imploriam! Ne’ languidi
Pensier dell’infelice
Scendi piacevol alito,
Aura consolatrice:
Scendi bufera ai tumidi
Pensier del violento:
Vi spira uno sgomento
Che insegni la pietà.

Per Te sollevi il povero
Al ciel, ch’è suo, le ciglia,
Volga i lamenti in giubilo,
Pensando a Cui somiglia:
Cui fu donato in copia,
Doni con volto amico,
Con quel tacer pudico,
Che accetto il don ti fa.

Spira de’ nostri bamboli
Nell’ineffabil riso;
Spargi la casta porpora
Alle donzelle in viso;
Manda alle ascose vergini
Le pure gioie ascose;
Consacra delle spose
Il verecondo amor.

Tempra de’ baldi giovani
Il confidente ingegno;
Reggi il viril proposito
Ad infallibil segno;
Adorna le canizie
Di liete voglie sante;
Brilla nel guardo errante
Di chi sperando muor.

Foto dalla rete. Testo da Wikisource. Commento da Weschool library.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Benevento, anche Cammariere e Tosca al Sannio Music Fest 2021

Posted by redazione su 22 maggio, 2021

Il Teatro Romano di Benevento torna ad essere protagonista meritato di grandi rassegne musicali e, questa volta, tocca al grande Jazz. Da venerdì 18 giugno, infatti, in totale sicurezza e in completo rispetto delle norme anti Covid-19, le note di SergioCammariere daranno il via alla kermesse ‘Sannio Music Fest #21’.

La terribile pandemia che ci ha colpiti, infatti, ha costretto tutti ad un cambiamento radicale delle abitudini di vita  ed in particolare ha bloccato tutta una serie di attività d’intrattenimento ludico-culturali che da sempre costituiscono cibo dell’anima. 

La chiusura di cinema, teatri, auditorium, sale concerto, club ed altri innumerevoli luoghi di aggregazione ha letteralmente cancellato le occasioni di spettacolo presenti nelle nostre città e nel nostro tessuto sociale;  per questo, l’Associazione Culturale Napoli Jazz Club, con il patrocinio morale del Comune di Benevento, per celebrare questa ripartenza, ha scelto di riportare lo spettacolo nei luoghi che già di per se sono uno spettacolo, scegliendo, dunque, Benevento ed il suo eccezionale Teatro Romano. 

Con lo sguardo rivolto futuro e con rinnovate speranze, la rassegna ‘Sannio Music Fest 21’ vuole essere un occasione per ritrovarci nuovamente insieme; vuole essere l’occasione per riunire le comunità campane attorno ad un’iniziativa di grande valore musicale e culturale, per non disperdere quel patrimonio di emozioni, passione e grande musica accumulati in questi anni.

Ricordiamo dunque che la rassegna ‘Sannio Music Fest #21’ si terrà presso il Teatro Romano di Benevento attraverso 4 concerti/evento che illumineranno le sere dell’estate beneventana secondo il seguente programma:

18 Giugno 2021 ore 21.00

Sergio Cammariere in concerto   

24 Giugno 2021 ore 21.00

Tosca  “Morabeza estate 2021”  

1 Luglio 2021 ore 21.00

Tre x Una “Omaggio a Mina”

Danilo Rea | Massimo Moriconi | Alfredo Golino

16 Luglio 2021 ore 21.00

Paolo Fresu  trio “Tempo di Chet”

Paolo Fresu | Dino Rubino | Marco Bardoscia 

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Frasso Telesino, presi in 2 mentre rubavano in un appartamento

Posted by redazione su 22 maggio, 2021

A Frasso Telesino un 56enne di Solopaca ed un 20enne di Telese Terme sono stati arrestati in flagranza di reato dai militari della locale Stazione mentre stavano rubando in un’abitazione, sita nella periferia cittadina, alcuni attrezzi da lavoro e oggetti in rame, per un peso complessivo di kg 50. Gli arrestati, al termine delle procedure di rito, sono stati accompagnati presso le rispettive abitazioni  e sottoposti agli arresti domiciliari, come disposto dal Pm di turno della Procura della Repubblica di Benevento, in attesa dell’udienza di convalida. La refurtiva, invece, è stata prontamente recuperata e restituita ai proprietari. (Foto di repertorio)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Rischio frane elevato: le province della Campania ai primi posti nel dato Ispra nazionale

Posted by redazione su 21 maggio, 2021

In termini di popolazione che vive in aree a pericolosità molto elevata per frane, ai primi dieci posti troviamo le province di Avellino (34.079), Frosinone (34.070), Caserta (31.813), Napoli (29.250), Salerno (26.586), Benevento (22.476), Cosenza (21.698), L’Aquila (18.651), Roma (17.572) e Torino (13.740).

Il Recovery plan prevede nell’ambito della Missione “Rivoluzione verde e transizione ecologica” (M2) l’obiettivo generale “Tutela del territorio e della risorsa idrica” (M2C4) per il quale sono destinati 15,06 miliardi di euro. In particolare per l’Investimento 2 “Prevenire e contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici sui fenomeni di dissesto idrogeologico e sulla vulnerabilità del territorio” sono previsti 6 miliardi di euro.

L’emergenza climatica, ed il ripetersi sempre più frequente di eventi atmosferici estremi, amplifica eventi quali le frane e le alluvioni, sommandosi – come afferma da sempre Legambiente “ad una serie di fattori come consumo di suolo, impermeabilizzazione, espansione urbanistica, erosione costiera, conservazione delle aree naturali: tutti elementi che devono necessariamente rientrare in una logica di programmazione efficace”.

E’ in corso in questi giorni la consultazione pubblica sulle Linee Guida SNPA per il monitoraggio delle frane. Un’attività importante per prevenire questi fenomeni che sono sempre più frequenti e con effetti disastrosi.

Il Sistema, attraverso la Piattaforma nazionale IdroGEO, consente la consultazione di dati, mappe, report, foto, video e documenti dell’Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia, oltre alle mappe nazionali di pericolosità e agli indicatori di rischio idrogeologico. Sui medesimi fenomeni, poi, Ispra ha pubblicato recentemente il rapporto sul Dissesto idrogeologico in Italia.

Il Rapporto Ispra evidenzia come le frane siano fenomeni estremamente diffusi in Italia, anche tenuto conto che il 75% del territorio nazionale è montano-collinare. Delle circa 900.000 frane censite nelle banche dati dei paesi europei, quasi i 2/3 sono contenute nell’Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia (Progetto IFFI) realizzato dall’ISPRA e dalle Regioni e Province Autonome.

I fattori più importanti per l’innesco dei fenomeni franosi sono le precipitazioni brevi e intense, quelle persistenti e i terremoti. Negli ultimi decenni i fattori antropici, quali tagli stradali, scavi, sovraccarichi dovuti ad edifici o rilevati, hanno assunto un ruolo sempre più determinante tra le cause predisponenti delle frane.

L’Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia (Progetto IFFI), realizzato dall’ISPRA e dalle Regioni e Province Autonome, censisce le frane verificatesi sul territorio nazionale secondo modalità standardizzate e condivise. L’Inventario IFFI è la banca dati sulle frane più completa e di dettaglio esistente in Italia, per la scala della cartografia adottata (1:10.000) e per il numero di parametri ad esse associati (http://www.progettoiffi.isprambiente.it).

Le frane censite nell’Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia sono 620.808 e interessano un’area di 23.700 kmq, pari al 7,9% del territorio nazionale. I dati sono aggiornati al 2017 per la Regione

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Estorsione ai danni della Trotta Bus: nei guai 3 beneventani

Posted by redazione su 18 maggio, 2021

Nella mattinata odierna, all’esito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Benevento, unitamente ai militari della Sezione di P.G. della locale Procura, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Benevento, nei confronti di tre giovani beneventani rispettivamente di 22, 27 e 29 anni per il reato di estorsione in concorso ai danni della Trotta Bus Services spa, affidataria del servizio pubblico di gestione di parcheggi a pagamento in varie aree del centro cittadino, nonché gestore del servizio di mobilità urbana. 

Le attività d’indagine sono state avviate nel mese di novembre 2019 a seguito dell’incendio di tre minibus parcheggiati all’interno del deposito della Trotta Bus e del successivo incendio di due parchimetri in data 1 dicembre 2019 a Piazza Cardinal Pacca di Benevento, gestiti dalla citata società. 

In particolare, nel corso della complessa attività investigativa -svolta attraverso il controllo del territorio, attività di osservazione diretta ed attività tecniche-, i militari hanno raccolti gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati in ordine al delitto contestato. È emerso, infatti, dalle indagini che il 29enne, gestore di fatto di una cooperativa beneventana affidataria di parcheggi cittadini, nei mesi di maggio e settembre 2019 minacciava un dipendente della società Trotta per la gestione dei parcheggi di maggior introito della città; in seguito, nel mese di dicembre 2019, attuando la condotta minacciata, il 29enne commissionava ai due coindagati (uno dei quali lavorava stabilmente alle dipendenze del 29enne) l’incendio dei due parcometri di Piazza Cardinal Pacca. 

Tale azione delittuosa costringeva la ditta “Trotta Bus Services SpA” ad accettare un parcheggio abusivamente gestito dal 29enne e non autorizzato, adiacente a quello gestito dalla citata impresa presso lo Stadio “Ciro Vigorito” di Benevento in base a determina dirigenziale del Comune, e con tale condotta i predetti si procuravano un ingiusto profitto –  consistito nei proventi dell’attività di parcheggio abusivo – con pari danno per la Trotta Bus Service Spa. 

L’effettiva efficacia intimidatoria delle condotte poste in essere dagli indagati è dimostrata dal fatto che lo scopo perseguito dal 29enne è stato pienamente realizzato, in quanto lo stesso, grazie alle minacce e alle successive condotte incendiarie poste in essere dai coindagati, è riuscito ad imporre alla Trotta Bus la propria attività di parcheggio abusivo nella medesima area ove insisteva il parcheggio gestito dalla società Trotta. 

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Nonostante il divieto di avvicinamento, 38enne aggredisce la ex moglie

Posted by redazione su 16 maggio, 2021

Nella serata di ieri, militari della Compagnia Carabinieri di Montesarchio (BN) ed in particolare gli uomini della Stazione CC di Arpaia (BN) hanno tratto in arresto un 38enne, censurato, della provincia di Caserta, poiché ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori e violazione della misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa cui era sottoposto.

Nel dettaglio, a seguito di un richiesta giunta alla Centrale Operativa del Comando Compagnia CC di Montesarchio (BN), nella quale si richiedeva intervento per  un’aggressione subita da una donna in Arpaia (BN), sul posto veniva inviato immediatamente equipaggio del locale Comando Stazione CC, in servizio perlustrativo per il controllo del territorio. 

Appena giunti i militari verificavano che, nei pressi di un esercizio pubblico, situato sulla SS 7 Appia,  il 38enne stava aggredendo sia verbalmente che fisicamente la ex moglie e una persona con cui intrattiene una relazione sentimentale e solo l’immediato intervento dei militari operanti impediva ulteriori più gravi conseguenze. Nella circostanza si accertava che 38enne, aveva inoltre violato la misura del divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalla persona offesa, cui era stato sottoposto a seguito di precedente arresto, operato nel mese di aprile 2021 nella provincia di Caserta per i medesimi reati commessi nei confronti della ex moglie. 

Pertanto, visti gli elementi raccolti a carico del 38enne, lo stesso veniva dichiarato in stato di arresto e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria veniva ristretto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione ubicata in provincia di Caserta. 

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Inquinamento ambientale: che fine ha fatto il Piano approvato in Consiglio comunale? La denuncia di Mossca

Posted by redazione su 16 maggio, 2021

smoking chimney of a power plant against a blue sky

Il ritorno in zona gialla e i lavori pertinenti alla nuova linea ferroviaria Cancello Napoli, che seppur riguardano la vicina Acerra, sta riportando alla luce il problema del traffico cittadino; le temperature giornaliere che iniziano ad aumentare e nello stesso tempo venti e pioggia a scemare riportano all’ordine del giorno il problema di contenimento delle polveri sottili dovuto in maniera importante proprio al traffico cittadino. Sono passati ormai 2 anni dalla nostra prima segnalazione; è inesorabilmente passato un anno da quando il consiglio comunale, su nostra profonda e fondamentale azione, ha approvato il Regolamento per il contenimento e la riduzione dell’inquinamento atmosferico. Con delibera  numero 10 del 25 maggio 2020 il Comune di San Felice a Cancello riempie un vuoto normativo che lo poneva difatti in condizione fuorilegge. In quei giorni anche chi di ambiente conosceva davvero poco si sentiva in diritto di denunciare i 45 sconfinamenti medi giornalieri nell’anno 2019 rispetto ai 35 consentiti. Da allora però il Regolamento giace tra la polvere su chissà quale scrivania o dentro chissà quale cassetto; sulle nostre teste e probabilmente a ridosso dei nostri polmoni, le polveri sottili riprendono a schizzare. Dall’inizio dell’anno sono già 21 i giorni in cui la centralina ha restituito dati medi oltre la norma. Per quello stesso regolamento che il comune si è dato ad oggi saremo in soglia arancione per la quale sono previste tutta una serie di iniziative come vietare il traffico in alcune determinate zone della città e in fasce orarie particolari ai veicoli pubblici e privati maggiormente inquinanti, provvedimenti da assumere con le stesse ordinanze urgenti con le quali di fronteggia il Covid. Perché stiamo nel bel centro della Terra dei Fuochi dove anche i tribunali hanno sancito la correlazione diretta tra inquinamento e tumori. Perché anche questa è un urgenza contingibile e non più rimandabile. All’amministrazione Ferrara, che conosce bene il modus operandi di Mossca, invitiamo oggi a dar seguito al regolamento e con altrettanta fermezza a mettere in piedi le iniziative ivi contenute. (Foto dalla rete)

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »